HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour
Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour
di [user #116] - pubblicato il

La prossima settimana si riaccendono i riflettori sull'Ibanez RG 30th Anniversary Tour. Sul palco, assieme ai quattro titolari Sfogli, Martongelli, Salati e Rojatti ci saranno tre ospiti d'eccezione: Cesareo, Xotta e Brian Maillard. Incontriamo proprio quest'ultimo, eccellente chitarrista di estrazione metal progressive, per farci raccontare i suoi progetti e il suo rapporto con Ibanez.
La prossima tappa dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour sarà il prossimo giovedì, 28 settembre, all'Alchemica di Bologna. Questo il link all'evento ufficiale della serata.  

In che progetti musicali sei coinvolto al momento?
Ho da poco finito di comporre un brano per JamTrackCentral. Farà parte di una compilation che uscirà il 3 novembre e che coinvolgerà diversi artisti del roster. Parallelamente, sempre per JamTrackCentral, sto scrivendo il mio secondo metodo, (Master Class ) che uscirà entro la fine di quest'anno!

E invece, sul fronte dei tuoi progetti come solista?
Ho cominciato a scrivere del nuovo materiale per un terzo album che, se tutto va bene, vorrei finire per l'anno nuovo.
Sono stato un po' più lento perché tutti i lavori che ho appena nominato mi hanno impegnato molto.
Per quanto riguarda la mia band, quella con mio fratello Yan, invece, stiamo lavorando a un nuovo progetto. Ma preferisco non anticipare nulla e aggiornarvi più avanti.



Che cosa suonerai all'RG tour?
Suonerò brani  dal mio ultimo album solista, Reincarnation.

Parliamo di chitarre. Qual’è stata la tua prima Ibanez?
La mia prima Ibanez è stata una JPM-100 comprata nel 96, il modello signature di John Petrucci.
Ero alla ricerca di una chitarra che non avesse il pick-up centrale…

Perché?
Per la mia impostazione di plettraggio era molto fastidioso perché ci andavo sopra con il plettro intralciava la meccanica del playing.

Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour

In questo tour Ibanez celebra il suo modello più iconico, l’RG. Cosa ami di questa chitarra?
La varietà unita da un ottimo rapporto qualità/prezzo.
Ci sono tantissimi modelli dove la forma rimane quella ma con tanti colori, sonorità e legni differenti. 
Puoi trovare le J-Custom  che sono modelli meno diffusi e molto esclusivi; le Prestige, top di gamma della Ibanez e le Premium, modelli più economici ma che suonano benissimo! Anche le possibilità di scelta e configurazione dei pick-up è ampia; aspetto che - come ho appena spiegato - per me è stato decisivo.

Più, in generale che cosa credi abbia contribuito questa chitarra a diventare un classico?
L’attitudine innovativa, un elemento fantastico dei modelli RG, da sempre,
Nell’uso delle chitarre a 7/8 corde per sonorità molto pesanti, l’Ibanez RG è stata una caposcuola.

Tu suoni anche la 8 corde?
Ho avuto la possibilità di provare una 8 corde; ma ho dovuto renderla al proprietario perché il mio bassista si lamentava che non sentiva più il suo basso.

Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour

L’Ibanez Rg è una chitarra versatile?
L’RG, dotata di finiture pregiate e alta qualità costruttiva, può spaziare su più generi musicali: dal pop al metal più pesante. E’ adatta a tutti gli stili chitarristici. Anche dal punto di vista estetico: trovi tanto i modelli più eleganti con top quilted o top flames e quelli dall’aspetto più duro e aggressivo con tinta unita o sfumata. 

E tu, per questa tappa del RG Tour a Bologna che chitarra ti porterai sul palco?
La mia ultima arrivata: una limited edition RG prestige 652-AHM Natural Wood e la mia 7 corde Premium. Entrambe montano l’accopiata Dimarzio Tone Zone al ponte é Air Norton al manico.
Tra l’altro, non vedo l’ora di spedirle alle Terme dal grande Fabio Gobbi e MiGi! Due tecnici che sicuramente non hanno bisogno di presentazione ormai sono una parte fondamentale del Team!

Una parola su ognuno dei colleghi con i quali dividerai il palco.
Sono davvero contento di potere condividere il palco con tutti loro, sono tutti dei grandi musicisti di alto livello. Ognuno di loro ha un suo sound, particolare. Uscirà indubbiamente qualcosa di molto divertente e interessante! E partirà di sicuro una bella jam session tutti assieme. Non mancate!

Link utili
Evento ufficiale della prossima tappa del Tour
Il Blog dell'Ibanez RG Tour
Sito Ibanez
Il sito di Brian Maillard
Sito Mogar Music
Ibanez Italian Club
Altro da leggere
Pubblicità
Ibanez RG Tour 30Th Anniversary: Sfogli, Rojatti, Salati e...
Segui l'Ibanez RG Tour dietro le quinte...
Il "Duo del male" in tour con Ibanez...
Maniaci Ibanez...
Pubblicità
Irriverente, estrema, colorata: in scena la musica...
Ibanez RG: diversa da tutte le altre...
Sebo Xotta e la chitarra muccata...
Commenti
di MetalPaul [user #31291] - commento del 19/09/2017 ore 13:43:05
Qualcuno saprebbe dirmi cos'è la parte verde sul pickup al manico?
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 19/09/2017 ore 14:25:55
Molto probabilmente è semplice nastro adesivo telato, che viene incollato sul pickup per evitare che quando si usa la leva in giù mollando completamente le corde il mi cantino possa andare a incastrarsi nelle bobine. Lo vedi anche in diverse foto di Steve Vai.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Ritmiche con il delay: ottavi puntati
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964