CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Dr. Feelgood è la voce di Music Show
Dr. Feelgood è la voce di Music Show
di [user #116] - pubblicato il

Dalle frequenze di Virgin Radio, Dr. Feelgood - al secolo Maurizio Faulisi - è una delle voci rock più amate e seguite d'Italia. Oltre a essere uno speaker e Dj brillante, Maurizio è uno esperto pazzesco di musica, un autentico tuttologo in fatto di Blues, Country e Rock'n'Roll. Quest'anno sarà sul palco di Music Show per presentare gli eventi e intervistare i tanti artisti ospiti. Ve lo facciamo conoscere meglio.
 Music Show Milano è l'evento di punta Accordo realizzato all'interno della Milano Music Week.

Il Country e il Blues sono le radici del Rock. Perché è così importante esserne consapevoli e conoscerle.
Il Blues è il vero genitore del Rock, il country è stato influente nella misura in cui faceva parte del background dei musicisti bianchi che il Rock and Roll hanno lanciato. Il Rock and Roll è stato prodotto e popolarizzato dai bianchi, loro erano quelli con i mezzi a disposizione per raggiungere le masse, non di certo i neri, erano i bianchi dj, discografici e artisti. Questi ultimi altro non fecero che inserire elementi di musica afroamericana nella musica che eseguivano, l’hillbilly.
Ma questa è solo una estrema sintesi. Conoscere in maniera approfondita la gestazione del Rock and Roll e lo sviluppo del Rock non può che far bene per poter meglio capire da dove tutto arriva.

Dr. Feelgood è la voce di Music Show
 
Un aspetto sul quale tu insisti, decisivo nella storia del Rock’n’Roll  è quello della contaminazione: popoli di diversa provenienza, cultura e tradizioni che si incontrano e mescolano le loro musiche.
Fino alla Seconda Guerra Mondiale la separazione di bianchi e neri nella società non impediva ai musicisti bianchi di attingere e far propri canoni e stili di matrice nera, si pensi al jazz e al boogie, ma le contaminazioni musicali a livello di massa si fecero esplicite solo nella seconda metà degli anni ’40. Molti pezzi country riprendevano il giro e i ritmi del Boogie e l’inserimento del boogie nel Western-Swing si rivelò l’anticamera di quello che un decennio dopo avrebbero cominciato a chiamare Rock and Roll, ma sono moltissime le canzoni che dal 1947 avevano già i connotati definiti del Rock and Roll. Poi quando questa musica divenne un fenomeno sociale, finalmente vennero abbattute le barriere che dividevano fisicamente i ragazzi neri da quelli bianchi. Prima la platea di un concerto non poteva contenere giovani bianchi e neri insieme, questo avvenne solo grazie al Rock and Roll.
 
In ambito più recente, quali sono state le contaminazioni culturali che hanno creato, a tuo parere, espressioni musicali particolarmente interessanti?
Quello che successe con il Rock and Roll negli anni ’40 e ’50 è qualcosa di irripetibile. Allora era un mercato da costruire e la musica arrivava dalla strada, le case discografiche e l’establishment ci misero un po’ a impossessarsi di un’espressione popolare spontanea. Da decenni il controllo è ormai totale, le possibilità di espressione da parte dei musicisti sono molto limitate e il mercato è talmente saturo che ben poco si può fare oltre ad accostare stili e utilizzare formule e suoni del passato. Se arriva al successo una band come quella dei Greta Van Fleet, una palese fotocopia dei Led Zeppelin, allora si pensi a quanto sia difficile oggi trovare qualcosa di nuovo e quanto sia ancora importante ciò che hanno realizzato gli artisti del ventennio che va dal 1955 al 1975, gli anni più creativi della storia della musica Rock.

Dr. Feelgood è la voce di Music Show
 
Sei un appessionato di Country, genere nel quale la chitarra (specie elettrica fa scintille). Chi sono per te i tre Guitar Hero di questo genere. Suggeriscici anche tre brani per scoprirli.
Merle Travis, Brent Mason, Brad Paisley. Il primo è l’indiscusso maestro della chitarra finger-picking. Il secondo rappresenta l’incredibile mondo dei session men di Nashville. Il terzo è la migliore espressione della country star di oggi, in equilibrio tra tradizione e innovazione.
"Cannonball Rag” è uno dei pezzi più popolari di Merle Travis. ‘Hot Wired’ dà il titolo all’album di debutto di Brent Mason, uno splendido strumentale elettrico. La tecnica e il gusto di Brad Paisley è ben distribuito in tutti i suoi album, consiglierei “Play: the guitar album” il disco dove la chitarra ha maggiore risalto.
 
Ci presenti i "The Black Billies” e ci anticipi cosa suonerai?
E’ un quintetto rock and roll che mette in evidenza le origini country del genere. Giriamo preferibilmente in quintetto con acustica, elettrica e piano. In questa occasione eseguiremo alcuni pezzi di early country music perché saremo in trio acustico.

Dr. Feelgood è la voce di Music Show
 
Senti, facci un regalo:  suggerisci tre brani rock da ascoltare in macchina per arrivare belli carichi e pronti al Music Show
Ho un debole per i Foo Fighters, “Wheels” è una tipica canzone da viaggio, va bene sulla Route 66 ma anche sulla nostra Via Emilia.
“Love In Her Eyes” dei Reckless Kelly rappresenta bene il rock americano che più amo, quello dal retrogusto country, ma cattivo, nervoso.
“Small Town” di John Mellencamp, dal bellissimo “Scarecrow” di metà anni ’80.

dr feelgood intervista milano music week
Link utili
La pagina di Maurizio "Dr. Feelgood" Faulisi
Il sito di Music Show Milano
Mostra commenti     0
Altro da leggere
La settimana di ACCORDO.IT per Milano Music Week
Milano Music Week: il gran finale di domenica 25
Steve Jones dei Sex Pistols e le chitarre perfette di "Never Mind The Bollocks"
Chitarre Stupefacenti
Milano Music Week: il programma di sabato 24
Luca De Gennaro Incontra Beatrice Antolini a Music Show Milano
Seguici anche su:
News
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive




Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964