HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Fender Telecaster e Stratocaster Player, come suonano ste messicane!
Fender Telecaster e Stratocaster Player, come suonano ste messicane!
di [user #116] - pubblicato il

Dopo avervi dato le prime impressioni abbiamo messo nelle mani di Michele Quaini le due novità di casa Fender. La Stratocaster e la Telecaster della Player Series che sostituiscono nel catalogo le Standard Made in Mexico da qualche giorno.
Le prime impressioni sono state confermate anche dalla prima prova su strada che abbiamo fatto nell'O.U.T. Side Studio di Michele Quaini. Un Fender Vibrolux in sala di ripresa ci ha fatto da supporto per il test di queste due chitarre che con un prezzo che si aggira intorno ai 600 euro si danno il loro bel da fare per tenere alto il nome che portano sulla paletta. 

Entrambe hanno messo in luce un timbro convincente. La Strat più rotonda e morbida con la tastiera in pau ferro e le posizioni 2 e 4 che rispecchiano bene il sound che ci aspetteremmo. La Telecaster più brillante, a tratti più potente, a suo agio tanto con i clean quanto con i distorti. 

L'elettronica è simile, studiata appositamente per questa serie. I single coil, nonostante l'output generoso, restano silenziosi anche quando con disinvoltura accendiamo lo splendido Fuzz Cornish che non è certo un damerino. 

Sound a parte la cosa che lascia davvero piacevolmente stupidi di entrambi le messicane è il confort. I manici sottili (leggermente meno quella della Telly) sono comodi e non affaticano, così come le tastiere ben arrotondate e i tasti rifiniti al meglio. Anche l'action rasoterra ci è piaciuta, sembra da subito di avere tra le mani uno strumento performante e che potrebbe valere anche di più dei 600€ circa che costa. 


Se non vedi il video clicca qui



Se non vedi il video clicca qui

La Player Series si è dimostrata all'altezza di sostituire quelle che da sempre son considerati i modelli entry level di casa Fender. Alzano l'asticella senza alzare troppo il prezzo e finiscono per regalare delle ottime soddisfazioni anche a chi magari ha già per le mani chitarre dal costo ben superiore. 
chitarre elettriche fender player series stratocaster telecaster
Link utili
Visita il sito ufficiale Fender per tutte le info
Altro da leggere
Pubblicità
La Firebird di Slash diventa Epiphone...
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro...
Il ponte si inclina se uso il top wrap...
È di Herman Li il primo assolo subacqueo al...
Pubblicità
Commenti
di patanik [user #3360] - commento del 27/06/2018 ore 21:25:49
Sinceramente non sembrano così tanto un prodotto qualitativamente superiore ad una squier standar...dai vari test le trovi davvero prive di suono già all'origine
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880] - commento del 27/06/2018 ore 23:06:52
Concordo. Considera pure che in mano a Quaini secondo me suona pure una mazza della scopa che tende uno spago.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 28/06/2018 ore 11:18:50
Prendetela come critica costruttiva: ma dalle prove si capisce assai poco del suono delle due chitarre: ok aggiungere effetti di dinamica per capire come rispondano gli strumenti, ma delay, riverberi e modulazioni annegano letterlamente il suono, specialmente nei primi minuti della demo della telecaster.
Detto, quindi, che per quanto sento io fatico a fare un paragone e comunque difficilmente trenta secondi di sample internet ci danno una reale idea di come suoni una chitarra (ad esempio a cos'è collegata?), ritengo che siano da valutare anche le modifiche ergonomiche (manico e radius) nonchè al ponte della strato. Tra una Squier da accordare ogni due pezzi ed una chitarra che tenga l'accordatura anche strapazzando un po' la leva, prefesico pagare qualcosa in più per la seconda, ad esempio.
Ciao
Rispondi
di Shorelinegold [user #48316] - commento del 28/06/2018 ore 14:00:38
Le chitarre non suonano da sole...la differenza la fa sempre il chitarrista!
Rispondi
di ovinda [user #46688] - commento del 13/09/2018 ore 19:38:35
Giudicare una chitarra dopo aver ascoltato qualche minuto di esecuzione su youtube è una cosa ridicola. Premesso che è difficile giudicare il suono di una chitarra ascoltando pochi minuti di una chitarra effettata, amplificata, microfonata e registrata su computer tramite una scheda con convertitori analogici/digitali, è impossibile giudicare gli elementi fisici della chitarra, cioè la dinamica dello strumento, il bilanciamento tra le frequenze, il sustain dello strumento e l’equilibrio della risposta sonora e del sustain delle singole corde in confronto con le altre. Capirei se aveste preso una player e una strat, vi foste rinchiusi in una stanza insonorizzata per una mezza giornata e aveste sentenziato la sostanziale parità di qualità tra i due strumenti. Ma dire una cosa del genere dopo aver ascoltato pochi minuti di un’esecuzione di un chitarrista che ha il suo tocco, è davvero una cosa priva di qualsiasi logica.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Duncan cattura il PAF in single coil per Billy Gibbons
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
La Firebird di Slash diventa Epiphone
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
George Gruhn svela i 5 ingredienti per una buona chitarra
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con un kit fai-da-te
I vostri articoli
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964