CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Swede: tradizione in evoluzione
Swede: tradizione in evoluzione
di [user #116] - pubblicato il

Rinforzi in metallo dentro il manico, tastiere sintetiche e misure originali rappresentano i piccoli segreti della gamma Swede: vintage solo nella forma.
“L’evoluzione ha lo scopo di porre rimedio ai limiti del passato” spiega George Gruhn, tra i maggiori esperti di strumenti vintage al mondo. Una chitarra non può restare inchiodata a un progetto storico senza introdurre innovazioni che siano al passo con i traguardi tecnologici della sua epoca e, in un oceano di modelli noti e forme inconfondibili che richiamano inequivocabilmente gli idoli degli anni ’50 e ’60 del ‘900, la Hagstrom Swede dimostra di aver colto in pieno il suggerimento.

Quando si parla di solid body in mogano con top in acero e una coppia di humbucker, i riferimenti sono chiari nelle menti di tutti. Il cutaway può essere morbido o più acuminato, la “pancia” più o meno tondeggiate, ma suono e suonabilità rimandano al rock più puro, talvolta tendente al blues, talvolta - perché no - al metal.
Il design è vincente, variarlo in maniera evidente potrebbe essere addirittura controproducente, ma è sul terreno dei piccoli dettagli che si gioca la sfida alla modernità.
Hagstrom ha dimostrato più volte di sapere il fatto suo con accorgimenti come le tastiere in resinator, materiale composito progettato per fornire una risposta e un timbro vicini all’ebano ma con una stabilità strutturale superiore a quella del legno. Sulle Swede, il resinator è modellato per un raggio abbondante, quasi piatto, da 15 pollici.

Dentro il manico in mogano della gamma Swede si nasconde il sistema brevettato H-Expander, un’anima in metallo che dona forza e stabilità anche ai manici più sottili e al cui centro il truss rod è libero di registrare le action più basse senza soffrire torsioni o irregolarità che comprometterebbero la suonabilità dell’insieme. La barra - che per certi versi può richiamare le caratteristiche degli esperimenti di manici in metallo che hanno costellato la storia della chitarra elettrica - attraversa il manico in tutta la sua lunghezza ed è indicata anche come la corresponsabile di un suono carico di sustain, dall’attacco preciso e grosso.

Swede: tradizione in evoluzione

Oggi la Swede è presente nel catalogo Hagstrom in tre serie differenti, ognuna con caratteristiche peculiari.
La gamma standard propone la formula tradizionale a scala corta, con due humbucker, ponte fisso e l’inconfondibile Sustain Block Tailpiece. La grossa placca in metallo è un marchio di fabbrica per l’azienda fin dal 1978, quando ha fatto la comparsa sui primi modelli: consiste in uno stoptail con grossi blocchetti in ottone, uno per ogni corda, per minimizzare l’influenza delle vibrazioni di una sulle altre.
Per gli appassionati di buche a effe o anche solo per chi è alla ricerca di qualche grammo in meno sulle spalle, la versione Swede F promette un timbro sempre rock, poderoso e corpulento, ma con l’ariosità di una struttura semiacustica.
Il fascino vintage del modello è fuori discussione e, se il chitarrista sta continuando a guardare l’offerta, probabilmente troverà decisamente di suo gusto la versione Tremar Swede, solid body arricchita da un sistema vibrato Hagstrom dall’impatto retrò, ma progettato per una resa moderna grazie alle sellette roller del ponte, la precisione degli assemblaggi e l’abbinamento con un capotasto GraphTech TUSQ XL per una tenuta d’accordatura superiore.

Swede: tradizione in evoluzione

Le curve di una single-cut bombata fanno colpo anche su chi è affezionato a ben altri lidi chitarristici, Hagstrom lo sa e non manca di offrire una variante a scala lunga.
Top di gamma per il modello, la Super Swede offre la stessa caratteristica della gamma precedente con l’aggiunta di un diapason da 25,5 pollici e un set di pickup Custom 58 Alnico splittabili, proponendo anche i modelli Super Swede F e Tremar Super Swede.

Swede: tradizione in evoluzione

Un modello simile però non si ferma agli stili più tradizionali ed esercita un certo fascino anche sui musicisti di stampo più moderno, innamorati delle estetiche essenziali e dei controlli rapidi ed efficaci.
Per loro in catalogo c’è la Ultra Swede, con un solo volume e un tono, spogliate di tutto l’eccesso per una serie di strumenti aggressivi, minimali e pensati per il “working musician”.
La più estrosa variazione sul tema è probabilmente la Ultra Swede ESN, dove il top in acero sparisce per lasciare a vista il mogano nudo, il manico diventa in acero, è avvitato anziché incollato e offre un sottile profilo Ultra Slim.

Swede: tradizione in evoluzione

Sulla scena fin dagli anni ’70, improntate al rock ma capaci di spaziare dai sound impertinenti degli esordi fino alle derive più aggressive, le Swede hanno subito una continua evoluzione che le porta oggi a conservare tutto il fascino dei modelli d’epoca, ma con accorgimenti che si mostrano solo gli occhi più attenti e che, in certi casi, possono fare la differenza.
Attualmente, l’intera offerta dello storico brand svedese è disponibile in Italia con la distribuzione di Aramini.
chitarre elettriche hagstrom super swede swede ultra swede
Link utili
Swede
Swede F
Tremar Swede
Super Swede
Super Swede F
Tremar Super Swede
Ultra Swede
Ultra Swede ESN
Sito del distributore Aramini
Mostra commenti     2
Altro da leggere
Le chitarre di Malcolm Young
Volume del pickup sbilanciato tra le corde
27 pollici per sette corde: Cort KX257B
Gibson: torna la The Paul dopo 40 anni
Fender Meteora è arrivata
EKO S350V Daphne Blue
Seguici anche su:
News
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
La SG trasformata in headless esiste davvero
Un nuovo modello suggerisce i prossimi titolari di Gibson?




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964