CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
P90 e wrap around per la Custom di Jared James Nichols
P90 e wrap around per la Custom di Jared James Nichols
di [user #116] - pubblicato il

Pickup Seymour Duncan, wrap around e piastrina signature: Epiphone propone su vasta scala la Les Paul Custom del 1955 personalizzata da Jared James Nichols.
“Vengo da Waukesha nel Wisconsin, la stessa città di Les Paul. Era ovvio che suonassi la sua chitarra”. Così Jared James Nichols racconta il suo amore per la Gibson Les Paul. Il bluesman dal guasto sanguigno e dalla tecnica aggressiva ha costruito il suo stile sulla single-cut a cassa bombata più famosa del mondo. Una in particolare è la chitarra che lo ha ammaliato e che ispira oggi una riedizione firmata Epiphone con tutte le caratteristiche singolari del modello che calca tutt’oggi i palchi di mezzo mondo tra le mani di Jared.

P90 e wrap around per la Custom di Jared James Nichols

Il modello Les Paul Custom degli albori esercita un fascino particolare su Jared da sempre. L’estetica ricca e sobria al tempo stesso, un manico abbondante e una dotazione elettronica dalla voce altamente riconoscibile sono gli ingredienti principali del suo mix sonoro. Il chitarrista lo ha messo a punto nel tempo e finalizzato alla forma attuale quando ha messo le mani sopra una Custom originale del 1955, affettuosamente battezzata Old Glory. Su questa, ha lasciato un solo P90 al ponte, un modello Seymour Duncan con configurazione Dog Ear, e ha rimosso le due manopole superflue montando volume e tono master trasversalmente nei fori rimasti.
Anche il Tune-O-Matic originale è andato via per lasciare il posto a un ponte wrap around. La targhetta nera con su scritto Blues Power che è possibile vedere appena sotto il ponte della chitarra che lo accompagna in studio e dal vivo ha il semplice scopo di coprire i fori lasciati dallo stoptail, ma è diventata un marchio di fabbrica tale da spingere Jared a riproporla anche sulla Epiphone signature dedicata alla sua Old Glory.



La Epiphone Jared James Nichols Old Glory Les Paul Custom Outfit ripercorre da vicino i canoni classici della Les Paul Custom, con un body in mogano, manico in mogano dal profilo abbondante in stile anni ’50 e una tastiera in ebano dal raggio di 12 pollici con 22 fret in totale seminati lungo un diapason di 24,75 pollici.
Sulla paletta svetta un intarsio Split Diamond, mentre i segnatasti a blocco. Per questa precisa edizione, li ha voluti solo fino al 15esimo tasto. Un binding bianco a singolo strato corre lungo i bordi della tastiera, diventa a cinque strati intorno alla paletta e sul retro del body, mentre tutto intorno al profilo del top spicca un ricco un binding a sette strati.
Il retro della paletta, dipinto di bianco a netto contrasto sulla finitura total black della chitarra, riporta la firma del chitarrista.

L’elettronica è fedele ai gusti più puri del bluesman del Wisconsin, con un solo Seymour Duncan P90 comandato da un volume e un tono.

Accompagnata da un certificato di autenticità e dalla custodia semirigida EpiLite introdotta nel 2019, la Les Paul Custom di Jared James Nichols può essere vista sul sito Epiphone a questo link.

P90 e wrap around per la Custom di Jared James Nichols

Epiphone aveva già dedicato a Jared una signature nel 2017 per il reparto Custom, su cui erano presenti tutti i dettagli visti sulla sua Old Glory, come il posto lasciato vuoto per il pickup al manico e i fori per i potenziometri aggiuntivi, mentre il ponte era un classico Tune-o-matic con corde montate sopra lo stoptail.
L’edizione prodotta per il 2019 ne è una versione aggiornata e ripulita, offerta al pubblico in una veste rinnovata ed essenziale.

chitarre elettriche custom epiphone jared james nichols les paul old glory
Link utili
La Old Glory sul sito Epiphone
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

di adriphoenix [user #11414]
commento del 06/03/2019 ore 11:16:16
Jared è uno dei migliori chitarristi blues/rock in circolazione, molto sottostimato a mio parere...meriterebbe più visibilità, ma a lui credo vada bene così, non è una fighetta da red carpet e la sua chitarra lo dimostra. Questa Signature della Epiphone sarà anche l'ennesima manovra commerciale, ma mi piace...una Les Paul cruda e nuda, essenziale e che lascia spazio unicamente alla tecnica e alla dinamica nel playing del suo suonatore...nella mani di Jared, con la sua tecnica fingerstyle ed il sapiente dosaggio di volume/tone sfodera tutte le sue potenzialità timbriche e una varietà di suoni impressionante, meno fronzoli e più "manico", bluespower per tutti
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 06/03/2019 ore 17:07:47
Bellissima. Come la Epiphone Frampton 2019. Come la Epiphone Holy Diver 2019. Grande anno per la ditta, davvero.
Rispondi
di redcapacci [user #33920]
commento del 06/03/2019 ore 18:10:17
non sono tipo da les paul ma questa mi piacerebbe davvero,
sono mancino e quindi non ci sono problemi hahah
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 06/03/2019 ore 21:06:46

Bella. Ma sarebbe bene che Epiphone iniziasse a riappropriarsi della sua identità storica dopo decenni di “Gibson dei poveri”.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 07/03/2019 ore 10:45:19
beh fu acquisita da Gibson nel '57 e andò avanti a fare modelli propri, ma molte linee si ridimensionarono in fretta. Le semiacustiche per esempio. Andarono avanti con le coronet solidbody ma fondamentalmente è da 40 anni una sottomarca, si deve tornare parecchio indietro.
Rispondi
di matteo1982 [user #33974]
commento del 07/03/2019 ore 13:44:45
Di fatto casino e sheraton sono già in produzione, basterebbe rimettere in vendita wilshire e coronet.
Il punto è che il marchio continua ad essere posizionato come alternativa economica alla gibson e non nel recupero dei valori.
Ci troviamo quindi con 2 modelli storici e 50 variazioni di les paul e sg e questa mi pare una strategia che va a discapito proprio della proprietà
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 08/03/2019 ore 09:44:12
ogni tanto le reissue di quei due modelli le fanno, se non rimangono in catalogo vorrà dire che non vendono. Persino nel vintage una coronet che è sostanzialmente identica ad una SG in certe configurazioni, vale 1/4... E' come Squier, chitarre da economiche a decenti per chi vorrebbe il brand principale.
Rispondi
di asidisi [user #16165]
commento del 07/03/2019 ore 00:02:36
Ciao, una domanda,ma il manico è simile alla r8 ?
Rispondi
di alfcos [user #30701]
commento del 07/03/2019 ore 11:49:23
Ma quindi ha rovinato una Les Paul Custom originale del '55?
Mah
Rispondi
di c9 [user #37327]
commento del 07/03/2019 ore 14:55:18
Anch'io uso poco il pickup al ponte della strato... però non l'ho staccato :-)
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 07/03/2019 ore 17:34:16
In sostanza se acquisto una epiphone les paul e sostituisco il p.u. al ponte con un P90 Seymour Duncan ottengo il medesimo strumento (anzi, mi rimane un microfono in più), quindi la domanda è: quanto mi costerà la firma?
Ciao
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 09/03/2019 ore 15:08:34
La Lespaul come piacerebbe a me.
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 11/03/2019 ore 19:28:20
bellissima
Rispondi
Altro da leggere
Game Of Thrones suona Fender
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Noce fiammato e mogano caramellato: Phil Collen mostra la sua Jackson
Le tentazioni del Diavoletto
Max Cottafavi: così provo una chitarra
LG 350T: ritorna un classico giapponese
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964