CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Testata valvolare da studio, attenuatori e aiutati che Dio ti aiuta

di [user #48992] - pubblicato il
Buongiorno a tutti! Sono nuovo su Accordo, sono Mattia. Suono la chitarra elettrica da ormai 3 anni e sono finalmente pronto a investire su un amp valvolare. Suono prevalentemente blues/rock blues. I miei suoni di riferimento sono: un pulito fender (da colorare poi con vari pedali), e i distorti di Clapton, Gary Clark Jr (quindi belli pieni) e SVR (pieno ma tagliente). Ho una Strato messicana e il mio budget è di circa 300/400 euro. 
Tenendo conto che per ora non ho esigenza di suonare in live, la mia idea per ora ricade su una testata totalmente valvolare. Non vorrei prendermi un giocattolino da rimpiazzare poi in futuro, per una semplice questione di "risparmio" economico a lungo termine. Quindi, considerato il mio budget abbastanza piccolo, la mia idea è quella di risparmiare sullo speaker. Ovvero prendere per ora soltanto una testata + attenuatore di potenza in modo da spingere a dovere i pre e i finali. 
Qui il mio dubbio: posso collegare la testata, passando per l'attenuatore, ad una scheda audio e poi al pc (cubase, logic che sia) e usare quest'ultmo come "speaker"? In questo modo potrei studiare e lavorare sul mio suono "valvolare" fino a quando non avrò l'esigenza di comprarmi uno speaker reale per situazioni live. Tutto ciò è fattibile? 
Tenendo conto che un attenuatore costa sui 100euro (come questo: https://www.thomann.de/it/harley_benton_pa_100_power_attenuator.htm), mi rimarrebbero sui 200/300 euro da investire su una testata come si deve.   
Spero di non aver detto cavolate, non so se è possibile nella realtà fare questi collegamenti (testata-->attenuatore-->scheda audio-->pc-->scheda audio-->uscita cuffie)
Dello stesso autore
LA "DIDATTICA" DELL'AMPI
RELAZIONE TRA SATURAZIONE VALVOLARE & PEDALI
Loggati per commentare

di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 18/11/2018 ore 17:02:2
Ciao, benvenuto! La tua idea è fattibile, ma accertati che l'attenuatore di potenza abbia un'uscita di linea dedicata (che sia jack sbilanciata o XLR bilanciata) e che disponga di una dummy load, cioè un carico che simula elettronicamente la presenza di un vero altoparlante, indispensabile per non danneggiare un amplificatore valvolare (non accenderne mai uno senza aver prima collegato un altoparlante o un dummy load adeguato). Se non sbaglio, il modello che hai adocchiato ha queste caratteristiche, ma accertatene in prima persona per sicurezza.
Rispondi
di Mattia [user #48992]
commento del 18/11/2018 ore 17:32:50
Grazie!
E riguardo a qualche consiglio su una testata buona in linea con i generi che voglio suonare ecc..? Riguardo ai Watt devono essere abbastanza da poter in un futuro usarla in live con uno speaker, e non devono essere troppi in modo da non mettere troppo sotto sforzo l'attenuatore/dummy load
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 18/11/2018 ore 17:59:17
Ciao.... Io ti consiglierei, come testata che rientra nel budget, una Jet City JCA20.... Ho la versione combo in sala prove e fa il suo sporco dovere con la Strato.... È monocanale, io la setto come suono pulito e la utilizzo con i pedali....
In alternativa, Bugera V22 versione testata (pulito buono, distorto medio)... Se la trovi, Ibanez TSA15H, oppure un'altra alternativa è la hiwatt T20, ma per il tuo budget la trovi usata.
Ciao e in bocca al lupo per la ricerca!
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 18/11/2018 ore 18:49:58
Questo farebbe al caso tuo... Ma mi sa che costerà un bel po'
vai al link
Rispondi
di Alerigo96 [user #49007]
commento del 19/11/2018 ore 18:33:43
Ciao, io ho una Huges&Kettner Tubemeister 18, che sembra una tamarrata fine a sé stessa e invece ha molto senso come acquisto, soprattutto nel tuo caso.
La testata lavora su due pre e due finali, 18w di potenza con attenuatore integrato che puó scalare a 5w, 1w oppure totalmente silent, inoltre monta una Redbox con simulatore di cabinet da cui puoi andare dritto in scheda audio.
Io l'ho abbinata ad un cab artigianale con su un Century Vintage da 12", i puliti sono brillanti e se sali di gain grida che é un piacere.

Ammetto che non piaccia a tutti come testata, molti la definiscono sintetica, altri plasticosa, a me piace da matti, e mi dà la possibilità di spaziare tanto fra i generi quando la attacco ai pedali, che devo dire mangia molto bene.

Con questa soluzione ovvi il problema dei volumi e del wattaggio (anche se considera che attenuando il suono e l'headroom cambiano), hai un'uscita di qualità verso la scheda audio e ULTIMO MA NON ULTIMO hai una testata con sistema TSC, che ti para un po'il culo gestendo il bias, facendoti durare più a lungo le valvole e soprattutto permettendoti di cambiare le finali senza dover portare il tutto da un tecnico.
L'ho presa usata a €300, adesso gira anche la Tubemeister 20 deluxe, dacci un'occhio
Rispondi
di Mattia [user #48992]
commento del 20/11/2018 ore 09:43:49
Intanto grazie a tutti dei consigli! La tubemaister mi sembra molto molto valida, e avrebbe tutte le funzioni che cerco. Purtroppo però, guardando i vari test su youtube, non sembra avere un suono che possa soddisfare le mie esigenze in quanto a suonare blues e dintorni. Ha una distorsione troppo "fredda", quasi compressa. Penso di orientarmi su Jet City, Bugera ecc che mi pare abbiano un suono più bluesy.
Grazie!
Rispondi
di Alerigo96 [user #49007]
commento del 20/11/2018 ore 10:12:25
Le Bugera sono note per l'high gain e non mi pare sia particolarmente bluesy, di jet city ne ho provata solo una e a me sembrava fredda.
La verità é che in tutto questo devi considerare il cono, la modalità di registrazione, il cabinet, la chitsrra e i pickup.
Secondo me se registri con una strato su una Tubemeister, il suono caldo lo trovi. Se poi usi pedalini, aggiungi un riverbero al pulito (non é integrato), e ti gestisci tu l'overdrive con un pedale low-mid gain (adesso mi viene in mente Il Torino. Ma c'è di meglio).

Ps. Utilizzando attenuatori il suono risulta SEMPRE compresso, il quanto lo decide la qualità dllo stesso. Se registri in cuffia con il Tubemeister non senti la compressione perché (se non sbaglio) la redbox é posizionata prima nel circuito dell'attenuatore.

In ogni caso il mio consiglio é di andare in un negozio e provarli :)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964