HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Il Namm 2018 di Roland Drums è ibrido
Il Namm 2018 di Roland Drums è ibrido
di [user #116] - pubblicato il

Il Namm 2018 del reparto batteristico di casa Roland si concentra sulle soluzioni ibride con il sensore RT-MicS e il modulo TM-6 PRO.
L'offerta Roland rivolta al mondo batteristico si concentra sulle potenzialità dei trigger e degli ambienti digitali. Al Namm 2018 vede la luce l’RT-MicS Hybrid Drum Module, innovativo prodotto per percussioni ibride che “triggera” suoni elettronici da qualsiasi rullante o tom acustico in maniera rapida e immediata. Offrendo tutta la praticità di una soluzione integrata, combina un piezo trigger, un microfono e un modulo sonoro in un dispositivo di piccole dimensioni alimentato a batterie che si monta velocemente senza necessità di attrezzi. L’RT-MicS contiene al suo interno otto suoni di alta qualità e supporta anche l’utilizzo di campionamenti dell’utente via USB.

I suoni caricati nell’RT-MicS includono handclap e variazioni di rullante ideati per combinarsi con il suono del rullante acustico. Utilizzando il software gratuito RT-MicS Sender per Mac o PC, è possibile sostituire i suoni interni di fabbrica con suoni personalizzati in formato WAV. Ognuno può avere una durata massima di dieci secondi, permettendo di triggerare effetti sonori o suoni con decadimento lungo come gong, piatti e timpani. Tramite il software, i suoni possono essere assegnati per il triggering anche suonando solamente il bordo.

Il batterista può cambiare i suoni restando nella posizione in cui suona abitualmente, utilizzando il tasto apposito sull’RT-MicS. I timbri possono essere anche messi in mute/unmute, e grazie a un controllo dedicato è possibile regolare la sensibilità del trigger secondo necessità.

Grazie al microfono integrato, l’RT-MicS consente all’utente di amplificare il suono del rullante o tom acustico tramite un PA senza dover usare un microfono esterno. Sono presenti uscite individuali da ¼ di pollice per il microfono e i suoni elettronici, ed è anche possibile mixare due suoni all’interno dell’RT-MicS per inviarli a un’unica uscita.



Compatto e potente, gli si affianca il TM-6 PRO Trigger Module, che fa da cervello per i batteristi appassionati di drumming ibrido.
Il TM-6 PRO dispone di 500 suoni campionati, inclusi timbri inediti registrati in studi di fama mondiale, 268 suoni V-Drums, 80 kit pronti all’uso e ingressi per collegare sino a 12 pad e/o drum trigger. Con la possibilità di importare i campionamenti dell’utente, quattro uscite audio assegnabili, click track, monitoraggio in cuffia e molte altre funzioni, il TM-6 PRO rappresenta il centro di comando che permette a qualsiasi batteria acustica di sfruttare tutta la potenza e la versatilità del drumming ibrido.

Dal pannello del TM-6 PRO, il batterista può facilmente assegnare, mixare e modificare i suoni, applicare effetti interni, monitorare lo stato del trigger e altro. È anche possibile riprodurre tracce di accompagnamento direttamente da una card SD e usare il TM-6 PRO come un’interfaccia audio USB e come convertitore trigger-to-MIDI per una DAW su computer.     

Il TM-6 PRO è dotato di sei ingressi a doppio trigger che possono accogliere un totale di 12 dispositivi di trigger utilizzando cavi a Y. I dispositivi Roland disponibili includono i V-Pad, i trigger per tamburi acustici della serie RT, il BT-1 Bar Trigger Pad, e altri ancora. È anche presente un ingresso di controllo dell’hi-hat per collegare un pedale hi-hat FD8.



Tutte le novità Roland del Namm 2018 possono essere viste alla pagina Music Connects sul sito ufficiale.
batterie elettroniche effetti e processori microfoni namm show 2018 roland rt mics tm6 pro
Link utili
Le novità Roland 2018
Altro da leggere
Pubblicità
Roland tm 6 Pro: un booster di creatività...
12 delay, loop e suoni stereo da EHX nel...
Tornano con Waza due insospettabili classici...
HX Stomp: alta tecnologia Line 6 in formato...
Pubblicità
Commenti
di kiodath utente non più registrato - commento del 03/02/2018 ore 18:56:10
Il trigger RT-MicS è l'uovo di Colombo, peccato per il prezzo di 300€.
Dovrebbero pensare ad una versione per cassa, il batterista medio suona in locali non grandissimi e solitamente la cassa è il primo (e a volte l'unico) tamburo che viene microfonato. Questa soluzione eviterebbe di bucare la cassa, il che non è poco.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Curiosità, ascolto e studio: così si cresce nella musica
Sincero e scatenato
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Fare la cosa giusta
Federico Paulovich: tra clinic, tour e lezioni on line
Lezioni di Ableton
Paolo Caridi: nuovi progetti e nuovi endorsment
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964