CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

equalizzatore vs booster

di [user #32365] - pubblicato il
Sondaggio semplice: quanti di voi utilizzano un eq grafico a pedale e come preferite usarlo? pre distorsione, post distorsione... per pompare i vostri assoli preferite un normale booster (micro amp e simili) o tirate su le medie dall' eq? 
Infine, ma non per importanza, quanto pensate che l'eq possa aiutare nello stravolgere il carattere di una chitarra o di un ampli (ad esempio dare ad un fender il taglio tipico di un vox o di un marshall)? ci riesce o è tempo perso? 
Questa mattina speculazioni metafisiche...
Dello stesso autore
Rivalvolare Fender Bassman 59 LTD
DI box
Acquisti sfiziosi!
Vox ac10 C1?
zoom ms70 cdr switching
big muff sempre tu sei...
Loggati per commentare

di Sykk [user #21196]
commento del 07/02/2018 ore 09:42:08
Per alzare sui soli uso il booster lineare integrato nell'amplificatore, tanto per avere un effetto in meno tra i piedi, ma in effetti con un equalizzatore che alzi solo le medie (post) il risultato mi piace un po' di più.
Altri esperimenti che ho fatto sia pre che post distorsione per cambiare il carattere del suono non mi hanno mai soddisfatto.
Per boostare la spinta l'ampli preferisco il classico overdrive che oltre a spingere le medie da anche compressione.
Quanto a far suonare un amplificatore come un altro, lascia perdere, la pasta sonora di un amplificatore è quella e non la cambi.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 07/02/2018 ore 11:47:50
Le ho provate un po' tutte... alla fine io preferisco boostare o con un booster o con un OD... a seconda se voglio un boost più trasparente e con un carattere particolare.
L'eq aggiunge, almeno il mio MXR, un bel po' di rumore di fondo e alla fine poter giocare con le frequenze non mi ha dato le grandi giuoie che speravo... di fatto è uscito dalla mia pedaliera.

Ho letto spesso anch'io di gente che con l'eq trasforma un fender in un marshall e viceversa... forse sono io impedito, ma per mia esperienza è solo fantascienza...
Rispondi
di fabrimix1 [user #43172]
commento del 07/02/2018 ore 12:55:31
Io ne uso 2.
Il primo non lo uso molto, ma comunque lo uso tra il tubescreamer e la testata, per simulare i singlecoil, tagliando tra i 250 e i 500hz e aumentando leggermente le alte.
Il secondo sta in send-return con un piccolo boost sulle medie attorno agli 800-1600hz, usato come boost di volume per gli assoli sìa clean che distorti.
In entrambi, comunque, le correzioni sono mooolto piccole, nell'ordine di 3-4dB...
Rispondi
di Stewe15 [user #39871]
commento del 07/02/2018 ore 13:10:35
Premetto che per dare ad un Fender il taglio di un Marshall/ Vox e viceversa, l'unico modo è con delle simulazioni di ampli o comprandosi effettivamente un Marshall, Vox e un Fender :)
Io per uscire dal mix uso un eq grafico a pedale, messo tra le modulazioni e i ritardi, quindi: distorsioni->modulazioni->eq->delay; proprio perché non mi serve un aumento di gain quando devo aumentare alcune frequenze del suono che mi sono costruito in precedenza.
Metterlo prima delle distorsioni non è sbagliato, poiché è utile se si vuole boostare in entrata un suono distorto, aumentandone il gain.
Io uso un eq, ma la maggior parte delle persone usa un pedale apposta, tipo micro amp, tube screamer, klon, e molti altri poiché possono dare una pasta particolare al suono che con eq sarebbe difficile dare.
La scelta più semplice e più efficace è prendere un booster, ma, poiché ne esistono di tipi diversi, il consiglio è andare in negozio e provarne diversi, sia prima della distorsione che dopo.
Per rispondere all'ultima domanda, non è possibile far diventare un marshall un fender o viceversa poiché un eq ti aiuta a modificare certe frequenze (equalizzare), ma in ampli diversi tipo tra Fender e Marshall, la differenza non è solo di equalizzazione, ma anche di headroom, di quanto un'ampli comprime, di quanto prima distorce e altre cose. Quindi anche con l'eq più preciso al mondo è impossibile far suonare un marshall come un fender o viceversa.
Rispondi
di carlo80 [user #38042]
commento del 07/02/2018 ore 13:14:45
ti consiglio di comprare questo pedale vai al link
Rispondi
di lolloguitar [user #48123]
commento del 07/02/2018 ore 13:47:36
per boostare puoi tranquillamente usare un equalizzatore... dipende se il tuo eq puo' darti i decibel che cerchi.
ci sono dei boost in cui puoi regolare anche bassi medi e alti.
tra eq e boost cambia la quantità di decibel che possono aumentare (il boost è fatto apposta)
io personalmente uso un NB-3 come ultimo nella catena effetti.
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 07/02/2018 ore 17:16:36
per gli assoli generalmente uso un TS808 come booste: mi piace come spinge sulle medie ed avere, allo stesso tempo, la possibilità di aumentare il gain (all'occorrenza), comprimendo un po' di più il suono.
Principalmente uso il tube screamer, ma a volte utilizzo in alternativa un distortion plus del '73 o un tumnus (klon) a seconda della pasta sonora che voglio ottenere.

non mi è mai piaciuto usare l'eq negli assoli.

in generale posso dirti che un eq, per quanto sia buono, non farà mai suonare un fender come un marshall e viceversa: servirà solo a scolpire su determinate frequenze il suono, ma la pasta sonora di base sarà sempre la stessa.
Rispondi
di gilmourforever [user #32365]
commento del 07/02/2018 ore 23:13:4
anche io attualmente uso un ts 808 per boostare un altro overdrive, per ottenere un suono più spinto e cattivo, io counue parlavo del booster in post gain, per scolpire o boostare in volume, la mia domanda è quale è la differenza tra accendere un booster o un eq con le medie su in termini di guadagno di volume e di modifica del timbro del suono lead?
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 07/02/2018 ore 23:34:13
l'eq è trasparente dal punto di vista di colore, pasta sonora, enfatizzerà sono quelle frequenze che gli dirai di enfatizzare e schiaccerà o lascerà inalterate le altre in base come lo setti;

un booster invece colorerà anche il suono in base al suo carattere: un esempio può render più chiara quest'ultima affermazione:
mettiamo il caso che hai un TS acceso che boosta in pre l'overdrive del tuo ampli; se metti in post un klon, alla pasta del ts e dell'ampli si sommerà anche il suono caratteristico del klon, tirando fuori un altro suono ancora. [spero sia chiaro, in caso contrario dimmelo e cercherò di esser maggiormente esaustivo]

ps io in post, avendo un ampli col doppio master, utilizzo uno di questi due per aumentare solo il volume.
Rispondi
di gilmourforever [user #32365]
commento del 08/02/2018 ore 00:03:20
chiarissimo grazie mille!!
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 08/02/2018 ore 00:16:46
prego, figurati ^_^
Rispondi
di coprofilo [user #593]
commento del 07/02/2018 ore 17:35:46
Dipende da cosa intendi per "pompare i soli" e dal livello di gain che usi.
Se hai un suono già molto distorto mettere un booster o un eq davanti può far aumentare ancora la distorsione (o far fischiare tutto...) ma non aumenta il volume perché il segnale è già schiacciato al massimo, se invece lo metti dopo (o usi un doppio master, modifica invasiva ma funzionale) alzi il volume del suono distorto quindi esci meglio. In questo caso forse meglio un eq, i booster sono studiati per rendere al meglio davanti. Se invece parti da un suono non troppo distorto un booster o eq davanti farà aumentare il gain ed un po' il volume, non tantissimo però, dipende sempre da quanto è distorto il suono di partenza. Se lo metti dopo il discorso è quello fatto prima, non cambia la distorsiome ma aumenta il volume. A me personalmemte piace molto il doppio master o, ancora meglio, la funzione solo dei mesa che aumenta sempre il volume di base.la quadratura del cerchio sarebbe un booster davanti che attiva il doppio master, più gain e più volume in un colpo solo. Il fortin 33 ha questa funzione ma costava un botto e purtroppo non lo fanno più, era una edizione limitata.
Rispondi
di JFP73 [user #29480]
commento del 07/02/2018 ore 18:01:14
Io sono un fan degli eq perchè riesco a lavorare sulle singole frequenze.
Capita che la chitarra o il singolo pick up o l'ampli abbino qualche lacuna e con quello spesso riesco a supplire, la mia posizione preferita è tra la chitarra e l'ampli
Il mio mxr è abbastanza silenzioso a meno di pompare tutto all'estremo ma tende a dare il suo carattere, a colorare.
Se piace è un pregio altrimenti bisognerebbe cercare sul mercato un eq più trasparente.
Un grande utilizzatore di eq è Paul Gilbert anche se lui utilizza un parametrico
Rispondi
Loggati per commentare

di gilmourforever [user #32365]
commento del 07/02/2018 ore 23:06:22
Puoi spiegare più approfonditamente questa cosa? pensi che un equalizzatore possa dare un "carattere" di verso da un altro? In particolare hai mai potuto provare altri eq oltre all'mxr per fare un paragone? Io a breve proverò un boss ge-7 lo conosci? pensavo di andare su questo perché oltre che poter giocare con le singole frequenze posso alzare o abbassare anche il volume generale ed inoltre avrei più bande a disposizione rispetto all'mxr... però sono considerazioni assolutamente personali quindi dimmi la tua! Magari l'mxr risulta più trasparente o attribuisce una pasta diversa...
Rispondi
di JFP73 [user #29480]
commento del 07/02/2018 ore 23:41:51
C'era un articolo sugli eq a firma Carlo Pasceri di diversi anni fa, dovrebbe essere ancora rintracciabile.
Il ge 7 lo ricordo un po' più flat (gilmour lo usava), ce n'era uno programmabile di boss molto interessante
Rispondi
di JFP73 [user #29480]
commento del 07/02/2018 ore 23:49:22
vai al link
Rispondi
di gilmourforever [user #32365]
commento del 09/02/2018 ore 22:14:2
scrivo questo commento per riportare le mie impressioni sulle prove del boss ge-7. Non immaginavo minimamente che un "banale" equalizzatore potesse fare una così drastica differenza nella ricerca del proprio sound: l'ho posizionato tra i pedali della dinamica e le modulazioni, essenzialmente come se fosse un booster per i soli, ho settato un leggero boost sulle medie... suono complemante stravolto.
La catena è la seguente: stratocaster sss> dynacomp>ts808>trex mudhoney>big muff>GE-7>zoom ms70>flashback x4> Feder Bassman 59
- accendendo solo l'eq gia il suono acquista vigore, viene pompato e acquista consistenza.
- compressore+ equalizzatore= SCHIAFFO IN FACCIA, non si può definire altrimenti. il Bassman reagisce sorprendemente bene, oltre che ottenere un leggero aumento di volume si ottiene anche un leggero break up piacevolissimo, aggiungendo un delay
- ts808 + mudhoney + eq= suono lead per i soli, anche in questo caso il suono si pompa, senza difficoltà esce dal mix, si "ripulisce e si gonfia", che sustain!
- ts808+ big muff+ eq+ delay= Gilmour. Proprio come il trex, il big muff acquista volume, tende a smussarsi moltissimo, divemta molto più dolce ma allo stesso tempo resta pieno e corposo, basta dire Gilmour.

Ho provato l'eq ieri sera, gentilmente prestatomi da un amico, sono rimasto così contento che questa mattina sono corso ad acquistarlo e ho "rifilato", se così si può dire, il micro amp a mio fratello bassista!
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
La SG trasformata in headless esiste davvero
Un nuovo modello suggerisce i prossimi titolari di Gibson?
Il collezionismo è la morte delle chitarre (a volte)

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964