HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Lana Del Rey:
Lana Del Rey: "i Radiohead mi hanno fatto causa" ma non è vero
di [user #17844] - pubblicato il

Una canzone di Lana Del Rey ricorda le linee di "Creep" dei Radiohead. La cantante spiega di essere messa sotto pressione dai legali, ma la band smentisce.
La recente vertenza intorno a uno dei maggiori successi dei Radiohead ha fatto discutere il mondo della musica: "Get Free" di Lana Del Ray (2017) somiglia in maniera preoccupante a "Creep" (1993), e la band inglese vuole la sua parte. Ora la cantante statunitense ha dichiarato di essere stata citata dai legali dei Radiohead, ma una risposta ufficiale smentisce e tenta di fare luce sulla questione.

Lana Del Rey: "i Radiohead mi hanno fatto causa" ma non è vero

Alcune ore fa, sul profilo Twitter di Lana Del Rey è comparso questo post:
La storia della causa è vera. Anche se so che la mia canzone non è ispirata a "Creep", i Radiohead lo pensano e vogliono il 100% dei ricavi. Ne ho offerti fino a 40 negli ultimi mesi ma accetteranno solo il 100. I loro avvocati sono stati implacabili, così se ne discuterà in tribunale.

I Radiohead, però, la pensano diversamente. Non si è fatta attendere la dichiarazione di Warner/Chappell, che cura le edizioni musicali della band, e che spiega:
In qualità di editori musicali dei Radiohead, è vero che stiamo discutendo da agosto dello scorso anno con i rappresentanti di Lana Del Rey. È chiaro che le strofe di "Get Free" usano elementi musicali trovati nelle strofe di "Creep" e abbiamo richiesto che questo venga riconosciuto in favore di tutti gli autori di "Creep". Per chiarire, nessuna azione legale è stata intrapresa e i Radiohead non hanno detto che << accetteranno solo il 100% del ricavato di "Get Free" >>.

Lana Del Rey: "i Radiohead mi hanno fatto causa" ma non è vero

L'accusa mossa da Warner/Chappell è seria: la proprietà intellettuale di un artista rappresenta tutto il suo lavoro e va preservata. Non meno gravi, però, sono le potenziali conseguenze della dichiarazione di Lana. Con il suo tweet - all'apparenza contenente informazioni fasulle e mirate a far apparire i Radiohead come un lupo cattivo affamato di copyright - la Del Rey viaggia sull'orlo del procurato danno d'immagine e rischia un ritorno di fiamma non indifferente.

Quanto alla somiglianza tra i due brani, a voi le conclusioni. Ecco "Get Free", dal disco Lust For Life del 2017. E no, almeno Iggy Pop non c'entra niente in questa storia.



Ed ecco "Creep" dei Radiohead, contenuta nell'album Pablo Honey del 1993.



Tempo fa, la stessa "Creep" fu al centro di una controversia per la sua somiglianza a "The Air That I Breathe" dei The Hollies, e vede infatti accreditati come autori i Radiohead, Albert Hammond e Mike Hazlewood.
Per riferimento, pubblichiamo anche il brano dei The Hollies.

lana del rey musica e lavoro radiohead
Altro da leggere
Pubblicità
Al via il piano Gibson per riprendersi dalla...
Certificato CITES: quando serve e come...
Bluebird Cafe: quando la musica inedita è...
I Radiohead chiedono giustizia per il...
Pubblicità
Commenti
di RedRaven [user #20706] - commento del 10/01/2018 ore 15:17:16
Questa canzone ha una storia davvero travagliata. Non conosco bene come sia nata la prima controversia, ma avendo ascoltato quella di Lana del Rey direi che è identica, in termini melodici. Non so come pensassero di passarla liscia!
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 10/01/2018 ore 17:10:0
Onestamente, quelli che vengono accusati di plagio non sono stati seduti a casa ascoltando un pezzo con l'intenzione di copiarlo alla lettera, alla nota. I rischi li conoscono! Grazie per il rapporto Hollies :) In ogni caso (!) da lavoro per avvocati da $$$.
Rispondi
di asaa1976 [user #30504] - commento del 10/01/2018 ore 17:54:3
identica !!!!
certo che per plagiare un pezzo nel 2018 ci vuole coraggio !!!
Un tempo era più complicato riuscire a scoprire queste magagne, oggi invece ci si mettono 5 minuti, ma poi almeno prima si era più intelligenti, si prendevano dei pezzi sconosciuti, registrati da band o artisti non molto conosciuti, questa invece ha scelto appena appena forse la canzone più famosa di un gruppetto come i Radiohead .... ed allora adesso, mettesse mano al portafoglio
Rispondi
di silente [user #11800] - commento del 10/01/2018 ore 18:40:16
Forse pensavano che creep non la conoscesse nessuno...ahahahaha
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 10/01/2018 ore 19:40:57
azzz, è proprio uguale, va beh non son mica tutti ricchi come Vasco che paga subito i diritti.
Però il musetto di Lana vicino al grugno di Thom Yorke ci sta proprio male...
Rispondi
di pickuppato utente non più registrato - commento del 10/01/2018 ore 20:12:2
E capirai... scontro tra titani!
Mano al calendario The Hollies stanno una spanna sopra a Lana e Radiohead.
Comunque su queste armonie c'hanno campato di rendita parecchi, a cominciare dai Beatles, Bowie e chi più ne ha metta.
Rispondi
di fla72 [user #29005] - commento del 10/01/2018 ore 20:15:12
Fantastico...fotocopiata con lo scanner ...pero' a me piace, la voce femminile di Lana Del Ray gli da un certo stile!
Rispondi
di Lisboa [user #47337] - commento del 11/01/2018 ore 00:08:24
Il ritornello no, ma la strofa è identica. E negli USA la concorrenza sleale, nei suoi diversi aspetti, è una materia presa molto seriamente..
Rispondi
di iopartoaddio [user #27211] - commento del 11/01/2018 ore 09:52:13
Bella cover.
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 11/01/2018 ore 13:23:35
Comunque non c'è confronto la versione di Lana è molto più simile a quella dei Radiohead che non quella dei Radiohead a quella degli Hollies, la parte armonica va bene è quella ma non conta nel plagio, è dalla melodia che scatta il plagio e secondo me nel primo caso c'è nel secondo no.
Detto questo l'originale non è degli Hollies ma di Albert Hammond
Rispondi
di mukulone [user #3174] - commento del 12/01/2018 ore 09:46:09
Visto che non l'ha coverizzata al 100%, ci sta che paghi loro una quota inferiore di diritti ;)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
Al via il piano Gibson per riprendersi dalla bancarotta
Col CITES non si scherza: mega-sequestro a Cremona
Album in arrivo per i Greta Van Fleet
I Muse presentano Pressure: il video che non abbiamo capito
Un video inedito di John Lennon per la riedizione di Imagine
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Interviste
Arrogantia ammicca al vintage d’avanguardia con la Kairos
Luigi Grechi: "Il CD è arrivato alla fine della corsa!"
I chitarristi sono un bene per la società
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964