HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
E alla fine l'ho data a Roger Waters...
di [user #29992] - pubblicato il (Modificato) 

...la tesi di laurea ovviamente. A malapena ripreso dallo shock, e l'incazzatura positiva provocata dal concerto del 21 aprile all'Unipol di Bologna, sono riuscito ad avvicinarmi al Mahatma Roger Waters, sul quale forse scriverò qualcosa su queste pagine prossimamente, dopo numerosi buchi nell'acqua prima ad Aprilia, poi a Roma. Dopo un pomeriggio passato vanamente davanti all'Hotel Majestic, riesco a farmi spazio tra i centinaia di fan in attesa dell'uscita di Dio che stava per avviarsi verso Casalecchio nella seconda data bolognese. Armato di un po' di sfacciataggine (non ero proprio il primo della fila) e di senso del dovere verso me stesso (diavolo ho stressato il mio relatore per mesi interi), sono riuscito anche a scambaire due parole con Il Verbo: "I wrote this one for you" e lui "hum It's for me?", ho avuto anche il tempo per ricevere un "thank you", prima che Duncan (il capo della sicurezza con cui il giorno dopo mi sono "scusato" mentre passeggiava con il cane) non mi cacciasse via. Poi c'è stato un attimo di panico, come testimoniano alcune mie foto comaprse sul sito di Virgin Radio, ma alla fine sono riuscito a consegnargli una copia della mia tesi e farmene autografare un'altra. Ancora non realizzo il fatto che, mentre la scrivevo, forse pensavo proprio a questo momento, forse da maniaco, perché me la sono rischiata non poco a laurearmi in lettere sui testi dei Pink Floyd e di Roger Waters e non su Manzoni, ma a quanto pare, mi è andata bene. Non so se sentirmi l'Eletto dal Signore, o solo un gran culato, nel dubbio mi godo il momento.
E alla fine l'ho data a Roger Waters...E alla fine l'ho data a Roger Waters...E alla fine l'ho data a Roger Waters...E alla fine l'ho data a Roger Waters...
Dello stesso autore
Rock n' roll 3.0: l'involuzione del...
C'era una volta un pezzo di legno......
Clapton and friends live at Hyde Park...
Perché Jeff Beck è il più grande dei...
Recensione per caso: Epiphone les paul 100...
regia e piccola colonna sonora...
Commenti
di nanniatzeni [user #24809] - commento del 28/04/2018 ore 05:29:03
Azz!!complimenti ragazzo,immagino l'emozione!pubblica qualche pezzo della tesi se ti va,son curioso
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 11:14:48
Grazie, sai avevo penato tempo fa di pubblicare qualcosa, ma per motivi vari, di tempo sopratutto, non ho avuto modo di riadattare in dimensione web neanche mezza pagina, qualcosa la scriverò comunque...
Rispondi
di stefano58 [user #23807] - commento del 28/04/2018 ore 08:08:20
Ben fatto !
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 11:23:46
Rock n' roll!!!
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 28/04/2018 ore 08:49:29
Sei un grande, hai tutta la mia stima per il coraggio avuto nel presentare una tesi su Waters (che poi credo sarà ricordato come Manzoni tra un po' di anni).
Davvero complimenti, per tutto!

Ma come é da vicino? Profuma di santità?

Ma la copia firmata la darai al prof? :D
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 11:23:10
"sarà ricordato come Manzoni tra un po' di anni" è il fondamento da cui sono partito per scrivere sui suoi testi, e poi, come ho letto su un articolo di qualche giorno fa, è nato incendiario e, cosa rara, non finirà pompiere!!
La copia firmata credo che non la farò toccare neanche a mio fratello ahahahah, sul vederlo da vicino...ho il ricordo sbiadito e ancora confuso, me la stavo facendo sotto, se penso di aver scambiato goffamente due parole con lui quasi mi vergogno, ho avuto più paura ad Aprilia qualche anno fa tuttavia, mi ero intrufolato tra i giornalisti con la chitarra in spalla, e lui mi fissava male, a Bologna aveva gli occhiali quantomeno. Il tremore alle mani però mi è durato fino alla sera...
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 28/04/2018 ore 23:24:33
E ci credo che avevi tremore, quando capita una cosa del genere?
Cmq, compatibilmente con le tue priorità, farebbe piacere anche me leggere qualcosa della tua tesi, poi, dovessi farne un libro, facci sapere ;)
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 28/04/2018 ore 10:50:33
Bellissimo.
Io ancora mi devo riprendere dal concerto di sabato..
Mi ha scavato dentro.
In bocca al lupo.
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 11:17:47
Eri lì anche te il 21? Fantastico, non credevo fosse così d'impatto anche dopo aver visto The wall nel 2013, spero di esserci a Roma, anche perché l'unica pecca a Bologna è stata l'acustica, ma lui è un gigante, un concerto faticoso da seguire, multisensoriale, ti commuove e ti fa incazzare in qualche modo!!
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 28/04/2018 ore 11:56:36
Sì sabato 21. È stata una delle rare volte ma non ho mai guardato l'orologio al concerto. Tranne quelli ipnotici durante Time sullo schermo :-) :-) :-)
Anche Io ho avuto l'impressione che fosse un concerto multisensoriale. Caleidoscopico. Sbalorditivo..
Penso che uno show di questo livello non abbia eguali al mondo attualmente. E anche per i prossimi anni a venire. Considerando immagini, suoni e contenuti
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 13:54:31
Hai ragione, io ero stanchissimo visto che mi ero svegliato alle 4 di mattina, ma da quando è iniziato non ho avuto neanche il tempo di prendere il telefono per fare foto, c'è troppo da vedere, sentire o addirittura toccare, non dico altro per non fare spoiler per chi sarà presente nelle date estive. A me è piaciuto molto anche il suo discorso finale, mai scontato. Comunque Animals...parliamone, una versione di Dogs mostruosa, per non parlare della "solita" Pigs (Three different ones), non esiste nulla di meglio, e negli ultimi anni ne ho visti di concerti...
Rispondi
di Salvog [user #26748] - commento del 28/04/2018 ore 11:09:16
Cribbiooo !!! Ben fatto !!
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 11:24:38
Grazie Silvio (cribbio)
Rispondi
di mdg [user #41663] - commento del 28/04/2018 ore 12:24:26
Piuttosto, non pubblicare nulla sul web prima di prendere contatti con qualche casa editrice. Se il lavoro è ben scritto, potrebbe uscirne un libretto per gli appassionati di musica e dei Floyd. Sai di quelli che si trovano in Feltrinelli e non solo. Muoviti e non lasciar perdere questa opportunità.
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 12:31:28
Hai ragione, ci avevo pensato ma sempre accantonato la cosa per qualche timore, credo che dopo quello che è successo a Bologna però debba muovermi, sarà un segno ahahahah. Non so come, ma qualcosa dovrei farla, credo nella buona qualità di quanto scritto;)
Rispondi
di Baden [user #39846] - commento del 28/04/2018 ore 13:43:45
Non vedo l'ora di acquistare il tuo libro.
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 13:55:06
Ahahahah grazie, beh, se riuscirò a pubblicarlo hai una copia assicurata!!!
Rispondi
di Oblio [user #43248] - commento del 28/04/2018 ore 18:23:
Eroico Zoso ! Complimenti per la laurea e per l'ardito riconoscimento da vero rocker !! ;))
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 28/04/2018 ore 18:46:07
Ciao grande (io continuo a chiamarti Chiodo), comunque la laurea ormai ha quasi un anno e l'avevo quasi dimenticata, alcune ossessioni però non vanno via, e ti spingono sempre oltre!! Razza strana siamo ahahahah
Rispondi
di werther [user #42297] - commento del 28/04/2018 ore 21:20:56
Grandissimo!!!, mi sono emozionato anch' io solo a vedere le foto.
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 29/04/2018 ore 12:12:06
Foto spastiche e leggermente sfocate a testimonianza dell'agitazione ahahah
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391] - commento del 29/04/2018 ore 09:31:59
Complimenti! Tesi e firma di Waters, una roba da far vedere ai nipoti tra 70 anni!
in fase di scrittura della tesi io avrei anche provato a contattare lui o il suo management. Mi sembra il tipo che apprezza una cosa del genere, e poi è stato all'università.
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 29/04/2018 ore 12:13:13
Sai ci avevo pensato, tuttavia non è così facile come credevo entrare in contatto, anche perché io praticamente non uso social networks, ci voleva un contatto alla vecchia maniera, così come è stato;)
Rispondi
di Repentless [user #45400] - commento del 30/04/2018 ore 07:12:01
Stima!
Rispondi
di LaPudva [user #33493] - commento del 01/05/2018 ore 22:03:39
IMMENSO!
Rispondi
di Zososam [user #29992] - commento del 04/05/2018 ore 11:59:46
Un gigante lui, in tutti i sensi;)
Rispondi
di LaPudva [user #33493] - commento del 04/05/2018 ore 17:39:10
Decisamente...
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti
Chi ha inventato davvero il tapping
HX Stomp: alta tecnologia Line 6 in formato pedale
Come suona la chitarra in una camera anecoica
A scuola di fusion: vedere Greg Howe in concerto
Dophix vi condanna al Purgatorio, per Lussuria
I vostri articoli
Altamira N200CE: una bella sorpresa
Com'è fatto e come stravolgere un Metal Zone
Una stratoide di nome Silver Sky
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
I compleanni di oggi
Fenderson
Stormwolf
alexboi71
Dany993
brucefan
Amedeo9287
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964