HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Ashdown riscrive il Pre-DI con Norman Watt-Roy
Ashdown riscrive il Pre-DI con Norman Watt-Roy
di [user #116] - pubblicato il

Overdrive valvolare ed eq a 5 bande in edizione limitata, l'OriginAL Pre-DI a pedale si cuce addosso al Jazz Bass vintage e allo stile di Norman Watt-Roy.
Il preamp a pedale della serie Origin presentato all'inizio del 2017 in occasione del ventesimo anniversario di Ashdown riceve ora un restyling completo per un'edizione limitata disegnata a quattro mani con il bassista britannico Norman Watt-Roy.

Conosciuto per il suo lavoro nei The Blockheads e componente storico dei The Greatest Show On Earth, in oltre 40 anni di carriera Norman ha spaziato attraverso ogni genere di musica, dalla new wave al funk e al prog rock.
Con lui, e con in mente il sound e l'estetica del suo Fender Jazz Bass Shoreline Gold del 1962, Ashdown ha messo a punto una versione modificata del preamplificatore a pedale OriginAL Pre-DI.

Ashdown riscrive il Pre-DI con Norman Watt-Roy

Lo stompbox vede una sensibilità d'ingresso tarata per riflettere al meglio le nuance del suono del Jazz Bass di Norman, restituendo nella maniera più fedele tutte le sfumature necessarie per il suo playing veloce e articolato.

Il circuito è ancora una volta basato su una valvola 12AX7 che consente di ottenere saturazioni complesse e calde con la pressione dell'apposito switch Valve Drive. Potenziometri dedicati di Drive Level e Drive Gain regolano al meglio il bilanciamento tra i suoni puliti e quelli distorti.

Le possibilità d'intervento sul suono da parte del musicista sono totali, grazie alla presenza di un equalizzatore a cinque bande con controlli di bassi, medio-bassi, medi, medio-alti e alti.
Un pulsante Shape scava i medi a monte del circuito di overdrive e dell'equalizzazione per alterare in maniera sensibile la presenza nel mix del basso, rendendolo più asciutto e definito in particolare per i passaggi in slap o quelli che richiedono una connotazione ritmica più spiccata.

Ashdown riscrive il Pre-DI con Norman Watt-Roy

In basso a destra, il pulsante Showtime non funge da vero e proprio bypass per il circuito, che è disegnato per restare sempre attivo in catena. Lavora bensì come un mute per zittire il basso nei momenti di pausa o durante l'accordatura: un'uscita Link resta attiva nel frattempo e consente di collegare un accordatore o di prelevare il segnale per inviarlo a un impianto, oppure per la registrazione in diretta.

Utile nelle sessioni di studio quanto sul palco, un'uscita DI preleva il suono a valle del circuito, e un'uscita di linea da 3,5mm consente di ascoltarsi in cuffia.
Pensato per esaltare le sfumature di qualunque stile esecutivo, l'OriginAL Pre-DI di Norman Watt-Roy conta su un'alimentazione fino a 18 volt per un headroom eccezionale.



Il Pre-DI è un'edizione limitata in soli 50 esemplari nella finitura Shoreline Gold, in tinta con il Fender Jazz del 1962 che da tempo ormai accompagna il bassista in studio e sul palco. Sul sito ufficiale è possibile vedere lo stompbox a questo link, mentre per prezzi e disponibilità in Italia vi rimandiamo al distributore Adagio.
ashdown effetti e processori norman watt roy origin valve pre di
Link utili
Novità Ashdown al Namm
Norman Watt-Roy Pre-DI sul sito Ashdown
Sito del distributore Adagio Italia
Altro da leggere
Pubblicità
Milkman mette l'ampli valvolare in pedaliera...
EHX estremizza la loop station con 95000...
RAT Tail: il distorsore diventa cavo...
Pork & Pickle: Way Huge raddoppia per il...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964