CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Harmony è tornata
Harmony è tornata
di [user #116] - pubblicato il

Un'onda di vintage dal prezzo umano e dal carattere unico conquista il mercato moderno. Tocca ad Harmony tornare in gioco con chitarre e ampli d'epoca.
La storia delle chitarre Harmony ha inizio nel lontano 1892 e, tra alti e bassi, ha portato l'azienda a diventare il maggior produttore al mondo tra il 1916 e gli anni '70, con strumenti realizzati per i brand più in voga. Ora, dopo mezzo secolo di silenzio e forte di una schiera di fan alla ricerca dei pezzi più singolari dell'epoca beat e dintorni, Harmony è pronta a tornare in affari con una nuova gamma di chitarre e di amplificatori per rendere onore alla propria tradizione.

L'annuncio avviene al Namm 2018 e, nei mesi successivi, l'offerta del catalogo si è andata via via delineando fino a sollevare il sipario su quello che sembra un parco perfetto per i più nostalgici o semplicemente per chi è alla ricerca di qualcosa di "diverso".

Harmony spiega che l'intenzione della nuova gestione è creare strumenti vicini ai modelli d'epoca con alcuni accorgimenti moderni mirati a migliorarne affidabilità e suonabilità, il tutto assicurandosi di offrire sempre prezzi concorrenziali.

Le chitarre ora in catalogo sono tre riedizioni dei modelli più apprezzati dalla metà del secolo scorso, tutte con pickup di tipo Gold Foil personalizzati per Harmony.
Rispetto all'originale d'epoca, la Silhouette ha ora un body in ontano con manico in acero per una risposta più vicina ai canoni contemporanei degli strumenti bolt on di richiamo vintage.
La Jupiter, single-cut del gruppo, riceve un body in mogano pieno contro la costruzione semihollow dell'edizione originale.
La Rebel ne è l'adattamento in versione double-cut e con scala lunga da 25,5 pollici per un timbro dall'attacco più incisivo e una maggior tensione sulle corde.

Harmony è tornata

Oltre alle chitarre, Harmony diventa anche amplificatori, con i modelli della serie 6 nelle versioni da 20 e da 5 watt. A questi si affianca una reissue fedele del modello 8418 proveniente dagli anni '20 con valvole originali degli anni '50, edizione limitata solo per il mercato americano.
Tutti gli amplificatori vantano una costruzione handwired e i cabinet montano altoparlanti Jensen.

Harmony è tornata

L'esperienza vincente di Eastwood Guitars ha fatto scuola. Supro prima e ora anche Harmony, sembra che la scena chitarristica stia riscoprendo il gusto di un altro tipo di vintage, parallelo a quello dei grandi nomi americani, dalle cifre sul cartellino nettamente più accessibili ma non per questo meno affascinante.
amplificatori chitarre elettriche harmony jupiter rebel silhouette
Link utili
Sito Harmony Guitars
Sito Eastwood
Sito Supro
Mostra commenti     8
Altro da leggere
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Scopri le rinnovate Charvel Pro-Mod DK24 in video
Dave Mustaine inarrestabile: arriva la Flying V Alien Tech Green
Se la base è valida...
Fender Stratocaster #0015 del 1954: il restauro ToneTeam
GTRS P800: la chitarra smart Mooer diventa Professional
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964