HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Un carico di star per il tributo a Gary Moore
Un carico di star per il tributo a Gary Moore
di [user #116] - pubblicato il

Tra i chitarristi che hanno prestato le dita per il disco dedicato da Bob Daisley a Gary Moore anche Steve Lukather, Steve Morse, John Sykes e Doug Aldrich.
Arriverà sugli scaffali il 26 ottobre 2018 il prossimo tributo discografico all’indimenticato Gary Moore. Si intitolerà Moore Blues For Gary - A Tribute to Gary Moore e nasce da un’idea di Bob Daisley, apprezzato sessionman già bassista per i Rainbow, Ozzy Osbourne e gli Uriah Heep nonché al fianco di Gary Moore fin dagli anni ’80.
Di Gary, Bob racconta: “Per me, era uno dei migliori chitarristi mai vissuti. Quando è morto nel 2011, il mondo ha perso uno dei grandi. Non credo sia stato detto abbastanza all’epoca per comprendere l’entità della perdita, così ho voluto preparare un mio tributo e registrare alcune nuove versioni della sua musica, principalmente dal suo catalogo blues”.

Per l’occasione, Bob ha raccolto intorno a se anche alcuni familiari di Gary Moore come i figli Gus e Jack, più numerosi colleghi di altissimo livello per una compilation di 13 brani selezionati tra i maggiori successi del chitarrista irlandese, tutti reinterpretati da formazioni d’eccezione.
Ecco di seguito la copertina del disco e la tracklist completa di formazioni.

Un carico di star per il tributo a Gary Moore

01 - That's Why I Play The Blues
Voce - Jon C. Butler
Chitarra - Tim Gaze
Tastiere - Clayton Doley
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

02 - The Blues Just Got Sadder
Voce - Joe Lynn Turner
Chitarra - Steve Lukather
Chitarra e Slide - Tim Gaze
Tastiere - Clayton Doley
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

03 - Empty Rooms
Voce, Tastiere - Neil Carter
Voce - Rosanna Daisley
Chitarra - Illya Szwec
Basso, Armonica, Voce - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

04 - Still Got The Blues (For You)
Voce - Danny Bowes
Chitarra - John Sykes
Tastiere - Don Airey
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

05 - Texas Strut
Voce - Brush Shiels
Chitarra - Tim Gaze
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

06 - Nothing's The Same
Voce - Glenn Hughes
Chitarra - Luis Maldonado
Basso - Bob Daisley
Violoncello - Ana Lenchantin

07 - The Loner
Chitarra - Doug Aldrich
Tastiere - Don Airey
Basso - Bob Daisley
Batteria - Eric Singer

08 - Torn Inside
Voce, Chitarra - Stan Webb
Tastiere - Lachlan Doley
Basso, Chitarra - Bob Daisley
Batteria - Darrin Mooney

09 - Don't Believe A Word
Voce, Chitarra - Damon Johnson
Chitarra - Illya Szwec
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

10 - Story Of The Blues
Voce - Jon C. Butler
Voce - Rosanna Daisley
Chitarra - Tim Gaze
Tastiere - Lachlan Doley
Basso, Chitarra, Voce - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

11 - This One's For You
Voce - Gus Moore
Chitarra - Jack Moore
Chitarra - Illya Szwec
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser

12 - Power Of The Blues
Voce - Joe Lynn Turner
Chitarra - Jeff Watson
Chitarra - Illya Szwec
Basso, Chitarra - Bob Daisley
Batteria - Darrin Mooney

13 - Parisienne Walkways
Voce - Ricky Warwick
Chitarra - Steve Morse
Tastiere - Clayton Doley
Basso - Bob Daisley
Batteria - Rob Grosser
album bob daisley doug aldrich gary moore john sykes steve lukather steve morse
Altro da leggere
Pubblicità
Ascolta il singolo di reunion degli Smashing...
Ascolta “Still Got The Blues” dal nuovo...
The End Is Here: online l’assaggio del...
MRI: l’esilarante singolo di Derek Smalls...
Pubblicità
Commenti
di chikensteven [user #45729] - commento del 28/08/2018 ore 20:18:37
SYKES, LUKATHER, MORSE, tutti grandi, sarà anche un onore per loro omaggiare il grandioso Gary, ma per me lui resterà immenso e irrangiungibile come personalità e anima, ci ha lasciato della grande musica, rimpiango solo di non essere mai andato ad un suo concerto
Rispondi
di swing [user #1906] - commento del 29/08/2018 ore 10:44:2
Pienamente d'accordo.
Rispondi
di Ghesboro [user #47283] - commento del 28/08/2018 ore 21:57:32
Apporcatroia, questo mi tocca prenderlo.
Rispondi
di benzheavy [user #39490] - commento del 30/08/2018 ore 11:30:56
interessante, mi sarebbe piaciuto ascoltare anche John Norum coinvolto in qualche pezzo.
Rispondi
di Runner [user #18481] - commento del 30/08/2018 ore 13:42:23
Jack Moore (nella traccia 11): è il figlio di Gary?
Rispondi
di acevh63 [user #47139] - commento del 31/08/2018 ore 10:08:09
Il chitarrista che ha influenzato di più il mio modo di suonare da ragazzo. Era il mio idolo per il suo modo di far parlare la chitarra negli assoli e nelle parti strumentali come The Loner. Lo vidi live, non ricordo bene l'anno (1987, credo...) a Milano, stadio di San Siro, in un concerto memorabile, con la sua stratocaster rossa, con solo il pickup al ponte. Ricordo che durante Parisienne Walkaways mi sono messo a piangere... Avevo convinto il gruppo in cui suonavo allora a fare la cover di Empty Rooms ed era bellissimo per me poter rifare nei nostri concertini quell'assolo nota per nota, ne ero orgoglioso.
Quando ha virato verso il puro blues l'ho poi ascoltato meno, ma resta a mio parere uno dei più grandi di sempre per la capacità di esprimere emozioni e sentimenti con un assolo di chitarra elettrica.
Pochissimi sono stati in grado di farlo come lui: ha realmente "nobilitato" (passatemi il termine...) il senso dell'assolo di chitarra elettrica nella musica rock.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Hot topics
È di Herman Li il primo assolo subacqueo al mondo
Ascolta “Still Got The Blues” dal nuovo album tributo
Ascolta il singolo di reunion degli Smashing Pumpkins
Quincy Jones arriva su Netflix
Universal Audio presenta le nuove interfacce audio Apollo X Thunderbolt 3
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Interviste
I chitarristi sono un bene per la società
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Intervista a Francesco Artusato
Paulus Schäfer: I’m a Gypsy
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964