CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Ampli vintage FBT 125 SG

di [user #33259] - pubblicato il
Ciao a tutti. Vorrei porre una domanda a chi ne sa molto di più di me. Premetto di non essere un elettrotecnico, nè un musicista professionista. L'argomento che sottopongo alla vostra attenzione riguarda in generale gli ampli combo con pre a valvole e finali a transistor. Nel mio caso si tratta di un "FBT 125 Super Guitar" che possiedo dal lontano 1983. Suonando esclusivamente per hobby l'ampli non ha mai avuto un uso intensivo tutt'altro.
Visto però che purtroppo ogni cosa di questo mondo invecchia, pongo le seguenti domande:
1 - per questo genere di ampli è necessario (o opportuno) sostituire periodicamente le valvole ECC83 del PRE ?
2 - i condensatori (almeno quelli più grossi) anche se esteticamente integri, vanno comunque sostituiti e se si ogni quanti anni ? Un condensatore elettrolitico con pari capacità ma più piccolo in dimensioni (come li fanno oggi), può sostuire perfettamente uno di dimensioni sensibilmente più grandi o ci sono differenze?
3 - quale altra revisione sarebbe opportuno facessi ?
Infine se qualcuno ha ancora il manuale d'uso di questo ampli o può suggerirmi dove trovarlo gli sarei particolarmente grato.
Ringrazio tutti in anticipo per le risposte. Ciao
Loggati per commentare

di vicky [user #33863]
commento del 20/03/2019 ore 10:52:32
1 il 99% delle ecc83 anni '60/70 che provo al provavalvole risultano sempre perfette. Per usurare delle valvole di pre dovresti avere un amplificatore acceso per ore tutti i giorni, quindi vai tranquillo.
2 gli elettrolitici solitamente degradano anche quando sono nuovi e immagazzinati inutilizzati per anni, semplicemente per il fatto che il liquido elettrolita al loro interno secca col tempo. Io cambierei almeno quelli di alimentazione della sezione valvolare xchè funzionando a tensione elevata, in caso di perdita di isolamento, può essere dannoso. Quelli che monti grossi saranno quelli di filtro dell'alimentazione del finale a transistor, scommetto che sono da 4700uF 63V, non è sempre necessario cambiarli.
A parità di capacità e tensione è normale che quelli moderni siano più piccoli, sono perfettamente compatibili. Anzi quelli fatti oggi sono qualitativamente decisamente migliori di quelli di anni fa.

3 verifica saldature e pulizia potenziometri (sugli FBT dagli anni '80 in avanti non erano di qualità eccelsa)
Rispondi
di mika15 [user #33259]
commento del 20/03/2019 ore 15:48:15
Grazie Vicky per le preziose ed esaustive risposte. Hai ragione, i grossi condensatori che vanno ai finali sono 2 da 4700uF 63v mi pare collegati in parallelo. Quelli delle valvole sono 2 da 47uF 450v (Ducati) mi pare collegati in serie e ce n’è anche un altro da 10000uF 10v. Sulla scheda di comando invece ce ne sono 2 (1000Uf 63v e 470uF 63v). Il primo l’ho appena cambiato con un “VISHAY” il secondo ho trovato un ELNA (sempre nuovo) e andrò a farlo. A questo punto seguirò i tuoi suggerimenti cambiando anche quelli delle valvole (mi consigli tutti e 3?). Il mio dubbio sulla sostituzione era dovuto proprio alle dimensioni visto che p.e. l’ELNA da 470uF 63v nuovo, è molto più piccolo di quello originale di 35 anni fa!
Approfitto infine della tua cortesia per chiederti anche:
posso sostituire un condensatore con uno di capacità e/voltaggio maggiore se non trovo l’esatto corrispondente o questo causerebbe problemi ?
i finali che monta l’ampli sono del tipo TO-3 2N3442 117w 140V anch’essi andrebbero cambiati? Se si con quali ?
Grazie ancora. Ciao
Rispondi
di vicky [user #33863]
commento del 20/03/2019 ore 17:06:23
DI marca Ducati buone ci sono solo le moto.
I condensatori no. Cambiali tutti e tre quelli delle valvole.
- 10000uF 10V è sicuramente sui filamenti delle valvole, le hanno alimentate in corrente continua anzichè in alternata, boh. Io lo sostituirei con uno di pari valore o, se non lo trovi, con due da 4700uF in parallelo da 16V anzichè 10V
- Sulle dimensioni veramente, non preoccuparti. E' così. Venti e più anni fa i condensatori di alta capacità erano fustini del detersivo.
- Sulla tensione dei condensatori: una tensione più alta rispetto a quella dell'originale non fa mai male. IL contrario invece può essere pericoloso. E' sempre meglio avere un po di margine tra la tensione di targa del condensatore e quella effettiva applicata ad esso.
- i transistor non si esauriscono come le valvole. vai tranquillo tieni quelli che sono tra l'altro dei muli
Rispondi
di mika15 [user #33259]
commento del 20/03/2019 ore 17:25:3
Magari Ducati all'epoca non faceva solo moto :) LOL. Grazie ancora.
Rispondi
di vicky [user #33863]
commento del 20/03/2019 ore 17:44:2
era proprio lo stesso marchio, diviso in ducati motori e ducati elettrotecnica.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea
Boss SY-1: il synth polifonico si fa stompbox
GR BASS Dual 1400
Dolcetti in Rolls Royce
I Toto in Italia per i 40 anni di carriera
Antonello D’Urso: la finitura cambia il suono di una chitarra
Entry level estremo da Vintage con Paul Brett
Gretsch Trestle Bracing e Sound Post: cosa cambia

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964