HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Tele-rosewood: a volte ritornano, in barba al CITES
Tele-rosewood: a volte ritornano, in barba al CITES
di [user #116] - pubblicato il

La Telecaster di George Harrison torna con un'edizione limitata con camere tonali. Quasi come un affronto alle limitazioni CITES, è tutta in palissandro.
Costruita nel 1968 da Phil Kubicki e regalata a George Harrison quello stesso anno, la Fender in palissandro del concerto sul tetto della Apple è forse la Telecaster più iconica di tutte. Caratterizzata da un timbro brillante, elegante nella sua finitura naturale che lascia vedere le vene brune di tastiera, manico e body, la chitarra più esclusiva dei Beatles è stata spesso oggetto di tributi e riedizioni da parte di Fender. Quando, all'inizio del 2017, sono entrate in vigore le nuove norme CITES che limitano in maniera importante la diffusione del palissandro, le possibilità di vederla tornare in catalogo sembravano scarse, eppure rieccola, più lussuosa che mai e in un'edizione aggiornata per renderla ancora più suonabile e appetibile per chi intende farne uno strumento da lavoro oltre che un pezzo da esporre con fierezza.

Tele-rosewood: a volte ritornano, in barba al CITES

Come nell'originale, il body è composto da un sandwich di due parti di palissandro con in mezzo un sottile foglio di acero, che ne descrive tutto il perimetro quando la si guarda di taglio. Questa particolare costruzione ha permesso ai liutai Fender di praticare dei fori di alleggerimento nella nuova edizione: il palissandro è un legno denso e pesante, e molti possessori delle precedenti edizioni parlano di una chitarra dal peso decisamente importante. Con questa soluzione, la George Harrison promette di entrare nella media delle altre Telecaster di casa.

Storicamente corretto, il manico a C è in stile anni '60, con raggio di 9,5 pollici. È tutto in palissandro, con accesso al truss rod alla base, sotto il battipenna. Sulla piastra del manico è inciso il logo "Om" di George Harrison, come unico riferimento esplicito al chitarrista che l'ha resa celebre.

L'elettronica punta a replicare i toni incisivi e fermi del modello d'epoca. A questo scopo, sono stati scelti due pickup American Vintage '64, una coppia di single coil in stile gray bottom caratterizzati da acuti in evidenza e bassi asciutti, particolarmente a fuoco a sottolineare le caratteristiche naturali della George Harrison, nota per essere uno strumento particolarmente scoppiettante e presente.

Tele-rosewood: a volte ritornano, in barba al CITES

Foto ravvicinate e caratteristiche costruttive dettagliate sono sul sito a questo link. La Fender Telecaster George Harrison sarà prodotta in solo mille esemplari, pertanto vi consigliamo di mettervi in contatto con Casale Bauer, distributore italiano del marchio, se volete assicurarvi la possibilità di metterci sopra le mani.
Nell'attesa di poterla vedere più da vicino, vi lasciamo la storia della Telecaster in palissandro tratta dal libro Fender di Maurizio Piccoli.
chitarre elettriche cites fender george harrison telecaster
Link utili
Novità CITES 2017
George Harrison Telecaster sul sito Fender
La storia della Telecaster Rosewood
Sito del distributore Casale Bauer
Altro da leggere
Pubblicità
Fender mostra i cinque ukulele California...
Doheny: G&L punta sulle offset...
St. Vincent in edizione speciale per...
Schecter cerca te per la Extreme Legacy...
Pubblicità
Commenti
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 02/09/2017 ore 09:49:01
Io non so perchè ma questa chitarra non mi ha mai affascinato. Gli unici strumenti che mi hanno incuriosito dalle mani dei fab four sono l'Hofner di Paul e le varie Rickenbacker passate nelle mani un po' di tutti. Questa proprio non mi mai detto niente.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 02/09/2017 ore 10:44:57
Con gli strumenti di produzione che si hanno oggi a disposizione fare di una chitarra epica un esemplare così brutto sa tanto di sperimentazione per testare fino a che punto il "mercato" riesce a imporre il cattivo gusto.
Brutta nella tonalità del colore, in quel manico che si perde dentro una tavola che sembra un tavolino da osteria, di un legno con venature che sarebbe meglio nascondere, un battipenna di un colore lontano anni luce dall'essere armonico col body e viceversa, l'immortale curva posteriore superiore sempre dritta senza svasatura che segna le costole.
Suona bene perché Fender e non te la regalano? Bah... con quel che gira sarebbe pure un dettaglio trascurabile ;)
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 02/09/2017 ore 14:01:13
Ovviamente è la tua opinione, non la verità assoluta. Se la rieditano ogni tot tempo, significa che piace. Tra l'altro l'uso del palissandro dà un sound diverso dalle altre tele..
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 02/09/2017 ore 14:24:03
Un'opinione non è mai verità assoluta, si tratta di gusti, senza contare che parlavo d'altro visto che non mi riferivo alla qualità del legno ma all'aspetto, comunque sia è bruttissima, sotto tutti i punti di vista, da Fender mi aspetterei molto di più su quel versante. ;)
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 02/09/2017 ore 19:14:06
-> l'immortale curva posteriore superiore sempre dritta senza svasatura che segna le costole.

Eh?
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 02/09/2017 ore 20:05:25
La ""tavoletta" che sul back non la svasatura accompagna l'appoggio all'altezza delle costole... poi se suoni con la chitarra sotto il ginocchio non è cosa che ti riguarda
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 02/09/2017 ore 20:18:00
E' fatta esattamente come sono fatte le Esquire/Broadcaster/Nocaster/Telecaster da 68 anni a questa parte, incarnazioni moderne a parte. Visto che questa si rifà al modello del 1968, direi che è corretto.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 02/09/2017 ore 21:26:58
E' brutta, e per molti anche scomoda, come lo è il Les Paul, anche se delle custom la svasatura posteriore ce l'hanno e la rendono ergonomicamente più piacevole e imbracciabile, cosa ininfluente per le semiacustiche grazie alla loro leggerezza.
Però siccome ce l'aveva Harrison e in più è una Fender ci deve piacere... siamo seri su ;)
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 02/09/2017 ore 21:38:58
Siccome le Telecaster sono fatte così da quasi 70 anni, e siccome la Rosewood di Harrison - che ripeto è stata fatta nel 1968 - era fatta in quel modo, arrivi te e dici che deve essere fatta diversamente, così magari piace solo a te e non a quelli a cui è indirizzata questo strumento(le qualche centinaia di migliaia di ammiratori di G.H.).

Si, siamo seri.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 02/09/2017 ore 22:35:34
Non mi rigirare le carte in tavola, ho semplicemente detto che oltre che brutta è pure scomoda, detto in soldoni è un'aggravante, alla faccia delle centinaia di migliaia di milioni di miliardi di suoi estimatori.
Calcola che c'è più gente cui piace più Andy Warhol che Caravaggio o più Dylan che Mozart.
Ci sono cose che il mercato o la gas o l'idolatria non riusciranno mai a cambiargli faccia: esteticamente è un obbrobrio.
E sono molto serio, perché ormai questi feticci stanno prendendo la mano con tutto il braccio!
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 02/09/2017 ore 23:55:47
No comment ulteriori, mi pare che siamo in pieno delirio di onnipotenza.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 03/09/2017 ore 00:10:18
Beh Matteo dai, in effetti sembra fatta da Aiazzone, nelle foto. Dicono che Casale Bauer organizza pullman per provarla , graditi ospiti a pranzo e a cena..
Rispondi
di In Time [user #47128] - commento del 03/09/2017 ore 02:21:04
Ahhhhhhhhhhh Grandissimooooo!!!!!!
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 00:25:30
Ma piantala con questa prosopopea, è probabile che quando ho imbracciato la mia prima telecaster tu manco eri nato, come e probaible che io ne sia coetaneo o come è probabile il contrario per te rispetto al tutto, tu non sai chi sono e che rapporto ho con chitarre e musica e design e storia, come io non so di te, ma metterla sul personale è segno di mancanza di argomenti oltre che spiccata meleducazione.
Quando Lennon disse di essere più conosciuto di cristo diceva una banale verità, ma se diceva che era più bravo di Mozart o più miracolante di cristo l'avrebbero sommerso di pernacchie... infatti da persona intelligente se ne guardò bene, e mai Warhol si permise di dire che Caravaggio fosse una fetecchia al suo confronto, benché con il noto analfabetismo di ritorno qualche sciagurato che lo consideri meglio di Caravaggio rischi che lo trovi pure in giro... ma speriamo lo ricoverino subito!
La popolarità non ha niente a che vedere con la bellezza, e questo vale anche per le chitarre.
Io parlo di uno strumento, non di persone, quindi il "delirio" riservalo a qualcun altro.
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 03/09/2017 ore 09:57:09
Guarda che sei tu che la stai mettendo sul personale. Forse quando hai imbracciato la tua prima chitarra non ero nemmeno nato(?) ma scrivo su questo luogo un pochino prima di te e personaggi come te ne spuntano periodicamente a bizzeffe: forse ti manca un po' di educazione, ma i tuoi giudizi così tranchant e che non ammettono repliche("è brutta", "è scomoda", "quando ho preso la chitarra tu non eri nemmeno nato", etc...) trasudano QUESTI SI maleducazione e voglia di ingenerare flames per avere i propri cinque minuti di notorietà(tanto per citare Warhol, che non so cosa entri nella discussione, ma vabbè...). Ti fossi limitato a dire che non ti piace pazienza, lo hanno fatto altri ed è giusto rispettare le opinioni di tutti, ma qui addirittura si riportano presunte inferiorità "tecniche"(sic!) su un modello che ha fatto la storia. Quindi rispedisco al mittente tutti i tuoi - confermo - deliri. Intanto la chitarra continua a vendere ed a piacere, nonostante te.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 10:14:37
Guarda che di delirio di onnipotenza riferito a una persona l'hai detto tu, inutile ti rigiri la frittata visto che non t'ho mai apostrofato in nessun modo, certo che se mi provochi dandomi del delirante non aspettarti rose e fiori, e poi a me non frega niente se la vendono, mettilo bene in testa.
Esprimo un giudizio estetico e ne riporto anche le ragioni, non me la cavo colla battuta sapientona... prendi quel pezzo di legno, come lo definirebbe un profano in materia, e fagli esprimere un giudizio sul valore estetico, armonia di colori e bla bla bla, mettigliela a confronto con modelli decenti e poi fammi sapere che ti dice... caro sig. Leo Fender ricompostosi in George Harrison!
E vedi di finirla, grazie.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 03/09/2017 ore 09:21:50
Scusa, posso capire? Inveisci contro la Telecaster in genere perchè non ha il contour body?
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 09:37:50
Ahò, e rileggete per favore sennò non se ne esce vivi, ok?
Quello era un vago riferimento rispetto a ciò che farebbe sopportare anche un po' di bruttezza estetica. Mai parlato di suono, mai detto che qualitativamente non vale, mai detto detto niente sulla bontà dello strumento.
Esteticamente è brutta, rozza, arraffazzonata anche nel logo... la linea è classica? Bene, ma siccome non te la regalano sarebbe bene non trascurarne la finitura estetica.
Difficile rimanere sul pezzo oppure ogni volta bisogna ricominciare da capo? Perché il modello in origine era anche piacevole? Perché il foglio centrale in acero addolciva l'aspetto da panca da osteria, la laccatura lucida, l'hardware curatissimo etc... questa esteticamente è una hb, ma solo esteticamente, poi sul suono ciascuno ci mette le mani e ci si trastulla. Emmò basta dai, diventa un affare di stato!
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 03/09/2017 ore 09:58:49
- > "E' brutta, e per molti anche scomoda, come lo è il Les Paul, anche se delle custom la svasatura posteriore ce l'hanno e la rendono ergonomicamente più piacevole e imbracciabile, cosa ininfluente per le semiacustiche grazie alla loro leggerezza."
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 03/09/2017 ore 10:17:36
Ah, vabbè allora è questa che non ti piace. Ci può stare. Nemmeno a me piace granché. Cioè è sfiziosa. Ma niente di più.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 16:54:42
Amen... gran fatica, ma il senso è quello ;)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 03/09/2017 ore 19:02:57
Guarda semmai ti sei spiegato tu male. Io avevo capito che ti facesse cacare la Telecaster in genere perchè non ha il contour body.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 19:51:05
Aiutooooooo... macché davero davero?!?
Che ne so che leggete saltando le righe come i messaggi cifrati ;)))
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 03/09/2017 ore 20:56:15
Mah...!?
Rispondi
di Repentless [user #45400] - commento del 02/09/2017 ore 11:20:4
Probabilmente alla Fender hanno scelto un modo veloce per smaltire le scorte di palissandro, ben sapendo che lo strumento, nonostante la sua oggettiva bruttezza, andrà comunque a ruba tra tutti i fan dei fab four.
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 03/09/2017 ore 02:35:57
La questione della regolamentazione del palissandro e' complessa. In relata' per ora i grossi problemi sono principalmente ad esportare i prodotti finiti dai paesi di un blocco commerciale ad un altro, ovvero (nel caso delle chitarre di produzione USA), da Stati Uniti ad Europa. Da questo punto di vista non credo (a meno che non subentrino regolamentazioni molto più strette, come quelle applicate sul palissandro brasiliano), che vedremo una totale scomparsa di questo legno. Solo che sempre di più sarà riservato, come nel caso di questa Tele, a strumenti di fascia molto alta.
Rispondi
di wo [user #11945] - commento del 02/09/2017 ore 14:07:2
In effetti sembra ricavata da una porta :-D
..ma non mi dispiacerebbe... anzi
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 02/09/2017 ore 19:12:39
"storicamente corretto" il manico non è, visto che l'originale di Harrison ne aveva uno con radius da 7.25" con tasti sottili(ed un capotasto leggermente più largo), mentre invece c'è da plaudire alla scelta di riproporre pari pari la caratteristica del tastiera veneer-board. Comunque c'è chi sostiene che anche nell'originale di Kubicki c'erano le fresature del corpo.
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 02/09/2017 ore 22:09:28
Bellissima!
Potendo la prenderei subito.
L'ho conosciuta e provata bene, versione Jappo, a 15 anni, ancora non sapevo chi fosse G.H.
Bella bella bella :-) :-) :-) :-)
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 02/09/2017 ore 22:39:20
a me (mi) piace
Rispondi
di In Time [user #47128] - commento del 02/09/2017 ore 23:45:26
Allora in questa bolgia mi ci butto anchio...a me questa e' l'unica telecaster che piace, l'unica perche la telecaster mi fa veramente S.....O la odio con tutto il cuore e quando vedo i filmati che provano un pedale o un ampli se usano quella chitarra (e la usano spesso anche fuori contesto) fermo il fimato perche mi da fastidio,sono pure degli idioti perche la telecaster falsa i suoni avendone di suo uno particolare, ma con tuttte le chitarre che ci sono......!!! e cosi siccome me la trovo sempre tra i piedi la odio,come le Ibanez dio le maledica.
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 03/09/2017 ore 00:31:56
Sei incazzato nero, addirittura maledirle!?!?
Rispondi
di In Time [user #47128] - commento del 03/09/2017 ore 02:19:04
Da ragazzino mi stava antipatica perche e' brutta come il rimorso, poi ho cominciato ad apprezzarne il suono e la sua storia quando l'ho prrovata mi e' anke piaciuta e io son difficile di gusti, ora ogni volta nei filmati usano spesso la tele pure per provare un pedale per fare Metal ma cosa c'entra??? su 10 filmati 8 e' li a volte e' solo un volto tra la folla, certe altre arriva dopo, oppure non la inquadrano poi leggi sotto ed e lei...SEMPRE PRESENTE !!! ora basta.
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 03/09/2017 ore 12:56:0
ma ha un nome questo disturbo che hai? La tele è usata nelle demo proprio perchè il suo suono è noto a grandi e piccini, e quindi si capisce come suona il pedale o l'ampli al netto della chitarra. Oltretutto è abbastanza "full spectrum", ovvero va dagli alti ai bassi coprendo il range, ottimo per capire la reazione del resto utilizzato.
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 03/09/2017 ore 08:17:45
Brutta o bella, oltre ad essere soggettivo, in una chitarra non conta nulla. Che me ne faccio di uno strumento bello se puoi non suona come voglio?
Questa Tele ha un suono suo, molto particolare. Io consiglio di provarla...a me è piaciuta molto, ha meno twang delle Tele classiche ma è molto profonda sui bassi. Credo che vada bene come "seconda" Tele...ma è davvero uno strumento molto bello
Rispondi
di malamax [user #14352] - commento del 03/09/2017 ore 11:11:2
La "Sacher Tele" non mi fa impazzire esteticamente ma sarei curioso di provarne il suono. Da quanto si sente nei sample ha bassi un po' scarsi ma medio-acuti belli e vellutati rispetto all'originale in frassino.
Rispondi
di marcoguitar [user #15320] - commento del 03/09/2017 ore 12:27:42
Con buona pace dell'amore universale professato da George. Dixit.
Rispondi
di prada [user #19807] - commento del 03/09/2017 ore 14:01:4
Quoto Yaso, anche a me (mi) piace, e anche un bel po'.
Rispondi
di garp57 [user #997] - commento del 03/09/2017 ore 15:48:45
Dal numero di iscrizione si può capire che sono in questo luogo da molto, molto tempo e da molto tempo mi limito a leggere gli articoli e saltare di pari passo i commenti perchè c'è sempre il superfigo di turno che scambia i propri gusti e le proprie idiosincrasie per verità assolute, accendendo discussioni sull'assoluto nulla. Considerata l'età tutto ciò che riguarda i Beatles in qualche modo mi attira, ho fatto l'errore di cominciare a leggere i commenti di questo articolo. Me ne torno nella mia tana.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 16:44:59
Maestà... si degni di leggerli i commenti, almeno per dare soddisfazione a chi scrive gli articoli proprio per vederseli commentare, smetta lei di fare il superfigo di rango e presti attenzione a quel che legge e poi a quel che scrive, dato che non ha capito, come qualcun altro, che si disquisiva tra brutto e bello e s'avventura in sarcastiche considerazioni su ciò che contrariamente non è affatto il nulla, visto che i fans sfegatati non riescono manco a difendere la necessità del bello al cospetto dei totem.
La bruttezza è cosa che salta subito agli occhi, non vederla è brutto segno, peggio poi è redarguire chi s'azzarda a metterla in evidenza, perché non basta la qualità ad abbellirla, si tratta pur sempre di un oggetto che deve affascinare anche la vista, a prescindere da chi l'ha usato.
Telecaster? Bellissima, unica, inimitabile,preziosa e pietra miliare... la telecaster fu la mia prima chitarra "nuova e preziosa" in tempi prima che uscisse quel modello, guarda un po'.
Ma combinata così sà tanto di tamarreide, questo dicevo e questo è il punto che andrebbe contestato.
Buon letargo ;)
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 03/09/2017 ore 20:38:49
Il problema è che sei talmente pieno di te, che trabocca. Ti rendi conto che parli di bello e brutto come concetti assoluti di cui tu sei il depositario? Se a qualcuno piace questa tele è automaticamente un minorato? No, evidentemente non lo noti.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 03/09/2017 ore 21:34:53
Corbezzoli, quindi "permettersi" di dire che un oggetto è brutto significa essere pieni di sé? Concetti assoluti?
Ma state bene o cosa?
Non siete ancora in età matura da potervi avventurare in giudizi su bello o brutto? E meno male che avevo scritto che le edizioni rifinite (customizzate) sono belle.
A questo punto allora preparate il capestro, qualcuno ne ha fatto un prodotto Aiazzone. ;)))
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 04/09/2017 ore 00:38:13
dico solo che a me non piace quel colore che mi ricorda Conte quando cantava "mi son comprato un tinello maròn", i mobili laccati di Aiazzone e quelli che si trovano nei bricocenter. Però è pur vero che i mobili di Aiazzone c'è gente che li compra , come anche i tinelli maròn. Comunque se me la regalano quella tele mica la rifiuto.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 04/09/2017 ore 09:13:04
E' buona creanza accettare sempre i regali, alle brutte il riciclo è ancora legale ;)
Dì la verità però, come hai sentito odor di capestro ti sei pentito d'aver coinvolto Aiazzone eh... questi ti sbranano ;)
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 03/09/2017 ore 17:40:57
My two cents. Partiamo dal presupposto che questo e' uno strumento che nulla toglie e nulla aggiunge alla Tele. Non suona meglio di una Tele "normale", ma non suona nemmeno peggio, al limite (come rimarcato nei commenti sopra) c'è qualche sfumatura diversa. Alla Fender se ne uscirono, a fine anni '60, con questa idea di uno strumento con legni inusuali da regalare a George Harrison perché erano gli unici tra i grandi marchi ad essere rimasti bruciati dalla popolarità dei Beatles. Altri marchi quali Rickenbacker Gretsch, Gibson/Epiphone avevano avuto un volano di vendite incredibile dovuto all'endorsement (per altro spesso a titolo praticamente gratuito) dei quattro di Liverpool. Poi il resto e' storia, George utilizzo' quello strumento per il concerto sulle tetto della Apple e la tele Rosewood entro' nel mito. Lo strumento rimase anche -con qualche modifica- per un periodo limitato di tempo nel catalogo generale Fender, ma non ebbe,anche a causa del costo, grande successo.

E' quindi abbastanza chiaro che queste riedizioni riproposte di tanto in tanto dal Custom Shop sono prettamente indirizzate verso un pubblico beatlesiano. Per chi non ne apprezza l'estetica (cosa legittima se rimane nei limiti di un'opinione personale) o non ha un grande interesse per i Beatles ci sono tante altri modelli di tutte le fasce di prezzo. Personalmente a me piace e se avessi ora la disponibilità economica piazzerei subito l'ordine ;)
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 03/09/2017 ore 20:41:38
Ma infatti non capisco il problema: se sei fan, può piacerti. Se ti piace il suono, idem. C'è chi colleziona telecaster di vari legni: pino, frassino, ontano, palissandro, korina. Dopo 40 commenti siamo all'odio viscerale per chi dice che può trovarla interessante.. boh, non capisco. Vado a prendermene una se continua così.
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 04/09/2017 ore 02:06:04
Quoto in pieno e non capisco nemmeno io come la semplice notizia della riedizione di uno strumento storico (come tante operazioni di questo tipo d'altro canto) possa aver prodotto commenti cosi' astiosi.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 04/09/2017 ore 13:23:00
Questa bagarre a base di commenti astiosi (come scrive Zabu) non è nell'etica di Accordo!
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 05/09/2017 ore 12:13:59
Comunque è bruttarella! xD
Sarà che sono e sarò sempre per il manico in acero...
In effetti il paragone con mobilifici mi ha fatta sganasciare!
Se vi interessa una mia amica ha una simil strato di truciolato che ha fregato a un negozio di vestiti xDDD
Rispondi
di poseidon [user #30697] - commento del 05/09/2017 ore 16:48:34
Con la Telecaster ho un rapporto strano. La classica Tele maple neck, body butterscotch e battipenna nero per me resta una delle chitarre più fighe di sempre, se non proprio la più figa. Ma più ci si allontana da quella combinazione cromatica e meno mi piace.
In questo caso la versione qui presente l'ho sempre trovata troppo bruna per essere una Telecaster... sarà che preferisco le bionde :)
Rispondi
di ardez [user #3464] - commento del 09/09/2017 ore 21:15:58
...ma in definitiva, quanto pesa e quanto costa, diobono?
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29] - commento del 10/09/2017 ore 14:09:35
Di listino Euro 2.769,00
Rispondi
di ardez [user #3464] - commento del 10/09/2017 ore 16:37:31
Pensavo peggio. Grazie.
Rispondi
di vecchio [user #29737] - commento del 09/09/2017 ore 23:03:59
Non vi piace ? non soddisfa il vostro gusto musicale ? non compratela ! Ma lasciate che tutti possano esprimere il loro parere senza essere preso a male parole. Rispetto !!!!! Non guasta mai. Buona musica a tutti.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Dr. Z torna al british anni '60
Victory dedica una monocanale di atipica versatilità a Richie Kotzen
Doheny: G&L punta sulle offset
Perché la distorsione è musicale
UniTune Clip: l'accordatore TC da paletta diventa monofonico
I più commentati
Rolling Stones live a Lucca: il reportage
Perché la distorsione è musicale
Dr. Z torna al british anni '60
Victory dedica una monocanale di atipica versatilità a Richie Kotzen
St. Vincent in edizione speciale per Masseduction
I vostri articoli
Perché la distorsione è musicale
Quattro suoni che non possono mancare nella tua pedaliera
di aleZ
Fender Mustang GT 100: prova su strada
Il silenzio in pedaliera
Se tutti suonassero l'ukulele...
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964