CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Batteria. 50 dischi fondamentali:
Batteria. 50 dischi fondamentali: "Toxicity" dei System Of A Down
di [user #46516] - pubblicato il

"Toxicity" è un disco nel quale potenza ed estremismi musicali e sonori si legano a inattese aperture melodiche che rendono l’ascolto dei System Of A Down un saliscendi emozionale e dinamico unico. Ci sono strutture assolutamente originali e soluzioni di arrangiamento quasi schizofreniche per via dei cambi di tempo frenetici, mescolati ad un utilizzo creativo delle pause.

Diciotto anni fa, a partire dalla primavera nel 2001, gli appassionati di musica rimasero letteralmente destabilizzati dall’esplosione di due autentiche bombe: la prima era l’avvento dei Gorillaz, band virtuale concepita dal geniaccio di Damon Albarn dei Blur; la seconda, vero lampo a sorpresa, i System of a Down che si piazzarono prepotentemente come band di spicco del cosiddetto nu-metal. In controtendenza alle band similari nel genere, i System of a Down si distinguevano nettamente per stile e carattere. Nel loro stile potenza ed estremismi musicali e sonori si legavano a inattese aperture melodiche che rendevano l’ascolto della loro musica un saliscendi emozionale e dinamico unico. Nei loro pezzi c’erano strutture assolutamente originali e soluzioni di arrangiamento quasi schizofreniche per via dei cambi di tempo frenetici, mescolati ad un utilizzo creativo delle pause. Inoltre, a dare spessore alla band c’erano influenze etniche e testi profondi, di protesta, frutto della discendenza superstite al genocidio armeno del 1915.
Toxicity è un disco che contiene tutto quanto appena descritto. È un album che incanta per la lucidità con cui è stato prodotto e per la coesione e il dinamismo con cui elementi musicali così eterogenei convivono in maniera brillante. Nell’abilità di valorizzare le idee esplosive e folli della band, un ruolo decisivo spetta alla cooperazione con un autentico duo delle meraviglio: il fenomenale produttore Rick Rubin (Led Zeppelin, Metallica, Red Hot Chili Peppers, Rage Against The Machine…) e il fonico Andy Wallace (Prince, Nirvana, Guns N’ Roses, Dream Theater…)

Batteria. 50 dischi fondamentali: "Toxicity" dei System Of A Down

Assolutamente unico nell’economia sonora della band, l’apporto vocale camaleontico e stupefacente di Serj Tankian che impazza tra urla tormentose e falsetti melodrammatici riuscendo a ipnotizzare l’ascoltatore senza risultare mai forzato.
Alla batteria in Toxicity siede John Dolmayan: classe 1973, John è profondamente influenzato da John Bonham dei Led Zeppelin a Keith Moon degli Who, quest’ultima sua band preferita.
Lo stile di John Dolmayan è terribilmente difficile da collocare; il suo è un drumming artistico, estroso, molto musicale e al contempo potente. A renderlo unico c’è la combinazione tra le influenze orientali che marcano la natura di tante sue idee ritmiche e la tecnica moderna che genera sonorità aggressive e profonde.

John Dolmayan sviluppa idee metricamente complesse ma è capace di diluirle in tempi digeribili, creando un batterismo dinamico, creativo che  valorizza la melodia dei brani. Il peso di John Dolmayan in questo disco è enorme: su alcuni brani, si ha la percezione che la band sia partita nella costruzione della canzone e dell’arrangiamento proprio da un tema di batteria. 

batteria: 50 dischi fondamentali batteristi lezione
Link utili
Il sito dei System Of A Down
Il profilo Instagram di John Dolmayan
Ascolti consigliati sul canale Spotify di ACCORDO
Mostra commenti     3
Altro da leggere
I 5 batteristi migliori dell'Universo
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
Fare i dischi. E poi studiare.
Basso elettrico: studiare con il metronomo
"Life" il disco di Federico Malaman
Maurizio Dei Lazzaretti: lettura, ascolto e interpretazione
Metronomo: esercizi per la coordinazione
Tecnica: metronomo e cura della dinamica
Non ascoltare il metronomo. Sentilo
Basta primi piano al chitarrista: vogliamo il batterista
Tenere il tempo: facciamoci delle domande
Batteria: 50 dischi fondamentali. Miles Smiles di Miles Davis
Batteria: 50 dischi fondamentali. "The Madness of Many" Animals As Leaders
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Enema of State", Blink182
Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Toto IV" dei Toto
Tre cose indispensabili per suonare la batteria.
Batteria: 50 dischi fondamentali: "Rejuvenation" dei Meters
Batteria: suonare "Seven Days" di Sting
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Batteria, 50 dischi fondamentali: "Rage Against The Machine"
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964