HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Mooer amplia i Micro Preamp con 014 e 015
Mooer amplia i Micro Preamp con 014 e 015
di [user #116] - pubblicato il

Taxidea Taxus e Brown Sound espandono la collezione di Micro Preamp con i numeri 014 e 015. Ecco all'opera i mini amplificatori a due canali Mooer.
L'introduzione dei Micro Preamp da parte di Mooer, all'inizio del 2017, è stata accolta dal pubblico con gran curiosità. La fortunata serie ha guadagnato i favori della critica ed è già in espansione: dai primi dieci modelli, ora si arriva ai numeri 014 e 015, rispettivamente modelli Taxidea Taxus e Brown Sound.

I Mooer Micro Preamp sono dei preamplificatori a pedale di piccole dimensioni, pensati per lavorare in studio quanto dal vivo sia inseriti in pedaliera all'interno di un setup tradizionale sia per sostituire un amplificatore dando vita a un perfetto rig da viaggio. Grazie alla simulazione di cassa integrata, infatti, è possibile connettersi direttamente a un banco mixer o a una scheda audio per contare su un suono finito senza bisogno di entrare in un amplificatore tradizionale.

I due nuovi modelli richiamano dei classici degli universi britannici e americani, con saturazione di medio-alto livello e tutta la flessibilità di un pannello completo di equalizzazione a tre bande, volume e gain.

Mooer amplia i Micro Preamp con 014 e 015

Come tutti i Micro Preamp, lo 014 e lo 015 si ispirano a modelli realmente esistenti, imitati per riproporne sonorità e risposta in un contenitore pratico e compatto.
Il Taxidea Taxus ricrea un combo boutique di origini americane ma dallo stile britannico. Mooer non cita il modello d'ispirazione, ma la grafica stampata sul piccolo chassis nero e oro ne tradisce i riferimenti a una prima occhiata.
La livrea bianca e nera con disegnata una griglia a nido d'ape non lascia dubbi su quale sia l'ispirazione alla base del Brown Sound, il cui nome già dice tutto.

Gli stompbox dispongono di due canali e il footswitch può fungere sia da bypass sia come switch A/B per le due modalità. Appena presentati sul sito Mooer, il Taxidea Taxus e il Brown Sound saranno presto in Italia grazie alla distribuzione di Backline e possono essere ascoltati in anteprima in un video dimostrativo ufficiale.

brown sound effetti e processori micro preamp mooer taxidea taxus
Link utili
Gli altri Micro Preamp su Accordo
Taxidea Taxus sul sito Mooer
Brown Sound sul sito Mooer
Sito del distributore Backline
Altro da leggere
Pubblicità
ISP rimpicciolisce il Deci-Mate: noise...
Mod Rex: 4 modulazioni in sincrono per...
V4: canali valvolari extra a pedale da...
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con...
Pubblicità
Commenti
di francesco72 [user #31226] - commento del 10/05/2018 ore 12:28:45
In primo luogo una precisazione: in realtà questi scatolotti non sostituiscono appieno un ampli, dato che sono sprovvisti di finale, quindi l'uso con un cab fisico è escluso.
Al di là di questo, però, sono incerto per il fatto che sembrano avere ottime potenzialità e sarebbero un bel risparmio di ingombro e peso (anche affiancandogli un finale a pedale), ma poi faccio due conti e mi avvedo che, sempre rimanendo in casa Mooer, uno solo di questi pedalini costa 1/3 della GE200 che non solo di ampli ne emula 55, ma ha anche miriadi di features in più. Quindi mi vien da ragionare che se solo mi servono due suoni differenti, piuttosto mi oriento sulla pedaliera.
Inoltre anche altri marchi cinesi si sono lanciati in questo mercato ed i prezzi sono sensibilmente inferiori (30% in meno mediamente) e da quanto leggo le prestazioni non sono da meno. Insomma non so, sarei tentato di provarli, ma anche di passare direttamente alla pedalierina. Se qualcuno che ne ha esperienza (magari non solo casalinga o da studio) vuole illuminarmi su pro e contro, ringrazio sentitamente.
Ciao
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 12/05/2018 ore 12:05:12
--- uno solo di questi pedalini costa 1/3 della GE200 che non solo di ampli ne emula 55, ma ha anche miriadi di features in più.----
Il discorso torna però dipende, magari uno non se ne fa nulla della miriade di cose che fa la ge 200, chissà poi se l'algoritmo contenuto nella ge 200 è proprio uguale a quello del pedalino, ci sta però boh.....
Per il fatto delle altre marche la Joyo con la linea copiata dalla tech 21 hanno fatto un ottimo lavoro, certo dirai te, facile copiare ahahah.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 14/05/2018 ore 09:33:58
Ma infatti, comprendo bene che se bastano due suoni (clean o crunch e distorto) uno di questi pedali è assai utile; io stesso col gruppo che fa solo heavy metal potrei sostituire l'ampli con uno di questi (ed un finale) e mi sto guardando attorno per farlo, tanto mi basta metterlo al seguito dei tre pedali ulteriori che mi servono. ll problema è quando servono vari suoni differenti. In questo senso chiedevo indicazioni: così posso decidere se investire 100 euro e mantenere l'altro rig per il gruppo che fa cover oppure buttarmi direttamente su una macchina più complessa ed unificare le due esigenze.
Ciao
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 14/05/2018 ore 09:55:06
Ma usi anche parecchi effetti tipo delay, modulazioni Ecc... ?
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 16/05/2018 ore 09:02:47
Per il rig della cover band uso molti altri effetti, o meglio, i soliti chorus, tremolo, delay riverbero, ma settati in maniera diversa, per cui il digitale mi diventa obbligatorio; ma nel rig per heavy metal uso solo delay, phaser ed octaver.
Ciao
Rispondi
di AlexEP [user #35862] - commento del 10/05/2018 ore 14:39:34
Bella recensione, complimenti al dimostratore
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Duncan cattura il PAF in single coil per Billy Gibbons
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
La Firebird di Slash diventa Epiphone
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
George Gruhn svela i 5 ingredienti per una buona chitarra
La Firebird di Slash diventa Epiphone
I vostri articoli
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964