HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Costruire uno stand per chitarra in legno
Costruire uno stand per chitarra in legno
di [user #116] - pubblicato il

Un tutorial video mostra la costruzione di un supporto per chitarra pieghevole fatto in casa. Basta un po' di legno, manualità e qualche ora nel weekend.
Il fai-da-te è una delle manie più diffuse tra gli appassionati di chitarra. Dall'assemblaggio di una solid body alla costruzione di un effetto a pedale, inserire in collezione un oggetto fatto con le proprie mani è sempre una soddisfazione. Inoltre, con un po' di pratica, è possibile farsi degli accessori realmente custom, cuciti su specifiche uniche.
I supporti per chitarra sono tra gli oggetti più standardizzati sul mercato, ma il desiderio di farne uno che si adatti al proprio strumento preferito e magari ne completi anche l'estetica in maniera esclusiva ed elegante è lo spunto perfetto per lanciarsi in un nuovo progetto di artigianato casalingo, con l'aiuto del canale YouTube I Like To Make Stuff.

Costruire uno stand per chitarra in legno

Bob conduce un canale incentrato sulla passione per il fai-da-te a 360 gradi. Dalla falegnameria all'elettronica, affronta i progetti più disparati, e la sei-corde è al centro del suo ultimo video. Nel clip, illustra i passaggi che hanno portato alla realizzazione di uno stand pieghevole per chitarra, adattabile a strumenti elettrici e acustici.

I progetti di I Like To Make Stuff sono pensati per essere realizzati più o meno da chiunque, a patto di avere un minimo di attrezzatura a disposizione e sapere dove si mettono le mani. Lavorare con seghe e trapani è sempre pericoloso, e prima di procedere si consiglia di prendere tutte le precauzioni del caso.

Il supporto in legno si piega per essere riposto in spazi minimi, è realizzato in legno per essere leggero, facile da costruire e anche per sfoggiare una certa estetica naturale che farà certamente gola a molti musicisti, e non trascura dettagli importanti come i rivestimenti in gomma per i punti di contatto tra stand e strumento.

Il video è in inglese, ma le immagini sono abbastanza eloquenti da consentire anche a chi non conosce la lingua di rubare qualche trucchetto per il prossimo lavoro di fai-da-te. Buona visione e buon lavoro!

accessori fai da te tutorial video
Link utili
Canale I Like To Make Stuff
Altro da leggere
Pubblicità
Da Free The Tone l'eq analogico programmabile...
Una sordina per trasformare la chitarra in...
Segna-posizione fashion con poca spesa...
Valeton in Italia con Gold Music...
Pubblicità
Commenti
di mi_diverto [user #26861] - commento del 30/10/2017 ore 15:51:55
Bello, se si ha tempo da perdere è un bel passatempo. Si trovano però già pronti a 12/15 euro....
vai al link
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 30/10/2017 ore 16:23:55
Fatto in quel modo vedo la chitarra veramente poco stabile.
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 30/10/2017 ore 17:07:49
Carino, certo dopo aver visto il link lo comprerei xD
Ma invece gli appendini per la paletta?
Non li hanno mai dato fiducia, se c'è un esperto chiedo consiglio.
Non si sollecita troppo la pala?
Rispondi
di LuigiFalconio85 [user #42411] - commento del 30/10/2017 ore 19:30:16
No...non succede niente...
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 30/10/2017 ore 23:03:08
vanno bene, non si rompe o rovina niente
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 31/10/2017 ore 11:49:18
che non succeda nulla il primo giorno, ok. Lasciarla appesa per il manico per anni, non so. C'è comunque una forza in trazione, io nel dubbio eviterei. Penso a una les Paul che non è proprio leggerissima, per esempio.
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 31/10/2017 ore 20:00:49
mi succede di "agganciate" le mie chitarre e bassi per molto tempo, usati quel che serve e poi agganciati di nuovo .. e ho anche esperienza di lavoro per un famoso negozio toscano, chiuso nel 2000 dopo trent'anni di attività, nel quale le chitarre venivano appese al muro per la paletta con pezzi di filo elettrico gommato. Il look era terribile, impraticabile in un negozio moderno, ma mai una chitarra si è sciupata, anche le vintage, anche quelle che sono rimaste invendute per anni.. :-)
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 31/10/2017 ore 20:04:54
non me ne intendo, ho fatto il liceo classico, non ho mai studiato fisica o altro del genere, ma qualcosa mi dice che il manico abbia ben altri pesi dei quali preoccuparsi, per esempio le trazioni delle corde...
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 30/10/2017 ore 17:45:02
"Costruire uno stand per chitarra in legno"
Quindi per una Armstrong in plexiglass non funziona?
(oggi ho un humour un po' british..)
Rispondi
di RozzoAristocratico [user #17844] - commento del 30/10/2017 ore 18:37:32
vai al link
XD
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 30/10/2017 ore 21:06:11
Di bello è bello però non mi da molta sicurezza... Preferisco i ganci da muro!
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 31/10/2017 ore 18:41:25
Ecco ho un amico che sono 2 anni che è in Galles. Non immagino cosa troverà al suo ritorno della Les Paul appesa... xD
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 01/11/2017 ore 13:16:0
Ma pensa te quanto una virgola possa cambiare il senso delle cose...
😂😂😂
Rispondi
di gomombo [user #4627] - commento del 03/11/2017 ore 09:55:44
Funziona anche con le maiuscole : "Help your uncle Jack off a horse" vs "Help your uncle jack off a horse" Hahahahahahah ;-)
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 01/11/2017 ore 17:05:33
Sommando i costi dei materiali, degli utensili e delle ore di lavoro da dedicarci credo esca fuori il corrispettivo di circa 15 stand acquistati in negozio o sul web.
Che senso ha il DIY su prodotti così economici? Boh..
Rispondi
di dantrooper [user #24557] - commento del 01/11/2017 ore 20:34:28
se si ha tempo ed a disposizione le stesse macchine è uno sfizio che ci si può togliere per il gusto di aver qualcosa costruita con le proprie mani; a livello economico non conviene visto il rapporto tra prezzo-dispendio di tempo-dispendio di energie/prodotto già finito acquistabile in negozio.
Rispondi
di dantrooper [user #24557] - commento del 01/11/2017 ore 20:34:28
se si ha tempo ed a disposizione le stesse macchine è uno sfizio che ci si può togliere per il gusto di aver qualcosa costruita con le proprie mani; a livello economico non conviene visto il rapporto tra prezzo-dispendio di tempo-dispendio di energie/prodotto già finito acquistabile in negozio.
Rispondi
di guitarhero81 [user #7159] - commento del 02/11/2017 ore 11:48:19
io ne ho fatto uno con il cartone ci si perde un po' di tempo però va benone tuttavia sono progetti fatti solo per sfizio perchè a prezzi decisamente abbordabili si possono trovare già belli pronti e solidi
Rispondi
di oTTovonkraun [user #33775] - commento del 04/11/2017 ore 13:32:36
Concordo...!!!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
​Aria XP05, la regina del sustain
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
Labyrinth: spiegato il super-controller CostaLab
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto
TV-Tele: la chitarra TV Jones con bobina asimmetrica
I più commentati
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
Esercizi per chitarra acustica
Arturia V Collection 6
Wally+: da Hotone la loop station più piccola al mondo
I vostri articoli
Gallinaro Customcaster 2017: i sogni diventano realtà
La storia del PAF: Gibson riceve il brevetto
La storia del PAF: l'etichetta da migliaia di dollari
Segna-posizione fashion con poca spesa
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964