HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad
Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad
di [user #116] - pubblicato il

TreWay Lambert testa in video la batteria Cocktail-Jam con Sound Focus Pad per un kick più incisivo e con fusti studiati per entrare tutti in una sola borsa.
Il kit Cocktail-Jam fa la sua prima apparizione nel 2014, e ha subito colpito il pubblico per la maniera furba in cui Tama ha racchiuso un intero set di batteria in quattro pezzi dal suono apprezzabile e dalle dimensioni ridicole, per portare il proprio strumento ovunque e senza compromessi, ma con un ingombro irrisorio e una trasportabilità massima.
Lo studio non si è fermato da allora, e ora i laboratori hanno messo a punto diversi accorgimenti per migliorare l'esperienza di qualunque batterista che si appresta a suonare in strada o in piccoli contesti acustici, dove si richiede di montare la propria strumentazione in pochi minuti ed esibirsi senza troppe complicazioni.

Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad

La Cocktail-Jam è di fatto una batteria portatile, con un tom da dieci pollici per cinque di profondità, un floor tom da 14 per 5,5 pollici, un rullante da dodici per cinque pollici e una grancassa sviluppata in verticale, con un diametro da 16 pollici e uno spessore di soli sei pollici uniti a un meccanismo speciale per consentire al pedale di muovere il battente verso l'alto, dal momento che la pelle è posizionata in senso parallelo al pavimento.
Qui avviene il maggiore aggiornamento della nuova serie: il precedente fusto della grancassa era aperto nella superficie superiore, mentre ora riceve un Sound Focus Pad che promette un suono più incisivo e definito al kick.

Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad

I fusti sono in betulla per un timbro bilanciato e caratteristico, ma è disponibile anche una versione in pioppo, chiamata Cocktail-Jam Mini e con i fusti di due pollici più piccoli.

Ie meccaniche incluse consentono di montare due piatti, e l'asta per l'hi-hat è provvista di una levetta per deciderne rapidamente l'apertura o la chiusura. Il sistema è comunque compatibile con le comuni pinze per percussioni e aste aggiuntive, così da inserire altri piatti senza limiti specifici.

Tutti i fusti entrano in una sola borsa, e i kit vengono forniti anche di una seconda borsa più piccola in cui riporre le meccaniche.
Nel video, TreWay Lambert dà un assaggio dell'ultima versione della Cocktail-Jam nel suo ambiente prediletto: un piccolo club all'aperto, in trio acustico.



Annunciata per un costo decisamente accessibile, che ne fa un oggetto del desiderio anche per i batteristi in cerca di un muletto o di una percussione ideale per l'estate, la Cocktail-Jam è spiegata nel dettaglio sul sito ufficiale a questo link ed è presente in Italia grazie alla distribuzione di Mogar Music.
accessori batterie cocktail jam sound focus pad tama
Link utili
La prima Cocktail-Jam su Accordo
Cocktail-Jam sul sito Tama
Sito del distributore Mogar Music
Altro da leggere
Pubblicità
Costruire uno stand per chitarra in legno...
Da Sonor il configuratore 3D di batterie...
Da ProRockGear la custodia rigida...
KickPort in Italia con Gold Music...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964