CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Verzerrer, Perkolator e Dresden: Fredric aggiorna tre rarità
Verzerrer, Perkolator e Dresden: Fredric aggiorna tre rarità
di [user #116] - pubblicato il

Fredric Effects replica e aggiorna tre fuzz d’annata dalla voce violenta e sgraziata. Tornano il Verzerrer, l’Utility Perkolator e il Dresden Synth Fuzz.
Il laboratorio londinese di Fredric Effects trae ispirazione dalla tradizione dei fuzz d’epoca per tre edizioni aggiornate alle moderne tecnologie, tutte con un rinnovato chassis dalla superficie inclinata e con jack dall’alto.

Verzerrer, Perkolator e Dresden: Fredric aggiorna tre rarità

Il Verzerrer distortion fuzz è una replica modificata e ampliata del Bohm Trickverzerrer, distorsore prodotto in Germania dell’Est tra gli anni ’60 e ’70. Oggi raro e quasi inutilizzabile per gli standard tecnici moderni, aveva prese DIN a cinque pin al posto dei jack e piccoli trimmer da operare con la punta di un cacciavite sullo chassis in plastica nero.
Fredric ne ha ricostruito il circuito in chiave moderna e usando componenti d’epoca. L’edizione 2019 trasforma i trimmer in potenziometri convenzionali sul pannello, aggiunge un controllo di gain e inserisce all’interno una serie di DIP switch per personalizzare la voce del distorsore.



L’Utility Perkolator è l’ultima interpretazione Fredric Effects dell’Interfax Harmonic Percolator, fuzz al germanio proveniente dagli anni ’70 che ora guadagna più gain e fornisce un tono più a fuoco e definito grazie a un filtro low-pass che attenua le frequenze più acute, responsabili di suoni eccessivamente frizzanti e di rumori di fondo poco graditi. Per gli amanti della tradizione a tutti i costi, due DIP switch all’interno dello chassis consentono comunque di disattivare il filtro a piacimento.
Dal punto di vista sonoro, il pedale include un circuito di ring modulation per un effetto octaver dal sapore retrò e dalle timbriche particolarmente aggressive.



Il Dresden Synth Fuzz racchiude due octave fuzz in parallelo, uno dedicato all’ottava superiore e uno a quella inferiore. Regolabili in maniera indipendente, quando sono uniti tra loro danno vita a un timbro graffiante e profondo che può ricordare la voce di un sintetizzatore analogico guasto.
Nella versione MK II sono aggiunti un potenziometro Blend con cui dosare parte del segnale d’ingresso nel mix e una manopola Input Gain che consente di incrementare il sustain e ridurre al contempo l’effetto glitch che caratterizza gli octaver analogici in particolare sulle frequenze più basse.

dresden effetti e processori fredric effects utility perkolator verzerrer
Link utili
Verzerrer sul sito Fredric Effects
Utility Perkolator sul sito Fredric Effects
Dresden Synth Fuzz sul sito Fredric Effects
Mostra commenti     1
Altro da leggere
Klon Centaur: il ritorno
Due stompbox classici tornano con Danelectro
Dark Sun: delay e riverbero in uno da Seymour Duncan
MXR Custom Badass Modified OD: alternativa al TS?
Wah Joyo con pedale volume incorporato
Pugilist: da Fender una distorsione cattiva e pungente
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964