CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

7 pentatoniche per un dominante

di [user #48998] - pubblicato il
..c'era un racconto che narrava di 7 spose per 7 fratelli.. qui invece c’è un accordo di dominante che fa il gallo nel pollaio e si cucca 7 pentatoniche;)
sappiamo tutti, che un accordo di dominante, supporta tante scale, e rimanendo in ambito di scale a 5 suoni, ci sono ben 7 pentatoniche minori che funzionano  sopra ad un accordo di 7 di dominante.
1° penta minore  un tono e mezzo sotto la fondamentale dell’accordo.
2° penta minore una quinta sopra la fondamentale dell’accordo.
3° una penta minore un tono sopra la fondamentale dell’accordo.
4° una penta minore  che parte dalla fondamentale dell’accordo (penta blues).
5° una penta minore una quarta giusta sopra la fondamentale dell’accordo.
6° una penta minore un tono sotto la fondamentale dell’accordo.
7° una penta minore una terza minore sopra la fondamentale dell’accordo (fa le veci del superlocrio con le none e quinte alterate).
occhio che a parte la prima e l’ultima, tutte le altre introducono la 11esima, che non è un suono di ferma o da enfasi, va bene di passaggio, a meno che non usate un accordo 7sus, li può funzionare:)
spero che vi sia di aiuto il video  e il resto dell’argomento, fatemi sapere se già usate o se vi interessa approfondire il tema, grazie salutoni:)
Dello stesso autore
il suono crudo della DXM
il tema di Pinocchio
"fingerstyle" la mia prima song!
accordi di settima alterati
Coffee Overdrive
brano nuovo.. e novità!
Gibson L4 del 1998
un brano e due dediche
Loggati per commentare

di superloco [user #24204]
commento del 03/04/2019 ore 09:45:01
c'è un gran eco e purtroppo si capisce poco.
il discorso è tecnico matematico e tu sai che io sono un asino....
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 03/04/2019 ore 13:33:39
ciao, non mi permetterei mai di dare dell'asino a qualcuno, tanto meno a te!
secondo me questo argomento ti è ostico, perchè ti mancano degli step di studi in armonia, non è poi così difficile una volta acquisite certe nozioni.
secondo me, solo un mio parere, visto il genere che ti piace e che suoni, affrontare degli studi di armonia ti aprirebbe molte possibilità in più nel tuo bagaglio personale, e comunque saresti agevolato dal fatto che suoni da tanto e molte cose le padroneggi già credo anche che imparare cose nuove e teoriche sia molto stimolante , questo è il mio parere.. grazie dei feedback ciao buona giornata
Rispondi
di superloco [user #24204]
commento del 03/04/2019 ore 21:30:51
Ma no me lo do da solo perché mi piace fare solo quello che .... Mi piace come Pinocchio ahahahah
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 03/04/2019 ore 10:16:33
La numero 6 è la mia preferita, specialmente su risoluzioni V-->im perchè toglie la 3M (dal V)cioè la 7M (del im) che dopo un po' mi rompe le scatole.
Grazie mille!
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 03/04/2019 ore 13:37:49
ciao Stef, grazie mille del tuo contributo!
secondo me la numero 6 e 7 si somigliano molto, l'unica cosa che la numero 6 introduce l'11esima, che la numero 7 non ha, per cui funzionerebbe meglio su accordi di 7 alterati sus, ma poi li va gusti, bene o male le ultime 3 sono tensive che portano ad una risoluzione, e sono molto jazzy dal mio punto di vista:)
grazie ancora per il commento fai una buona giornata
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 03/04/2019 ore 15:07:52
...scusa intendevo dire la 7....ho fatto confusione perchè io penso in relazione all'accordo di risoluzione e non in relazione alla fondamentale di dominante: questo mi aiuta meglio a visulaizzare il punto di partenza e quello di arrivo. In pratica se voglio risolvere su Am suono la penta di Gm, in questo modo riesco con maggiore facilità a vedere le tensioni in relazione al punto di arrivo. La penta di G non avendo il G# (che non se ne può più di sentirlo) è una delle mie scelte favorite (almeno ultimamente ;-)). Non so se mi sono spiegato...forse fai così anche tu...
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 03/04/2019 ore 15:15:06
..in altre parole io non penso "adesso suono una terza minore sopra l'accordo di dominante" perchè mi confonde le idee. L'accordo di dominante non lo calcolo proprio se è funzionale, cioè guardo l'accordo di arrivo e so che per arrivarci devo mettere una tensione, il tipo di tensione lo scelgo a seconda del contesto, posso pensare a una triade maggiore mezzo tono sopra, una penta minore un tono sotto, etc. Questo mi aiuta a visualizzare più velocemente le tensioni e le loro risoluzioni. Fai così anche tu?
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 03/04/2019 ore 17:53:17
capisco.. mi sembra giusto che ognuno cerchi la strada più semplice, beh io mi trovo meglio con le scale modali soprattutto le bachiane, però mi sembrava interessante anche l'argomento delle pentatoniche spostate, che studiai ai tempi in accademia, soprattutto sui dominanti preferisco usare le bachiane, è chiaro che dipende anche dal contesto, magari su un pezzo rock fusion provo a improvvisare con le penta cercando sempre di fraseggiare ovviamente, ad esempio il superlocrio è molto bello e suona meglio quando l'accordo di dominante si sposta su un accordo minore, poi anche li va a gusti..
diciamo che un metodo vero e proprio di come le penso non ce l'ho, è bello pensare che si possa usare una scala o un area per + di un accordo per rendere il tutto fluido, anche perche cambiare scala su ogni accordo , sembrerebbe tutto semipreparato e poco estemporaneo, bisognerebbe sempre rischiare esplorando con un area dedicata, senza sempre dover pensare di cambiare scala ad ogni accordo:)
grazie Stef per lo scambio interessante di opinioni:)
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 03/04/2019 ore 21:14:03
beh, diciamo che lo schema relativo all'argomento che ho postato, si basa sulle penta che funzionano sugli accordi di dominante, è chiaro che poi il discorso della risoluzione sull'accordo che segue dopo il dominAnte va oltre al discorso delle pentatoniche spostate su accordi di 7 di dominante.. li credo che entrano in gioco diversi fattori di comodità, in base a come uno è abituato a pensare, l'importante è sempre essere consapevoli di quali sono i suoni da evitare, e quelli invece che sono suoni risolutivi, ma credo che tu lo sappia meglio di me, grazie ancora Stef:)
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 03/04/2019 ore 14:22:04
Bavo bel video, dovresti mettere qualcosa sulle pareti, non so, delle tende, tappeti, oppure i pannelli fonoassorbenti veri e propri.
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 03/04/2019 ore 17:55:07
grazie Paolo per i feedback, secondo me è il mic interno del computer che fa schifo, basterebbe che collegassi un microfono per parlarci dentro;)
Rispondi
di Lucifer [user #46960]
commento del 04/04/2019 ore 06:40:5
7 Pentatoniche minori ed un suono in maggiore! Fantastico...
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 04/04/2019 ore 07:31:50
beh è normale, non è la penta minore che fa suonare tutto in tonalità minore, poi sotto c'è un accordo di dominante che ha la terza maggiore.. c'è anche da dire una cosa, che io ho segnalato 7 penta minori, ma potevo dire anche 7 penta maggiori, perche ogni pentatonica minore ha la sua relativa maggiore, li poi dipende da come uno si trova meglio a pensare, non cambia nulla una penta minore di MI ha gli stessi suoni di una penta maggiore di SOL;)
grazie Lucifer, buona giornata
Rispondi
di Gemgem [user #49546]
commento del 04/04/2019 ore 09:40:11
Complimenti per la conoscenza dell'armonia,tutte le volte che cerco non dico di approfondire lo studio, ma solo di avvicinarmi non riesco a resistere più di mezz'ora, interessante per me l'approccio a sonorita' jazzy
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 04/04/2019 ore 13:37:02
Ciao, ti ringrazio, posso capire benissimo gli argomenti di armonia sono sempre stuzzicanti anche per me!
Il fatto che tu non resista + di mezz’ora, è normale, non conosco il tuo grado di preparazione, ma quando mancano degli step di conoscenza il tutto può risultare confusionale, e di conseguenza annoierebbe chiunque!
Prendila a piccole dosi, è importante però partire sempre dalle fondamenta e salire piano piano!
Un percorso didattico con itinerario preciso, può aiutare a costruire il nostro bagaglio senza crearci lacune, una buona scuola e un buon insegnante te lo potrà sicuramente confermare, grazie ancora buona musica:)
Rispondi
di Gemgem [user #49546]
commento del 04/04/2019 ore 13:48:56
Ciao, suono mediamente due tre ore al giorno(quando ho il giorno libero anche sei o sette )ormai da una decina d' anni becco subito accordo e tonalita' se suono con altri o faccio assoli e le dita viaggiano bene sui soli, ma non chiedermi che scala sto usando, certo, se sento suonare Robben Ford insomma lì qualche difficoltà la trovo,ma credo che a quei livelli di improvvisazione sia abbastanza dura arrivare anche studiando molto
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 04/04/2019 ore 14:20:47
anche io ho sempre suonato tante ore al giorno.. poi ad un certo punto della mia vita decisi di iscrivermi ad un accademia di musica, credo che sia stata la scelta più giusta che potessi fare, mi ha agevolato la vita musicale in tutti i sensi, capire tanti concetti, capire cosa si fa e perchè lo si fa, cose che da solo non avrei di sicuro acquisito, in + apprendere il linguaggio musicale ti aiuta anche ad interagire con altri musicisti, inoltre ti agevola alla comprensione quando partecipi a seminari con grandi artisti che durante una clinic utilizzano proprio certi linguaggi armonici, che sono fondamentali per la comprensione di un seminario didattico.. poi studiare in una scuola vuol dire anche socializzare con altra gente, anche questo è importante:)
Rispondi
di Gemgem [user #49546]
commento del 04/04/2019 ore 14:44:47
Grazie per le risposte.
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 04/04/2019 ore 15:32:53
grazie a te per la conversazione e grazie anche per il tuo contributo, ciao!
Rispondi
di asidisi [user #16165]
commento del 04/04/2019 ore 19:21:2
Bel video, molto interessante. Grazie
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 04/04/2019 ore 20:03:40
sono lieto che sia stato di tuo interesse, grazie mille:)
Rispondi
di theoneknownasdaniel [user #39186]
commento del 05/04/2019 ore 14:39:54
Sono un ignorante pauroso e questo articolo non fa che confermarmelo, al tempo stesso mi spinge a cercare di studiare e capire meglio la grammatica della musica, che come tutte le grammatiche mi è molto ostica. In effetti anche nelle lingue straniere parlo molto più ad orecchio che pensando alle regole, e la cosa si sente!
Rispondi
di tramboost [user #48998]
commento del 05/04/2019 ore 14:52:07
spero di non aver confuso le idee ne a te ne a nessun altro.. speravo di essere utile con questo argomento, ma se è troppo incasinato fatemelo sapere che così non farò altri danni a nessuno:)
Rispondi
di theoneknownasdaniel [user #39186]
commento del 05/04/2019 ore 15:20:35
Altroché! Io credo che questi articoli diano prestigio ed autorità (oltre che credibilità) a questo “luogo” di ritrovo!
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964