CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Blind Test

di [user #6395] - pubblicato il

Ciao a tutti, colleghi Accordiani.
Tra chitarristi si parla spessissimo delle differenze sonore tra il mondo digitale e quello analogico, distinguendo le valvole dagli aggeggi che le simulano in vario modo.

Un paio di giorni fa mi sono trovato nello studio del mio amico Francesco Vitale e abbiamo deciso di registrare un blind test con quattro diverse fonti sonore: un amplificatore valvolare, un software e due preamplificatori in diretta nella scheda audio.

I suoni sono stati registrati con la storica Ibba RG di Francesco, una chitarra da shredder con un carattere (very) hard.
Ho tuttavia mirato ad ottenere un suono abbastanza dinamico, a cavallo tra il clean e il crunch, perché in moltissimi pensano che sia questo il vero punto di forza di un valvolare (allo stesso tempo dovrebbe essere il punto debole delle simulazioni, uno tra i suoni più difficili da replicare).

Abbiamo fatto tutto nell'arco di un paio d'ore e i suoni sono stati modificati pochissimo (principalmente abbiamo livellato le differenze di volume); abbiamo solo aggiunto del riverbero nei suoni registrati con i preamplificatori, perché non ne sono forniti.
Certamente avremmo potuto migliorare il suono di quanto registrato, ma lo scopo era proprio far sentire i suoni "rough", diretti, senza abbellimenti, perché lo scopo di questo blind test è proprio provare a capire quanto i suoni di queste quattro fonti differiscano tra loro e quanto siano riconoscibili, in una registrazione o sul palco, per chi ascolta (perché per chi suona, ehm... è tutto un altro discorso).

Per ognuna delle quattro "fonti" è stata suonata qualche frase blues-rock con l'utilizzo di bending e plettrata alternata, un pezzo di Miles Davis (Blue In Green), una breve ritmica funky abbastanza aggressiva e un pezzo arpeggiato dei Radiohead (Weird Fishes).
 


Mi aspetto che vi cimentiate in tanti nel provare a indovinare la provenienza dei quattro suoni.
Magari potremmo contribuire a sfatare un paio di convinzioni radicate nei nostri cervelli a sei corde.

Cheers!
E! (e Francesco)
 
Dello stesso autore
Helix Stomp
Gibson del '72.
Incubo
Ho un problema?
Doppio Blues
Default by Blank Section
Train to the sun
GOLD
Loggati per commentare

di aleck [user #22654]
commento del 23/10/2017 ore 12:46:47
Bravi, avete fatto un bel lavoro. Al di là delle differenze presenti tra i 4 suoni, che son sfumature per la maggiore, i suoni sono tutti piacevoli e perfettamente utilizzabili. Ora come ora non ho potuto ascoltare in cuffia, ma dalle casse del computer direi che, inserite in un mix, tutte le 4 soluzioni sarebbero a loro agio e sfiderei chiunque a stabilirne la provenienza. Ancora, bravi!

Sto usando da un po' dei software simulatori per suonare in DAW quando sono a casa e sono molto soddisfatto: per quanto preferisca ancora la botta di un bel cono, mi diverto anche (e meglio) così non potendo alzare la manopola del volume.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 18:55:32
I software hanno raggiunto ottimi livelli, il suono registrato via pc (mi pare sia amplitube) è stato settato davvero velocemente, uno o due minuti al massimo.
L'unica cosa che conta davvero è la latenza. Se è minima, ci si può proprio divertire!
E inserito in un mix, magari non come parte principale, si ottengono suoni davvero realistici (possibilmente perdendoci un po' di tempo in più).
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 23/10/2017 ore 19:46:19
Ho avuto tempo di ascoltarlo per bene in cuffia... Ci provo, senza pretese :-D
1: Preamp (ha il peggior riverbero)
2: Valvolare (miglior riverbero e più "punch")
3: Preamp
4: Software (il distorto un po' così-così e si sente un pelo di ambiente) ma potrebbe anche essere l'ampli vero dato che mi pare di "sentire" il microfono!

L'ho buttata lì, in realtà non sono convintissimo :-)

PS. Alla fine mi sa che mi tocca invertire il 2 e il 4, ma sono ancora in dubbio. Sul 4 continuo a "sentire" il microfono.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 12:58:13
Esatto.
Il primo preamp è l'AMT, il terzo suono è il Joyo.
:-)

Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 23/10/2017 ore 19:57:13
Ho letto le sorgenti e ritratto:
- Amplitube
- Joyo
- AMT
- VOX
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 12:59:02
Nooo perché???
Avevi fatto un piazzamento mica male (secondo, dopo Strimp che ha indovinato anche i preamp).
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/10/2017 ore 13:42:5
L'ho spiegato in un commento più sotto ahahah

La prima lista è dettata dall'orecchio, la seconda da elucubrazioni mentali "a posteriori" condizionate dai nomi degli strumenti in gioco e dagli altri commenti :-D

Mi sono infinocchiato da solo :-)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 15:08:06
:-D
Orecchio will never die
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/10/2017 ore 15:18:33
Meno pippe mentali e più orecchio ahah
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 23/10/2017 ore 13:36:57
Fantastico! È un quiz da 1 million $$$. Quanto c'è in palio? Non essendo pratico di queste cose passo cmq dei commenti e per me è stato interessantissimo notare le differenze di sound. Voto per 2 e 4.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 18:56:43
Posso offrirti una birra! Il milione di euro attualmente mi viene complicato :-)
Però ti tocca sbilanciarti e indovinare le fonti :-D
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 23/10/2017 ore 14:07:39
Bel lavoro...
mi piacciono meno i suoni 1 e 3, non dici però che ampli valvolare avete usato e questo non è carino eheheh.
Comunque come anticipi parli di sensazioni da parte di chi ascolta "perché per chi suona, ehm... è tutto un altro discorso" ed è qui che sta una delle questioni meno discusse a mio avviso del mondo digital-simulativo e cioè il feeling, il gusto che si prova nel suonare un certo strumento (perchè l'ampli è uno strumento), quello che percepisce la gente fuori per me passa in secondo piano.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 18:59:36
Esatto, la cosa che conta davvero è il feeling mentre suoni.. E sotto questo aspetto, le simulazioni o i preamp trovo siano ancora "indietro" rispetto al cono di un valvolare.

Non ho indicato prima l'ampli usato per le registrazioni perché è l'unico con un carattere diverso da tutti gli altri, ma lo "svelo" adesso: l'ampli è un Vox Ac10 registrato con uno Sennheiser e906, mentre le altre soluzioni simulano tutte ampli Fender.

:-)
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 23/10/2017 ore 14:21:28
Io mi arrendo già in partenza, ma sono molto curioso di sentire le risposte dei colleghi.
Ad ogni modo, negli ultimi anni a mio avviso la credibilità delle simulazioni è cresciuta in maniera esponenziale. Specialmente nei mix secondo me è veramente difficile distinguere un digitale da un reale (magari pure microfonato male).
Con un amico abbiamo provato a cimentarci con dei blindtest fatti con il kemper. entrambi, probabilmente per questioni di affinità musicali, abbiamo invertito nel più del 80% i risultati in favore del kemper rispetto al ampli reale.
Cioè nell`80% dei casi, i suoni del kemper ci sono risultati più ricchi di armoniche e più piacevoli all’orecchio dell’ampli reale. Ora ne io ne lui facciamo testo, nel senso che siamo dilettanti, ma dubito che in contesti non professionali qualcuno riesca a sentire le differenza.

In mia opinione quello invece che un blind test non riesce a “trasmettere” sono due:
La risposta al tocco e la “botta” in contesti live.
Queste sono ancora le due cose che non riescono a copiare al 100% il comportamento di un ampli reale.
Per quanto riguarda la risposta al tocco, specialmente col kemper, credo si sia raggiunto un ottimo livello. Per la “botta” serve ancora qualcosa….

Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 19:02:11
"negli ultimi anni a mio avviso la credibilità delle simulazioni è cresciuta in maniera esponenziale"

Già, soprattutto se parli di Kemper e simili. Già con prodotti più economici è difficile stabilire cosa sia "reale" e cosa simulato.
Prova di ciò è il fatto che, finora, nessuno si è sbilanciato a provare ad indovinare i suoni. :-)
Rispondi
di black poodle [user #1259]
commento del 23/10/2017 ore 14:36:00
Provo a rispondere senza leggere gli altri commenti. Non ho capito se il valvolare è microfonato o ripreso dalla Line out... in ogni caso a me sembra il 2, mentre il plugin direi l’1
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 19:03:17
Il valvolare è ripreso con un microfono Sennheiser e906.
E premio il tuo coraggio... A metà. Uno l'hai beccato, l'altro no. Non ti dico quale.
:-D
Rispondi
di black poodle [user #1259]
commento del 23/10/2017 ore 21:18:06
Ho indovinato il valvolare... amplitube è il 4... riconosco il fruscio :))
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 21:33:38
Ahahaha
Bravo!!
Rispondi
di black poodle [user #1259]
commento del 23/10/2017 ore 21:41:35
Nel primo ci sento l’intervento di un noise gate... sbaglio? Se così fosse direi che è un “trucchetto” da roba economica (stile primi zoom) e quindi direi che è il joyo. Però i preamp che hai citato non li conosco e sono solo illazioni le mie :)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 22:27:41
Nessun noise gate, solo reverb
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 24/10/2017 ore 02:00:38
Azz allora mi sarei dovuto fidare dell'orecchio al primo ascolto in cuffia e confermare la prima lista! :-D quando ho letto gli altri commenti e gli strumenti in gioco ho iniziato con le pippe e mi son sviato da solo... Comunque anche io come black poodle non saprei distinguere i due Preamp :-)
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 23/10/2017 ore 14:56:27
Ieri, complice la giornata festiva, ho avuto tempo per fare una comparativa tra Kemper con profilo del Fender DeLuxe Reverb + cassa PA e il corrispettivo fisico, seppur non d'annata ma reissue . Non ho potuto riscontrare differenze, entrambe le casse erano col cono da 12 quindi la pressione sonora e le basse erano comparabili . Ripeto, niente che l'orecchio umano possa avvertire . Forse con un analizzatore di spettro sonoro si riuscirebbe a cavarne qualcosa . Tocco, dinamica, tutto invariato tra il simulatore e il fisico . Una cosa mi sento di dire, giacchè spesso sento commentare che i suoni più difficili siano quelli crunch o comunque non la piena distorsione . Non mi sento di avallare questa sensazione ; i profili che più mi piacciono solo proprio quelli di alcuni blackface tirati, di certi Bassman veramente spettacolari, insomma di amplificatori non votati all'high gain . Inoltre il profilo del Deluxe interagisce in una maniera veramente superlativa con i pedali analogici . Ci ho schiaffato dentro , alternandoli, OCD e TS808hw e credetemi dei suoni incredibilmente pieni, gonfi, una vera goduria sonora ; non ottengo le stesse performance dei pedali nell'ampli fisico, questo perchè secondo me gli algoritmi di equalizzazione nel profilo sono strutturati per agevolare la resa sotto pedale, visto che la maggior parte degli utilizzatori del digitale, e io sono tra questi, non vorrebbe rinunciare agli overdrive, ai muff, ai distorsori analogici . Lo dico per l'ennesima volta, non sono sponsor del tostapane verde, ma a me regala veramente momenti di gioia a 6 corde .
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 23/10/2017 ore 15:17:54
Ciao tubes, io i crunch del Kemper li ho trovati ottimi, secondo me sono invece gli altri modellatori che fanno più fatica con i crunch. Sento invece qualche utente lamentarsi dei suoni Hi-gain piuttosto, anche se i profili sinmix, promettono miracoli…li hai mai acquistati?
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 23/10/2017 ore 16:20:38
Ciao Gasto, non sono un amante dei suoni Hi-gain anche perchè ho una Strato vecchiotta con i single coil e quindi non ci tirerei fuori il massimo dal quel punto di vista lì . Però quel poco che ho potuto provare mi è sembrato di alto livello . Come distorsione pesante ho sperimentato un pò di Mesa, Soldano, un profilo Carvey Legacy veramente notevole . Sai cosa mi lascia non particolarmente impressionato ? I profili degli amplificatori a transistor, tipo Roland JC ; mi suonano un pò piatti, con poca dinamica . Se devo andare di clean, alla fine scelgo sempre un Fender e me la cavo, anche con la semiacustica . Altrimenti ho trovati dei bei ToneKing .
Alla prossima
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 19:08:45
"non sono sponsor del tostapane verde, ma a me regala veramente momenti di gioia a 6 corde"

Questa è la cosa più importante, al netto di tutte le s***e mentali.
E comunque il Kemper è decisamente su un altro livello. Considera che qui abbiamo usato un Vox valvolare che è attualmente il mio preferito, un software amplitube e poi come preamp sono stati usati un AMT F1 da 150 euro e addirittura un Joyo Clean Glass da 35 euro.

Certamente i due preamp non sono paragonabili al Kemper, ma registrati bene (magari perdendo un po' più tempo di quanto abbiam fatto noi) possono dare soddisfazioni con una spesa davvero minima.
Io non scarrozzo più valvole per prove e concerti fuori porta. Metto in pedaliera l'AMT e si viaggia leggeri.
Rispondi
di Tubes [user #15838]
commento del 23/10/2017 ore 16:24:14
Comunque bel lavoro ragazzi, non partecipo al quiz, dico solo che mi piace parecchio il chitarrista . Alla fine vedi che conta come suona, non dentro cosa passa il segnale . Certo, il mezzo è importante, ma non fondamentale a far esprimere il vero musicista .
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 19:20:00
Grazie :-)
Solitamente cerco suoni meno duri e moderni, ma ho lasciato la tele a casa confidando di usare quella di Francesco (che è una bella Deluxe) e ho scoperto che proprio quel giorno lui non se l'era portata in studio, l'aveva lasciata a casa :-|
E' stata una cosa molto improvvisata, purtroppo non mi trovo più troppo a mio agio con le chitarre di stampo moderno, ma va beh.
D'altronde l'RG è probabilmente più comune di una tele Deluxe, quindi abbiamo pensato che, nella "sfortuna", la prova poteva anche essere più rappresentativa...
Rispondi
di chikensteven utente non più registrato
commento del 23/10/2017 ore 17:42:04
secondo me l'unico errore che avete fatto per un blind test, è quello di aver tenuto troppo spazio per ogni take, quando arrivi ad ascoltare il 4° take hai già dimenticato gli altri 3. a mio parere bastava un riff al max 2 per ogni take, però l'esperimento è carino well done:)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 23/10/2017 ore 19:24:15
Il test è risultato lunghetto, ma volevo dare una panoramica completa.
Per non dimenticare i suoni basta "zompare" da uno all'altro.
D'altronde mi sono accorto che preferisco l'ampli per certe cose e un preamp per altre.

Ma... Nessuno prova a indovinare la schedina vincente?
Rispondi
di chikensteven utente non più registrato
commento del 23/10/2017 ore 20:53:00
fare un blind test con un ipovedente che deve rispondere, beh, mi fa sorridere;) il problema della memoria uditiva, è che rispetto a quella visiva è molto ridotta e limitata, per cui per molti è difficile ricondurre certe cose ad un valore o oggetto. è un po' come se incontri una persona la prima volta e ti bastano pochi istanti per memorizzare i tratti somatici del viso, in pratica se dovessi rincontrarlo non faresti fatica, al contrario se sentissi per pochi istanti solo la sua voce, se dovessi rincontrarlo sentendo solo il parlato sarebbe difficile se non impossibile riconoscerlo. ci sono persone che sviluppano una grande sensibilità, ma sono poche, la maggior parte fa fatica a riconoscere usando l'udito o la memoria uditiva, anche per questo in precedenza ti ho detto che i take vanno fatti + corti. salutoni :)
Rispondi
di The Kid [user #47222]
commento del 23/10/2017 ore 19:35:43
Il riverbero può trarre in inganno e comunque credo che la differenza non sia tanto sul clean ma sul distorto.
Il crunch a 2:32 fa veramente schifo, per cui credo sia software, però magari adesso mi dici che è il valvolare.
Se è così però cambialo... :)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 12:55:1
Grazie per il tuo commento :-)
Rispondi
di strimp [user #13472]
commento del 23/10/2017 ore 19:45:59
ora che hai svelato le fonti...... penso che non ne indovinerò nemmeno una!
1. amt
2. ac 10
3. jojo
4. amplitube

Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 12:56:18
Abbiamo un vincitore!!

Per caso passavi dallo studio mentre registravamo??
Le hai azzeccate tutte.
Chapeau!!
Rispondi
di strimp [user #13472]
commento del 24/10/2017 ore 14:18:57
la fortuna del principiante...
In realtà ho avuto modo di provare l'amt e l'amplitude, il suono valvolare mi sembrava il secondo, quindi non mi restava che lo joyo per la terza registrazione.
Comunque devo dire che non è facile distinguere la differenze fra i suoni digitali, analogici e valvolari, soprattutto quando registrati con un riverbero importante.
Certo che il suono dell'ac10 è a mio avviso il migliore, e to lo dice un convinto sostenitore degli ampli a transistor (un po' meno del digitale di fascia bassa).
Bella prova e complimenti come sempre per il tuo playing.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 15:11:02
Grazie e complimenti a te per l'orecchio.
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/10/2017 ore 09:12:54
me lo sono ascoltato ieri sera e non ricordo con esattezza l'ordine a cui avevo pensato ma a memoria direi:
1 - ac10
2 - amt
3 - joyo
4 - amplitube (quest'ultimo è l'unico che non mi piace)

quando ci svelerai l'ordine degli ampli?
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 13:00:33
Hai beccato il terzo e il quarto!
I primi due sono invertiti!
:-)
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/10/2017 ore 13:32:4
ecco, allora mi confermi che devo continuare a suonare con gli ampli veri, perchè il secondo è quello che mi garba di più.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 13:38:59
Anche a me.
E suonando mi garba ancora di più degli altri.

Se, ascoltando, la differenza è poca, suonando sull' ampli sento una dinamica e un calore che con questi simulatori non riesco ad ottenere.

:-)
Rispondi
di pg667 [user #40129]
commento del 24/10/2017 ore 14:45:53
boh, la differenza a me non sembra poca, è il suono più ricco in assoluto nonchè quello più diverso dagli altri.

i 2 pre si somigliano abbastanza, mentre amplitube al massimo lo userei per le demo casalighe, non fosse che anche con la migliore scheda del mondo la latenza continuo a sentirla e non riesco a suonarci...

p.s. mi sono scordato di fare i complimenti al chitarrista (tu, giusto?) per le ottime esecuzioni!
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 15:14:29
E' vero, la latenza contribuisce a rendere difficoltoso e spiacevole suonare con il software.
Anche per me il Vox ha il suono più ricco, eppure è sempre una questione soggettiva (vedi il commento di The Kid più su...)

Grazie per i complimenti sull'esecuzione. :-)
Rispondi
di ciofhalen [user #44278]
commento del 24/10/2017 ore 12:44:44
Bel lavoro ragazzi, confronto davvero interessante. Non mi sbilancio perchè ho casino intorno e ho bisogno di ascoltare di nuovo quando ci sarà silenzio. Da possessore di line 6 helix vorrei confermare un paio di cose e spezzare una lancia a favore del digitale. Confermo che è difficile se non impossibile distinguere un ampli vero da una patch o profilo che simula quell'ampli (a patto di settarla a dovere sia chiaro). Confermo che l'audience (anche chitarristica a volte) non distingue cosa stai suonando sul palco (se ampli o digitale). Ora il feeling. Personalmente io il feeling sotto le dita lo sento uguale ad un ampli, ed è proprio per questo che ormai uso quasi solo helix. Non sono pertanto d'accordo con chi sostiene che il feeling non è paragonabile tra ampli e digitale.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 24/10/2017 ore 13:05:22
Ops, sopra ho già "svelato" la playlist :-)

Per quanto riguarda il feeling, sicuramente l'Helix è qualche spanna sopra i preamp che ho usato io, che insieme non arrivano a costare 200 euro.

Con i miei preamp il sound si può ottenere, certamente sono limitati in termini di versatilità, ma non hai la sensazione di suonare con un ampli. Però sono comodissimi, economici e trasportabilissimi (e li preferisco al digitale di un certo tipo, ad esempio li preferisco al Pod HD).

Sicuramente Helix e Kemper sono su un altro livello. Io ero entrato in fissa con il Kemper, fino a quando mi sono reso conto che cercavo sempre di capire come rendeva il suono del Vox... Quindi alla fine ho preso semplicemente un Vox
:-D
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 27/10/2017 ore 09:59:50
Questa mi stava scappando, dopo ascolto!
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 27/10/2017 ore 11:40:39
:-)
Fammi sapere (anche se non ci leggerà più nessuno)!
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 27/10/2017 ore 11:57:0
Ascoltato con cuffiette da 2 euro :-)
Non ho letto i commenti o le risposte ma posso dirti le mie preferenze :
1-2 mi piacciono
3-4 non mi piacciono
Buttando una mia idea dico che l'ampli è il primo!
Aggiungo un grazie mille per il lavoro ed il simpatico quiz :-DD
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 28/10/2017 ore 09:56:07
Ecco la lista:
1 AMT F1
2 VOX AC10
3 Joyo Clean Glass
4 Amplitube

L'AMT in registrazione suona molto bene. Anche nei live, ma ha bisogno di un paio di casse degne. Per 150 euro (io l'ho preso 100 usato) è una comodità.

"Aggiungo un grazie mille per il lavoro ed il simpatico quiz :-DD"

:-)
Rispondi
di superloco [user #24204]
commento del 27/10/2017 ore 11:55:13
2 best ma anche il 3 mi piace...
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 28/10/2017 ore 09:53:14
Il 2 è il Vox
:-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Galaxy: versatilità Supro a valvole
Il suono del sud in un combo: Club 40 MkII Kentucky Special
Chase Bliss Mood trasforma il suono con micro-loop e ambienti eterei
G290: la super-Strat Cort fa la voce grossa
Una performance di Levante apre da Malpensa il viaggio verso la Milano...
Life Pedal: distorsore, octaver e boost in serie limitata
H&K Black Spirit 200 ora anche combo
La Black Strat ha il manico cambiato e la 001 non è la prima Fender
Gibson sul piede di guerra: cita Dean per contraffazione
Il 23 giugno a Martellago (VE) una giornata dedicata ai The Police: ma...
I sistemi VIO sonorizzano il live parigino di Daddy Yankee
Duncan attivi e frassino nudo: la Kelly di Jeff Loomis
Sisme sarà distributore di Audio Consumer di Audio-Technica
Da Lace il pickup metal per beneficenza
MTG: distorsore Fender con mini-valvola

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964