CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Pennata alternata: lavorare su set ridotti
Pennata alternata: lavorare su set ridotti
di [user #116] - pubblicato il

Ralph Salati dei Destrage continua il suo ciclo di lezioni. Ancora sotto la lente c'è la tecnica della pennata alternata. Ispirandoci alla didattica di John Petrucci, in questo appuntamento, Salati spiega come una metodologia di lavoro particolarmente efficace consista nel lavorare su set ridotti di corde.
Quando si parla di set ridotti, si fa riferimento alla possibilità di frammentare una scala, generalmente sviluppata a tre note per corda, in delle porzioni più raccolte.
Per esempio, risulta immediata e pratica nella visualizzazione la divisione delle sei corde, in tre set da due corde l’una.
Prendiamo per esempio una scala di Am Eolio.

Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Ora dividiamo la scala appena vista in tre set, da due corde ciascuno.

Pennata alternata: lavorare su set ridotti
 
Lavorare con questo tipo di approccio che mette in gioco porzioni di manico circoscritte è, in realtà, alla base dello sviluppo di un fraseggio ampio, capace di svilupparsi attraverso tutta la testiera. John Petrucci è un sostenitore di questa metodologia di lavoro e chiama i set e pattern ridotti Fragments. Le frasi estese, i lick lunghi e tortuosi nascono proprio dall’assemblare e unire tra loro singoli e minuti frammenti. Ma lavorare su sezioni ridotte permette di concentrarsi in maniera più puntuale e mirata su ogni singolo dettaglio tecnico ed esecutivo permettendo, quando i singoli frammenti si uniscono in fraseggi più estesi, il massimo controllo tecnico e la totale efficienza della meccanica.

Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Illuminante da questo punto di vista è osservare la disposizione della mano in fase di plettraggio alternato, mentre si sposta attraverso le corde.
Eseguendo una scala a tre note per corda in pennata, si nota come a seconda che la mano plettri sulle corde più acute o più basse l’impostazione e l’angolazione cambiano. L’inclinazione del polso sulle corde più alta è molto più ampia che su quelle basse. Per questo, è necessario riservare uno studio isolato e dedicato a ogni set di corde, rendendo consapevole e perfettamente controllato ogni minimo cambio di impostazione della mano.
Per capire come organizzare il lavoro su set differenti di corde, applichiamo un tradizionale pattern di plettrata alla scala Eolia appena esaminata.

Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Ora circoscriviamo l’esecuzione del pattern solo sulle corde di E e A.
 
Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Quindi su quelle di D e G.
 
Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Infine sui cantini.
 
Pennata alternata: lavorare su set ridotti

Lavorando in questo modo, benché la scala sia la stessa, il pattern melodico il medesimo e la tecnica impiegata unicamente la plettrata, si osserverà come su ogni differente set affioreranno differenti esigenze esecutive che sarà importante affrontare separatamente.

lezioni ralph salati
Link utili
La pagina dei Destrage
Il sito dei Destrage
La pagina di Ralph Salati
Ralph Salati sul sito Ibanez
Mostra commenti     11
Altro da leggere
Doug Aldrich: pentatonica, corde a vuoto e pennata alternata
Paul Gilbert: super fraseggi in quartine e sestine!
A Scuola di Sweep - La pennata
Pennata Alternata con Steve Morse
Gus G: "Shred estremo per pentatoniche estreme"
Michael Angelo: ecco il segreto della plettrata
Pentatoniche a tre note per corda: string skipping, tapping & pennata alternata
Raffinatezze varie su shred ignorante
Scott Mishoe: meteora shred che influenzò Govan
Pennata alternata: dal progressive al metal
Legati tra metronomo e noise gate
Marty Friedman: un piccolo fraseggio in frigio maggiore
"Tecnica, Fraseggio & Esercizi": il metodo di Gianni Rojatti
Telesavalas, la principessina rosa della plettrata
Nick Jonston: legati su frigio, cromatismi e scale alterate
Ralph Salati: pennata alternata medicina per il ritmo
Nili Brosh, una ventata di aria fresca e grande chitarrismo
Pennata alterata: cromatismi e gruppi di sette note
Nili Brosh: vivere da musicista
Seguici anche su:
News
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
La SG trasformata in headless esiste davvero
Un nuovo modello suggerisce i prossimi titolari di Gibson?
Il collezionismo è la morte delle chitarre (a volte)
L'invenzione del talkbox: la storia del pupazzo Stringy




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964