HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Thunder Knob: valvole ad alto voltaggio in pedaliera
Thunder Knob: valvole ad alto voltaggio in pedaliera
di [user #116] - pubblicato il

Lightning Boy, con una sola manopola, colora il suono di qualunque strumento con una 12AX7 ad alta tensione grazie a un circuito che trasforma 9 in 190 volt.
Il suono valvolare è un riferimento per calore e ricchezza timbrica non solo alle orecchie dei chitarristi. In studio come dal vivo, non è raro che musicisti di ogni estrazione o tecnici del suono più avvezzi alla sperimentazione desiderino impreziosire le proprie creazioni con la leggera saturazione armonica di una valvola. Lightning Boy è un piccolo laboratorio statunitense specializzato in circuiti valvolari, e con il Thunder Knob si rivolge proprio a loro.

Thunder Knob: valvole ad alto voltaggio in pedaliera

Sulla carta, il Thunder Knob è un overdrive in formato stompbox con una valvola 12AX7 all'interno e un solo potenziometro sullo chassis. Nella pratica, invece, si avvicina più a un processore del suono a tutto tondo, studiato per fornire quel pizzico di organicità in più che solo un tubo sotto vuoto alimentato ad alta tensione è in grado di dare. Il pedale, infatti, si distingue dalla selva di overdrive valvolari alimentati a 9 o 12 volt grazie a un sistema proprietario di Lightning Boy che porta i 9 volt dell'alimentazione a circa 190 volt in corrente continua all'interno del circuito, il tutto promettendo un livello di rumore eccezionalmente basso. La valvola può così lavorare a regime, esattamente come farebbe in un circuito ad alta tensione o in un vero amplificatore valvolare.

L'assenza di controlli per gain e tono non ne fa uno stompbox facile da usare dal vivo. La manopola controlla solo il volume, e il guadagno abbondante di cui è capace non è l'ideale su un palco a meno che non si desideri espressamente un salto di presenza importante rispetto al suono pulito. La sua natura si rivela invece particolarmente utile quando si vuole colorare un suono di base con il carattere di un vero preamplificatore valvolare, o se si intende spingere a dovere un amplificatore valvolare aggiungendogli a monte il boost di un'altra valvola, senza diodi o transistor tra i piedi.
Dalla leggera compressione della 12AX7 che lavora sotto i livelli di guardia o alla pura saturazione e la maggior presenza di acuti offerta dal piccolo switch "Thunder", in alto sullo chassis, il Thunder Knob è pensato per essere anche attivato alla bisogna, ma è il tipo di effetto che i più vorranno tenere sempre acceso in pedaliera.

Il sito ufficiale a questo link offre alcuni esempi audio in cui ascoltare il Thunder Knob sulla chitarra, sul basso e su un piano elettrico, ed è possibile vederlo spiegato anche nel video che segue. Va detto che i clip offerti sono piuttosto essenziali e non chiariscono granché l'influenza del pedale Lightning Boy sul suono, terremo quindi gli occhi puntati in attesa di novità da oltre-Oceano.

effetti e processori lightning boy audio thunder knob
Link utili
Thunder Knob sul sito Lightning Boy
Altro da leggere
Pubblicità
Milkman mette l'ampli valvolare in pedaliera...
EHX estremizza la loop station con 95000...
RAT Tail: il distorsore diventa cavo...
Pork & Pickle: Way Huge raddoppia per il...
Pubblicità
Commenti
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 01/09/2017 ore 09:19:09
Non conosco il pedale, ma ho forti dubbi sul "circuito proprietario" per aumentare il voltaggio interno. Ho studiato tempo da la cosa e il circuito esiste da diverso tempo, si trovano diversi schemi in rete, è acquistabile in kit su un noto sito tedesco, e l'ho visto utilizzato in pedali famosi come i Kingsley. Perché dire proprietario e non semplicemente un circuito già fatto e testato? Apparte questo trovo molto interessante l'idea sviluppata da Kingsley, percorsa in chiave diversa con dei moduli da Egnater, di avere diversi preamp valvolari da utilizzare. Certo, come dice Kingsley, li vedo più per un uso separato dal preamp del proprio ampli. Avere più preamp sommati non so quanto serva, inoltre il bello è proprio poter variare il proprio suono con preamp differenti, visto che se si ha di base un buon finale ne basta uno.
Rispondi
di hamilton [user #6193] - commento del 02/09/2017 ore 10:12:36
Sulla carta pare molto interessante, aspettavo da un bel po' una cosa del genere in valvolare (più per curiosità che necessità), da piazzare come "ravvivatore" in cima alla catena chitarra > effetto > apogee jam > ipad oppure davanti ad ampli da studio tipo Micro Cube. Un po' come può essere usato il Nuke Booster di Mr.T, che ho provato con soddisfazione in questo modo, ma in valvolare.
Peccato che dalle demo non si capisca granchè, lo proverei molto volentieri.

Hola todos
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 02/09/2017 ore 14:02:33
Sentito nella demo: assolutamente trascurabile.
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 04/09/2017 ore 12:19:34
Non mi pare abbiano nemmeno un sito...
Rispondi
di hamilton [user #6193] - commento del 04/09/2017 ore 12:26:25
vai al link
citato nell'articolo
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
BIAS Delay e Modulation: pieno controllo digitale
Fender sfodera lo spirito retrò con le American Original
Schecter nel 2018 tra retrò e super-Strat
RAT Tail: il distorsore diventa cavo
S2 Studio: torna la 3-pickup PRS a prezzo ridotto
I più commentati
Slash diventa ambasciatore con una nuova Les Paul
Gibson Modern Flying V avvistata al CES 2018
Fender sfodera lo spirito retrò con le American Original
Formula B Super Plexi V2: british per tutti
di aleZ
RAT Tail: il distorsore diventa cavo
I vostri articoli
Ibanez Elastomer: plettri in gomma?
Duesenberg Starplayer Special
Jim Reed PRS-style: da brutto anatroccolo a chitarra laboratorio
Fender 51 Nocaster Pickup Set: per me il migliore
PAF originali e repliche moderne: quale pickup scegliere?
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964