HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Top figurati e il primo P-bass da Sire per Marcus Miller
Top figurati e il primo P-bass da Sire per Marcus Miller
di [user #116] - pubblicato il

Il P7 è il primo basso in stile Precision disegnato da Sire con Marcus Miller. Gli si contrappone il V9, con elettronica attiva e top in acero quilted.
La collaborazione tra Marcus Miller e Sire Guitars è nata con un primo modello ispirato al Fender del noto jazzista, ma ha dato poi vita a un intero catalogo. Non si tratta di signature, ma di strumenti partoriti dalla mente di uno tra i bassisti più apprezzati in circolazione e ingegnerizzati per una produzione industriale, dal prezzo accessibile e con un livello qualitativo di tutto rispetto.
Nel nuovo catalogo, il P7 rappresenta il primo modello della casa in stile Precision. Il V9 arriva invece come un aggiornamento del modello V7, al quale aggiunge un top in acero massello con impiallacciatura quilted.

Top figurati e il primo P-bass da Sire per Marcus Miller

Progettati per la fascia di mercato media e medio-alta, il P7 e il V9 sono rivolti a studenti e professionisti alla ricerca di bassi a quattro e cinque corde con un'attenzione alla performance, senza accantonare un'estetica classica e un approccio versatile.
Per entrambi i modelli, il catalogo offre body a scelta tra ontano nordamericano e frassino. Il primo viene abbinato a una tastiera in palissandro, mentre il secondo ne usa una in frassino. Su entrambe le versioni, segnatasti a blocco e binding color avorio impreziosiscono l'estetica generale.
Il manico è in acero per tutte le configurazioni, mentre il battipenna del P7 cambia a seconda dei legni per meglio sposarsi con l'estetica delle finitura naturali e sunburst scelte per il modello. Ontano e palissandro si uniscono a un battipenna tartarugato, mentre il corpo in frassino acquista un battipenna bianco perlato. Sul V9, invece, il battipenna diventa trasparente o sparisce del tutto per far meglio emergere la bellezza dell'acero marezzato sottostante. Si tratta di un'impiallacciatura, ma applicata su una tavola di acero massello per donare insieme l'estetica di un legno figurato alla sonorità dell'acero pur contenendo il costo finale.

Top figurati e il primo P-bass da Sire per Marcus Miller

Sui due nuovi bassi, il manico è avvitato in quattro punti e delinea un profilo a C, la tastiera ha un raggio di 7,25 pollici e conta 20 fret di tipo medium small.

Il P7 tiene a battesimo una configurazione di pickup mista tra J-bass e P-bass, con un Marcus Super Precision al manico e un Jazz al ponte.

Sul V9 l'elettronica diventa attiva, con un set di pickup Marcus Super Jazz abbinato a un preamplificatore Marcus Heritage 3 con potenziometri per volume, tono, blend dei pickup, equalizzazione a tre bande con medie regolabili in frequenza e switch per usare il basso sia in modalità attiva sia passiva.

In Italia, i bassi Sire disegnati con Marcus Miller sono presenti grazie alla distribuzione di StrumentiMusicali.net. Per vederli più da vicino, vi consigliamo un salto sul sito ufficiale, qui per il P7 e qui per il V9.
bassi elettrici marcus miller p7 sire guitars v9
Link utili
P7 sul sito Sire
V9 sul sito Sire
Altro da leggere
Pubblicità
Come riparare un potenziometro rumoroso...
Tre Special Run in frassino arrosto da Fender...
Fender Squier: chi spende 1000 euro per una...
GB75JH: da Cort il mondo del basso in due...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964