CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo
G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo
di [user #116] - pubblicato il

Il Kiloton è un modello di basso della G&L. La filosofia alla base di questo strumento è molto diretta: creare un basso semplice e confortevole da suonare con una voce e una potenza di suono tutt’altro che gentili e contenute. Come infatti suggerisce il nome stesso (Chilotone è la sigla che indica la potenza di 1000 tonnellate di tritolo) questo basso ha ambizioni sonore dinamitarde con potenza, attacco, punch, volume spinti al massimo.

Recentemente è stata introdotta la versione Tribute del Kiloton: un modello che si colloca su fascia di prezzo molto abbordabile, costruito in Indonesia, e che consente anche a chi ha un budget ridotto, di mettere le mani su un basso pensato e disegnato in maniera brillante e peculiare nel suono.

G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo

Il Tribute, che ha lo stesso design e hardware del fratello di fabbricazione americana, presenta un elemento costruttivo che è decisivo nella natura del suo suono: un singolo humbucker G & L Magnetic Field Design, dalla voce esagerata e il tono smodato, piantato in un corpo snello, sinuoso e mingherlino, in tiglio. Anche la posizione in cui l’humbucker è stato allocato è strategica: questa è infatti quella che Leo Fender ha indicato come Sweet Spot. In termini sportivi, lo sweet spot è l'area centrale di una racchetta o mazza - in legno o ferro - all'interno della quale bisogna colpire la palla per ottenere potenza e precisione massime. Quindi, ancora un elemento, che indica nella ricerca di impatto e potenza sonora gli elementi caratteristici di questo basso.,
L’ humbucking Magnetic Field Design è passivo, quindi senza preamplificatore; presenta un interruttore a levetta con tre posizioni “serie / split / parallelo” che garantisce una buona versatilità. I controlli sono solo due, tono e volume; una scelta semplice e immediata coerente con il carattere spartano e potente di un basso che pensa solo a suonare tosto e forte, senza concedere una virgola alla sciccheria gratuita.

G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo

Il manico avvitato al body con sei viti e il massiccio ponte Saddle-Lock (progettato sempre da Fender per garantire il massimo del sustain) contribuiscono alla voce esplosiva di questo strumento. Ultimo dettaglio meritevole di menzione è la linea del body, considerata probabilmente la forma più comoda ed ergonomica mai disegnata da Leo Fender.
Come nel caso degli altri bassi della serie Tribute che abbiamo recentemente esaminato (LB-100, JB) questo Kiloton offre la possibilità di ampliare il proprio parco strumenti a un prezzo contenuto, integrando qualità di suono e carattere di assoluta qualità. Strumento perfetto nelle mani di uno studente e ancora di più in quelle di un giovane musicista che deve macinare palchi, esperienza e concerti e al quale non serve altro che suono, affidabilità e potenza a cui affiancare tanto olio di gomito ed energia.

G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo
basso G&L recensione tribute
Link utili
Aramini, il distributore italiano di G&L
Il Tribute Kiloton sul sito della G&L
Nascondi commenti     2
Loggati per commentare

di prada [user #19807]
commento del 03/01/2019 ore 11:08:13
La descrizione fa venire l'acquolina in bocca, sicuramente è un basso che merita una prova approfondita, magari con un buon ampli tosto. La colorazione è veramente accattivante (anche l'occhio vuole la sua parte), mentre il pick up unico in quella posizione mi ha sempre lasciato perplesso come sonorità (vedi lo Sting Ray, che comunque è uno strumento eccellente), perché alle mie orecchie risulta un suono troppo medioso. Sono curioso di conoscere il prezzo di vendita.
Grazie per averci informato di questa uscita.
Rispondi
di roccog [user #30468]
commento del 04/01/2019 ore 16:19:1
Adoro gli strumenti così...schietti e diretti. Zero fronzoli...e la responsabilità è tutta di chi suona.
Per questo amo la Telecaster!
Rispondi
Altro da leggere
Corrado Rustici e Peppino D'Agostino assieme per un disco sensazionale
Da dove comincio: ovvero la scelta del mio basso
Paul Gilbert: live e nuove lezioni su Didattica
"Behold Electric Guitar", il nuovo disco di Paul Gilbert
David Ellefson, Basstory clinic il 19 Marzo a Milano
G&L Tribute LB-100: tra plettro e tradizione
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964