CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Stratocaster budget 150/250 euro.
Ciao a tu...

di [user #31689] - pubblicato il
Stratocaster budget 150/250 euro.
Ciao a tutti,sto pensando di prendere una stratocaster rimanendo nel budget indicato.Su che marchio conviene orientarsi al momento,in relazione alla qualita'?Ben vengano anche versioni moderne,con humbucker e raggiature piatte. A me interessa il miglior rapporto euro/qualita' (quindi non per forza fender/squier).
Grazie
Dello stesso autore
Domanda semplice, cos'è la fiammatura del l...
3-way switch su stratocaster (3 single coil)
Humbucker Dimarzio...produzione odierna.
Fruscio ruotando pot. booster
Saldare Resistenza ''riferita A Massa Sull'ingresso Del Circuito''
Distorsore stile Carl Martin Greg Howe's Lick Box [3 switch]
Comodita' 24 tasti vs 22
Come ottenere questo suono?
Loggati per commentare

di giudas [user #48068]
commento del 02/10/2018 ore 22:22:23
risparmia. arriva almeno a 400 per una mexico usata.
Rispondi
Loggati per commentare

di theripper76 [user #31689]
commento del 02/10/2018 ore 22:39:20
Mi serve solo per giocare in casa...mi sembrano carine le eko aere relic anche per quanto riguarda le specifiche.
Però mai prese in mano...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 03/10/2018 ore 17:30:22
Per quel poco che ho provato son spazzatura. Meglio una Harley Benton o una Jack & Danny. Meglio ancora una cara vecchia Yamaha Pacifica 112: ci spendi un po' di più (sempre rigorosamente entro i 300, eh) ma hai uno strumento che almeno strutturalmente ti accompagna senza problemi. Pochi fronzoli ma legni decenti e assemblaggio preciso, che è quel che conta.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 17:40:15
Di Hb ho testato un po' di pedali, ottimi per il costo. Avevo pensato alle loro strato,quelle "belle"ora sono finite...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 03/10/2018 ore 18:11:44
Valuta comunque le Yamaha. Sono una spanna sopra per qualità, anche se senza troppi fronzoli.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 19:14:30
Sono d'accordo su tutto,per me è solo un fattore estetico...della eko invece trovo atroce la paletta. Non credo che sia stata una scelta ma bensì un'imposizione di chi comanda quel mondo
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 03/10/2018 ore 19:38:55
Ma no, una semplice scelta infelice per inseguire un design ardito. Peraltro sostituire delle meccaniche 4+2 è anche una bella rogna...
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 21:17:39
Lo scrivo da appassionato di questi temi:a me sembra abbastanza strano che un'azienda italiana faccia scelte infelici in merito all'estetica (per altro aspetto palese) visto l'attuale mercato...non sono gli anni 80 dove tutto era concesso.
Oggi chi stecca paga e di grosso (Gibson insegna).Contesto sempre piu' ristretto (suona solo gente parecchio adulta) e concorrenza paurosa.Harley Benton fa dei numeri da paura.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 03/10/2018 ore 21:30:26
Parliamo sempre della Eko... Una paletta 6 in linea nessuno avrebbe potuto impedirgli di realizzarla.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 21:39:51
Per carita' ciascuno ha la propria opinione...di certo non lo farebbero sapere (guai).Normale che dicano '' a noi piaceva cosi' ''.Resto di un altro avviso,partendo dalle considerazioni fatte sopra.
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 03/10/2018 ore 23:30:00
Se parli delle Eko tipo strato sono un'idea di Massimo Varini. In questo video vai al link da 2:38 dice anche qualcosa sulla paletta. Neache a me fa impazzire, ma sempre meglio della racchetta PRS :D
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 04/10/2018 ore 07:17:23
Infatti,le miei considerazioni partivano proprio da quel video...la aere standard veniva già prodotta da Fontanot che collabora al tutto.
Chissà come mai lui le mise in linea,vista la produzione di nicchia.
Prs invece non ha clonato niente, ha fatto una chitarra tutta sua...non è una delle tante copie di strato.Li vi trovo un senso,in termini di linee.
Non a caso almeno 3 per lato.
Rispondi
di giudas [user #48068]
commento del 02/10/2018 ore 22:43:10
in quella fascia di prezzo, secondo me, una vale l'altra.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 02/10/2018 ore 23:25:01
Guarda le Cort, serie G, dai modelli 200 in su, sono ottime entry level, ben fatte e ben suonanti
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 02/10/2018 ore 23:28:25
Si l'idea era di orientarmi su quel genere di prodotto,trovassi qualcosa con body tradizionale preferirei.
Comunque le riguardo
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 02/10/2018 ore 23:50:08
Per sti prezzi andrei su Thomann e prenderei quello che c'è, tipo
vai al link
vai al link

Anche se anch'io ti consiglierei di aspettare e arrivare sui 400-500. Anche se suoni solo in casa prima a poi la voglia di qualcosa di più viene. E cmq una onesta Fender messicana o Squier cinese di fascia media la rivenderai sempre. Quelle a 120 euro non penso.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 08:37:07
In merito ai modelli entry level di squier ci sono differenze davvero significative?
A parte le classic vibe che hanno effettivamente rifiniture più belle, fra le altre ha senso spendere più soldi?
Ovvero se ad esempio la affinity sia qualitativamente migliore della bullet.
Grazie
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 03/10/2018 ore 09:31:14
Bè si, tieni conto che sono chitarre studiate per coprire ogni fascia di prezzo e ogni modello superiore ha qualcosa in più. Su YouTube è pieno di video che ne illustrano le caratteristiche. Il punto è se possano fare al caso tuo. Io valuterei seriamente anche l’usato. Per dirti, avevo preso una tele classic vibe, bello strumento ma alla fine l’ho data dentro per una giapponese custom da urlo.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 10:15:31
Già la tele vibe tra le "brutte" é ben recensita...mi sa che aspetto per fare una warmoth 24 3/4...sogno proibito per me
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 03/10/2018 ore 10:30:55
Da Warmoth cosa costa? Solo di tasse mi sa che pelano alla dogana. Comunque ti consiglio se non lo conosci già anche MJT. Gran belle finiture.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 10:38:05
Con warmoth ho già esperienza, al dila' delle finiture mi interessano i manici.Loro fanno cose bellissime, il 59 roundback resta il mio preferito.Mjt mai sentito e soprattutto mai testato...ora guardo grazie.Si certo va calcolata spedizione più dogana...però sempre meglio dei 1400 per una am standard, o come si chiamano ora.
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 03/10/2018 ore 17:17:44
Ah sicuro. Io da mancino mi sono buttato sulle Fender giapponesi, che costano decisamente meno. E accarezzo l'idea di una Custom Shop da ordinare tramite il mio negoziante di fiducia. Quelli si che sarebbero ben spesi per una Fender americana.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 17:31:58
Giapponesi attuali o vecchie? Il concetto di custom shop per me rappresenta una truffa da anni 2000...ma resta un'idea personale ci mancherebbe.
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 03/10/2018 ore 23:34:22
Ho una vecchia Strat copy giapponese fine anni '80, bellissima. Ho anche una Fender Tele custom 70's (nera tipo keith richards) giapponese del 2016 ed è molto molto valida, pagata peraltro sui 700 euro. Liuteria ottima, davvero. E una jazzmaster japan in arrivo.

Dipende da cosa intendiamo per custom shop. Anche a me tutta la faccenda relic non ha mai convinto. Però che le custom shop anche solo teambuilt siano ottimi strumenti secondo me non ci piove. Poi per me la verità è che se uno suona per hobby, spendere 2500 euro in una fender cs ti da la possibilità un domani di rivenderla. Una ottima chitarra di liuteria italiana allo stesso prezzo temo abbia pochissimo mercato. E' una cosa che al di là del fascino del brand, mi piace tenere in considerazione.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 04/10/2018 ore 07:11:25
Siamo in ambito ludico,ognuno può comprarsi il giocattolo che vuole...non crea problemi a nessuno.In merito al rapporto qualità prezzo fender parla chiaro per me.
Basta vedere il peso medio di un body preso da una am standard/deluxe o serie che comunque costino sopra ai 1000 euro e raffrontarlo con quanto proposto da warmoth.
Legna da ardere venduta a peso d'oro.Non mi dilungo sui loro costi di assemblaggio.
Il tutto visionabile su steatosphere eBay.
Relic a parte (forse l'apice della truffa,per qualsiasi brand) il discorso team built per me ha ancora meno senso. Spendendo quella cifra (viste le attuali regole di mercato) col cavolo che le comprerei.A parte che se uno suona per giocare 2500 sono un vero non senso...resta che chi di dovere ce l'abbia fatta a far prevalere il consumismo sulla ragione. Se si scrive dei cabinet...li tocchiamo il picco massimo.
Rispondi
di FenderStratoFender [user #29391]
commento del 04/10/2018 ore 10:20:16
Io credo che si debba prendere le cose per quelle che sono. I brand hanno prosperato grazie all'immaginario crearo dai musicisti professionisti (Hendrix, Page...) ma campano grazie a chi suona per piacere. Credo che il Fender Custom Shop non faccia eccezione, soprattutto oggi che la chitarra non è il genere di punta. I 2500 euro non dovrebbero credo scandalizzare. Tutti spendono, se possono, in amenità. Allora quelli che si comprano l'auto o la moto della domenica? Io finora ho speso massimo 1000 euro per una chitarra e ho ancora i sensi di colpa :D Però, da mancino, vedo la custom shop come il passo successivo all'aver provato svariate chitarre per farsene fare una (quasi) definitiva. E che conserva comunque gran parte del suo valore. Insomma, vendere 3 chitarre di fascia standard per arrivare ad una signora Fender è un bel giochino ;)
La cosa che davvero non capirò mai sono i 15000-20000 per chitarre vecchissime e rovinate, che comunque ricordiamolo non sono violini secolari fatti a mano ma sempre strumenti assemblati in serie più o meno numerosa.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 03/10/2018 ore 08:48:47
Per me sono soldi buttati via, però prova a guardare su Thomann nel loro marchio trovi sicuramente qualcosa.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 08:54:34
Volendo spendere andrei su warmoth senza pensarci...problema è spendere 😄
Rispondi
di lorenzo.bon [user #48343]
commento del 03/10/2018 ore 11:28:57
Io ho provato una Strato della Eko, leggerissima e comoda, la usa il mio maestro per suonare live quindi la qualità c'è... Non ricordo il modello ma esistono diverse Eko in quella fascia di prezzo.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 11:32:10
Eh anche a me sembrano carine...ti riferisci alle serie di adesso?
Rispondi
di lorenzo.bon [user #48343]
commento del 03/10/2018 ore 15:16:3
Dovrebbe essere della serie Aire o S-300, comunque i nuovi modelli (anche relic)
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 16:23:12
Le stesse che osservavo, vedrò di provarle.
Grazie
Rispondi
di pensavopeggio [user #29465]
commento del 03/10/2018 ore 17:32:42
Cerca una Yamaha Pacifica, meglio se una 212, che ha rifiniture migliori rispetto alla 112, poi non dovrebbero esserci grosse differenze.Io ne ho presa una usata recentemente, pagata 180€, per sfizio ho cambiato solo l'Humbucker al ponte (un tone zone, decisamente migliore di quello stock), la chitarra comunque suona già bene di suo, i single coil sono più che buoni.
Rispondi
di theripper76 [user #31689]
commento del 03/10/2018 ore 17:35:48
Le ho sempre ben viste dal punto di vista delle specifiche...esteticamente proprio no
Rispondi
di pensavopeggio [user #29465]
commento del 03/10/2018 ore 18:05:14
Si anche io, poi mi è capitata l'occasione ed il "feeling" ha prevalso sull'estetica.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Silverwood: torna “il meglio” del catalogo Supro
Fattoria Mendoza Boogia: l'overdrive distorsore definitivo?
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964