HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Licenziato il compositore de I Simpson
Licenziato il compositore de I Simpson
di [user #116] - pubblicato il

Dopo 27 anni e brani memorabili come "See my Vest" e lo spot Canyonero, si conclude l'avventura del compositore Alf Clausen nella serie animata I Simpson.
Il nome di Alf Clausen potrebbe suonare nuovo ai più, ma la sua musica è entrata nelle case di milioni di telespettatori per decenni, lasciando tracce indelebili nei ricordi di intere generazioni. Sono sue le colonne sonore del telefilm Saranno Famosi, della sit com ALF e del film Una Pallottola Spuntata, e sono sue le musiche della serie animata I Simpson. Lo sono state finora, almeno, perché la sua avventura con la famiglia immaginaria più amata d'America finisce adesso. Il produttore Richard Sakai ha deciso di interrompere la collaborazione con Alf Clausen perché la serie ha bisogno di "un tipo diverso di musica". Voci di corridoio, non confermate, parlano di mancati accordi finanziari.

Tra i compositori più nominati in assoluto agli Emmy, con trenta nomination e due vittorie nel 1997 e 1998, Clausen si è aggiudicato anche cinque Annie Awards, tutti per I Simpson.
Ha lavorato per la serie tutte le settimane negli ultimi 27 anni, con un totale di quasi 600 episodi insieme a un'orchestra di 35 elementi (un aspetto fortemente voluto dal creatore della serie Matt Groening) per regalare vere perle come "Dr.Zaius", parodia in formato musical de Il Pianeta delle Scimmie, la colonna sonora per lo spot del fuoristrada Canyonero, "We Put The Spring In Springfield" dedicata alla casa chiusa della città e "See My Vest", che vede un Mr Burns nei panni di una Crudelia De Mon all'ennesima potenza. Non ultimo, l'inno della società segreta dei Tagliapietre, parodia arguta e divertente dei gruppi di massoneria.



I Simpson hanno cambiato rotta già da diverse stagioni rispetto allo spirito originale che caratterizzava le produzioni anni '90, la morte di Tonino Accolla - doppiatore italiano di Homer - aveva scosso il pubblico italiano nel 2013, e questa decisione potrebbe rappresentare il distacco finale dalle origini della serie.
curiosità i simpson musica e lavoro
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
iLiveMusic visto da un musicista...
Gli Youtuber sono le nuove rock star...
Come organizzare un concerto con iLiveMusic...
A&R e case discografiche: il complesso...
Pubblicità
Commenti
di ADayDrive [user #12502] - commento del 31/08/2017 ore 16:10:29
Citerei pure "The garbageman"
vai al link
e "Baby a bordo" dei Re Acuti:
vai al link

Senza la musica dei Simpson la mia vita sarebbe stata notevolmente meno felice.


Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 01/09/2017 ore 08:31:18
Grazie Redazione per questa purtroppo brutta notizia... e ADayDrive ha perfettamente ragione segnalando che l'importanza di una colonna colonna è parte del successo di un film, e forse anche di più per una serie animata. Non credo per`che si cambi la sigla per i titoli, oppure...
Clausen ha cmq la pensione più che a posto con introiti continui dalle Siae in giro per il mondo.
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 02/09/2017 ore 14:04:25
Leggevo altrove che tra Calusen e Groening tendevano ad imporre registrazioni con orchestre vere da più di 30 elementi. Pare che questo c'entri col taglio di costi, in senso generale.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Curiosità
Così nascono le chitarre Martin
Ola Englund molla Washburn per un ottimo motivo
Il più grande insegnamento di Rudy Rotta
Dischi e recensioni
A&R e case discografiche: il complesso lavoro dell'Artist & Repertoire
Angolo DIY
Thinline di recupero homemade al 100%
Trasformare la chitarra in una lap steel
Interviste
Sebo Xotta e la chitarra muccata
Osvaldo Di Dio: nel blues anche un errore può essere bello
Jeff Loomis: Jason Becker e il suo vibrato
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964