HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad
Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad
di [user #116] - pubblicato il

TreWay Lambert testa in video la batteria Cocktail-Jam con Sound Focus Pad per un kick più incisivo e con fusti studiati per entrare tutti in una sola borsa.
Il kit Cocktail-Jam fa la sua prima apparizione nel 2014, e ha subito colpito il pubblico per la maniera furba in cui Tama ha racchiuso un intero set di batteria in quattro pezzi dal suono apprezzabile e dalle dimensioni ridicole, per portare il proprio strumento ovunque e senza compromessi, ma con un ingombro irrisorio e una trasportabilità massima.
Lo studio non si è fermato da allora, e ora i laboratori hanno messo a punto diversi accorgimenti per migliorare l'esperienza di qualunque batterista che si appresta a suonare in strada o in piccoli contesti acustici, dove si richiede di montare la propria strumentazione in pochi minuti ed esibirsi senza troppe complicazioni.

Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad

La Cocktail-Jam è di fatto una batteria portatile, con un tom da dieci pollici per cinque di profondità, un floor tom da 14 per 5,5 pollici, un rullante da dodici per cinque pollici e una grancassa sviluppata in verticale, con un diametro da 16 pollici e uno spessore di soli sei pollici uniti a un meccanismo speciale per consentire al pedale di muovere il battente verso l'alto, dal momento che la pelle è posizionata in senso parallelo al pavimento.
Qui avviene il maggiore aggiornamento della nuova serie: il precedente fusto della grancassa era aperto nella superficie superiore, mentre ora riceve un Sound Focus Pad che promette un suono più incisivo e definito al kick.

Il kit Tama Cocktail-Jam entra in borsa e riceve il Sound Focus Pad

I fusti sono in betulla per un timbro bilanciato e caratteristico, ma è disponibile anche una versione in pioppo, chiamata Cocktail-Jam Mini e con i fusti di due pollici più piccoli.

Ie meccaniche incluse consentono di montare due piatti, e l'asta per l'hi-hat è provvista di una levetta per deciderne rapidamente l'apertura o la chiusura. Il sistema è comunque compatibile con le comuni pinze per percussioni e aste aggiuntive, così da inserire altri piatti senza limiti specifici.

Tutti i fusti entrano in una sola borsa, e i kit vengono forniti anche di una seconda borsa più piccola in cui riporre le meccaniche.
Nel video, TreWay Lambert dà un assaggio dell'ultima versione della Cocktail-Jam nel suo ambiente prediletto: un piccolo club all'aperto, in trio acustico.



Annunciata per un costo decisamente accessibile, che ne fa un oggetto del desiderio anche per i batteristi in cerca di un muletto o di una percussione ideale per l'estate, la Cocktail-Jam è spiegata nel dettaglio sul sito ufficiale a questo link ed è presente in Italia grazie alla distribuzione di Mogar Music.
accessori batterie cocktail jam sound focus pad tama
Link utili
La prima Cocktail-Jam su Accordo
Cocktail-Jam sul sito Tama
Sito del distributore Mogar Music
Altro da leggere
Pubblicità
PickTape: plettri a portata di mano meglio...
Blue Steel: Dean Markley congela il cavo per...
Da Kickstarter il tavolo da lavoro...
Mad Hatter sprigiona il Tele-tone col...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964