CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Ma dove vai se non sai le scale!
Ma dove vai se non sai le scale!
di [user #116] - pubblicato il

Conoscere le scale, bene e approfonditamente, è imprescindibile, doveroso per ogni chitarrista che abbia ambizioni professionali. La scale e le triadi immediatamente derivanti dalla loro armonizzazione, sono alla base del linguaggio musicale e studiarle permette di conoscere la tastiera della chitarra in ogni suo angolo. "Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop di Fabio Mariani: Studi Melodici & Armonici" è un testo perfetto per affrontare questo importante studio.

Questo metodo si prefigge di aiutare lo studente davvero motivato a imparare e metabolizzare scale, triadi e arpeggi, spronandolo a scoprire e conoscere minuziosamente la tastiera della chitarra.
"Davvero motivato" perché il percorso di studio proposto – strutturato e organizzato in maniera mirabile – è impegnativo e non concede sconti e scorciatoie: lo studio delle scale e delle triadi (armoniche e melodiche) arriva attraverso un percorso lungo e tortuoso di esercizi che prevede per la Scala Maggiore, 135 studi melodici strutturati attraverso le 5 aree del sistema CAGED e un piano di lavoro altrettanto capillare sul piano armonico:  Triadi in posizione stretta e lata, scale e Arpeggi a gradi congiunti.
Un programma di lavoro e un insieme di conoscenze imprescindibile per qualunque musicista ambisca alla costruzione consapevole di un playing professionale e di un linguaggio armonico e melodico efficace, consapevole e moderno.
Proprio perché conoscere le scale, le triadi e gli arpeggi è da considerarsi la base necessaria di un percorso musicale assennato, questo testo è raccomandato, per esempio, nei corsi pre-accademici che precedono il Triennio nei Conservatori; ma può essere uno strumento di lavoro prezioso per ogni insegnante che cerca un supporto ben strutturato e organizzato per formare i propri studenti in materia di scale e arpeggi.

Ma dove vai se non sai le scale!

Ma ci sentiamo di suggerire questo testo come medicina, forse amara ma di sicuro miracolosa, anche per il chitarrista autodidatta - magari già formato e in possesso di una certa destrezza - che vuole finalmente dare ordine e forma accademica alle informazioni raccolte in maniera empirica o ad orecchio. Non trascurando il fatto che la pratica quotidiana di questo materiale didattico gioverà di sicuro alla tecnica affinando la meccanica esecutiva e quindi la velocità, precisione.
Se affrontato con costanza e il giusto impegno, il manuale prevede un percorso di lavoro di un anno nel quale, questi studi contribuiranno a formare l’orecchio dello studente oltre che l’agilità delle mani e la consapevolezza teorica e visiva del materiale affrontato.
Proprio perchè queste conoscenze sono la base imprescindibile per preparare lo studente al linguaggio musicale, il manuale propone anche studi su Cadenze Composte e Turnarounds, strutture fondamentali per la pratica musicale che qui vengono introdotte.
Questo testo è il primo volume della collana "Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop", opera in vari volumi rivolta alla formazione professionale.
L'autore Fabio Mariani è un'icona della didattica italiana: autore del Best Seller "Trattato di Chitarra Jazz" (pubblicato nel 1984 e testo di riferimento per più di una generazione) ha fondato l'Università della Musica di Roma e vanta collaborazioni artistiche che spaziano da Claudio Baglioni, Mia Martini e Renzo Arbore fino alla crema della scena jazz nazionale e internazionale (Jeff Berlin, Massimo Moriconi, Danilo Rea...)
Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop Volume 1: "Studi Melodici e Armonici" è un testo edito da Volontè&Co.

fabio mariani recensioni
Link utili
Corso Professionale di Chitarra Jazz/Pop Volume 1: "Studi Melodici e Armonici" sul sito di Volontè&Co
Mostra commenti     3
Altro da leggere
La Scala Minore Armonica
Michael Lee Firkins: nuove idee per la scala blues
Suspense: la scala Enigmatica
Ciro Manna: Dorico senza la scala
Blues: la scala pentatonica maggiore e minore
"Tecnica, Fraseggio & Esercizi": ecco i video
Come estendere il fraseggio pentatonico
Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono
Nick Jonston: legati su frigio, cromatismi e scale alterate
Studiare le scale: triadi e omissioni
Scale modali: dalla più maggiore alla più minore
Scale modali, che cruccio
Salti e scale
Blues: Robben Ford ci insegna a uscire dalle scale
Matt Schofield: esercitarsi sulle scale è uno schifo
Come mescolare pentatonica, arpeggi e scale diatoniche
Nili Brosh: pro e contro di frequentare una scuola di musica
Gretchen Menn: Essere versatili è la via per l'originalità
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964