HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
June 60: TC ruba il chorus ai synth Roland per darlo alla chitarra
June 60: TC ruba il chorus ai synth Roland per darlo alla chitarra
di [user #116] - pubblicato il

Due soli pulsanti e un'estetica che richiama gli anni '80, uno youtuber scorge un pedale inedito firmato TC Electronic e lo registra: ecco il June 60.
L'annuncio ufficiale da parte di TC Electronic non è ancora arrivato, ma il prototipo - se di questo si tratta - catturato dai ragazzi di Pedals Fusion durante il GuitCon sembra voler mettere ai piedi dei chitarristi un effetto tratto direttamente dalla tradizione dei sintetizzatori Roland a tastiera anni '80. È il June 60, e ricrea l'inconfondibile chorus integrato nei vecchi synth della serie Juno.

Il "fattaccio" è accaduto lo scorso settembre. Il GuitCon è un raduno di youtuber nel campo musicale presentato da Framus, Warwick e Rockgear. All'evento erano presenti anche diversi produttori di strumenti ed effetti, e alcuni dei reporter si sono divertiti a mettere le mani sugli strumenti più curiosi in esposizione.
In un primo momento, quel curioso stompbox scelto dal canale Pedals Fusion per un test a più pedali è passato quasi inosservato, ma negli ultimi giorni è diventato un vero caso. Il web si è domandato cosa fosse quel curioso dispositivo privo di potenziometri, e di recente il profilo Instagram di Effectdatabase ne ha ricostruito il mockup, un modello tridimensionale sulla base di quanto visto al GuitCon.

June 60: TC ruba il chorus ai synth Roland per darlo alla chitarra

Qualcuno ci ha riconosciuto delle linee ben note, e le sonorità che traspaiono dal video registrato in quell'occasione hanno fatto rizzare i peli a più di un fanatico del genere. Nel clip, è possibile ascoltarlo a partire da 2:41 circa.



A tratti chorus di stampo vintage, a tratti rotary speaker, il June 60 pare essere ispirato da vicino alla modulazione integrata sui sintetizzatori Juno 60, prodotti da Roland all'inizio degli anni '80.
Non ci sono manopole sullo chassis, e probabilmente neanche la versione definitiva ne avrà - ma solo uno switch d'attivazione true bypass e due pulsanti per diverse sonorità, come quelli sul pannello delle tastiere da cui il circuito trae ispirazione.
Per saperne di più, non resta che tenere gli occhi puntati sul sito TC Electronic e, naturalmente, qui su Accordo.
effetti e processori june 60 tc electronic
Link utili
Effectdatabase su Instagram
Sito TC Electronic
Altro da leggere
Pubblicità
Absolute Destruction: guasti controllati in...
J Rockett Audio Design sfida la plexi con...
Andy Timmons in edizione limitata con BB...
Il Big Muff Op Amp ritorna a prezzi umani...
Pubblicità
Commenti
di coldshot [user #15902] - commento del 13/10/2017 ore 13:25:34
Mi sa che siamo arrivati ad un livello di saturazione tale di pedalanza che si prova ad inventare qualsiasi cosa.
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 13/10/2017 ore 15:55:03
ho avuto synth che avevano quel chorus incorporato.. in effetti si tratta di regolazioni preset che, indubbiamente, funzionano in tutti i frangenti o quasi..
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 13/10/2017 ore 17:45:35
Che poi il bello del Juno era che pure lui è figo con ogni tipo di regolazione :D
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 13/10/2017 ore 22:19:2
mmh.. non sono un amante di quella serie di synth Roland, non a caso ci avevano incorporato un chorus per rimpolpare un pò il suono...
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 13/10/2017 ore 17:44:40
Quel chorus sul Juno era UNA FIGATA, bello in ogni frangente. Lo voglio! :D
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 13/10/2017 ore 22:18:33
Juno: è una gioia sbizzarrirsi con faders cambiando settings al volo senza menu altro che patch di suoni vostri.- registrando l'avvenuto pure su MIDI se lavorando su sequencer. Il Chorus serve a pochissimo - il suono generale riempie (modulazioni) a sufficienza. Per chitarra spero che è da Jazz Chorus circuiti originali.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Boss Angry Driver: due è meglio di uno
di aleZ
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
Il Big Muff Op Amp ritorna a prezzi umani
Le chitarre di Strade con Michele Quaini
Paul Gilbert testa i suoi mini-humbucker DiMarzio
I più commentati
Boss Angry Driver: due è meglio di uno
di aleZ
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
Il Big Muff Op Amp ritorna a prezzi umani
Paul Gilbert testa i suoi mini-humbucker DiMarzio
Absolute Destruction: guasti controllati in scatola
I vostri articoli
PAF originali e repliche moderne: quale pickup scegliere?
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Segna-posizione fashion con poca spesa
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964