DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Tommy Emmanuel:nessuna scorciatoia, serve suonare tanto
Tommy Emmanuel:nessuna scorciatoia, serve suonare tanto
di [user #116] - pubblicato il

Per diventare dei bravi chitarristi non ci sono scorciatoie: serve suonare centinaia e centinaia di volte ciò che si desidera imparare. Ed è importante registrarsi e riascoltare con piglio critico ciò che funziona e ciò che ancora incespica del proprio modo di suonare. Al contempo, però, bisogna sempre misurarsi con un repertorio adeguato alle proprie capacità, che risulti divertente e accessibile. Parola del più grande chitarrista acustico del pianeta, Tommy Emmanuel.

"Il mio primo consiglio potrebbe di sicuro essere quello di lavorare su canzoni semplici, alla tua portata. Trovo che, specie se all’inizio della propria storia di chitarristi, non abbia senso affannarsi a provare a suonare cose al di sopra delle proprie capacità. Impegnati nel trovare qualche bella canzone che sia facile da suonare: che ti appassioni e ti faccia divertire. E impara questi pezzi con calma, in maniera accurata, uno per volta, pian piano. Partendo con tutta calma, suonando lentamente e nel tempo, acquistata la giusta sicurezza, accelerali fino a portarli alla velocità originale. Preoccupati di avere sempre a portata di mano il metronomo: è indispensabile per esercitarsi.

Tommy Emmanuel:nessuna scorciatoia, serve suonare tanto

Abituati a suonare, a fare tutti gli esercizi sempre con il metronomo. Ti aiuterà a capire il tempo ad acquisirne la giusta padronanza.
E, ripeto, imparare tante canzoni sarà la cosa più importante: studiane quante più puoi, quante più riesci, abituandoti a lavorare in tonalità differenti, con ritmi differenti.
Poi, un altro aspetto decisivo sarà quello di registrarsi. Quando hai la sensazione che il tuo modo di suonare una canzone sia arrivato a un buon livello, registrati. Riascolta quanto hai inciso con attenzione e piglio critico; segna tutte le cose che senti ancora non funzionano. Quelli saranno i punti su cui devi concentrarti e lavorare con impegno. Ci vuole una certa disciplina ma è indispensabile per migliorare. Niente ti può aiutare a suonare meglio quelle canzoni se non suonarle e provarle centinaia e centinaia di volte. Non ci sono scorciatoie."


lezioni tommy emmanuel
Nascondi commenti     5
Loggati per commentare

di adriphoenix [user #11414]
commento del 28/11/2018 ore 23:19:58
Assolutamente d'accordo...non ci sarà chitarra nuova o nuovo ampli che ci farà suonare meglio o come l'artista xy, no way...
saremo solo più ignoranti, poveri...ma felici ;D
Rispondi
di dariothery [user #12896]
commento del 29/11/2018 ore 15:46:11
infatti io posseggo una Maton Tommy Emmanuel e non mi è bastato per imparare nemmeno ad accordare a dovere!!!!:)
Rispondi
di franklinus [user #15063]
commento del 29/11/2018 ore 16:41:35
si disciplina e no scorciatoie,qualcuno dirà"parole sante pronunciate col senno del poi"...ciò può essere anche vero.ma,per chi inizia,.è importante avere una passione morbosa per le 6 corde sotto le dita...il resto verrà da sè...
Rispondi
di oldboyriky [user #35386]
commento del 30/11/2018 ore 12:38:42
Assolutamente d’accordo.
Personalmente sono mesi che sto “sopra” ad un pezzo strumentale di Freddie King, l’ho fatto a pezzi, a pezzettini, nota x nota, mi registro....., ‘na schifezza rispetto all’originale.
Diciamo che bisogna anche accontentarsi.
Rispondi
di frankpoogy [user #45097]
commento del 30/11/2018 ore 19:50:51
Condivido in pieno la flosofia, dal basso (anzi dagli inferi) della mia ciucaggine chitarristica. La cosa stimolante del messaggio del fenomenale Emmanuel, a mio modesto modo di vedere, è che se un alieno come lui evidenzia la necessità di ripetere per "centinaia e centinaia" di volte lo stesso pezzo o lo stesso passaggio prima di raggiungere la decenza, significa che se non ci riesce qualcosa che ci piace veramente non ci si deve abbattere pensando di essere negati, ma che semplicemente il lavoro fatto non è sufficiente, che bisogna insistere, dato che, appunto, "non ci sono scorciatoie" per nessuno...
Rispondi
Altro da leggere
Più opzioni, meno lavoro
Accordi e memoria muscolare
Marty Friedman: due buone ragioni per iniziare a suonare la chitarra
Endless Sweeping Technique
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
Sweep: oltre le Triadi e gli Arpeggi
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964