CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Helix Stomp

di [user #6395] - pubblicato il
Ciao a tutti, sto meditando sul possibile acquisto di un Helix Stomp. 
Negli anni ho avuto e provato diversi simulatori e non mi hanno mai fatto impazzire (non tanto a livello di suono, ma sotto le dita), però credo che ultimamente abbiano fatto diversi passi avanti. 

A me degli effetti interessa tutto sommato poco, quello che cerco è il realismo del suono degli ampli. Userei l'Helix come sostituto del mio ampli (un Vox) per andare a suonare o registrare senza dovermelo portare sempre appresso. 

Chiedo a chi ce l'ha o a chi ha avuto modo di provarlo: quanto sono realistiche le simulazioni degli ampli? Sotto le dita si avverte quel retrogusto digitale? La nota "muore" come mi è successo sulla simulazione del Vox sul Pod HD500x? 

Grazie.
Dello stesso autore
Gibson del '72.
Incubo
Ho un problema?
Doppio Blues
Blind Test
Default by Blank Section
Train to the sun
GOLD
Loggati per commentare

di coldshot [user #15902]
commento del 11/04/2019 ore 17:21:01
Vorrei aiutarti ma purtroppo non l'ho mai provato, in questo periodo mi era preso la voglia di Helix lt ma mi sa che faccio passo almeno per ora, comunque i feedback sono molto positivi......
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 18:41:43
Grazie comunque. Io mi sto facendo tentare, è troppo comodo avere un bel sound in una scatoletta...
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 11/04/2019 ore 18:58:4
Si indubbiamente, quello che mi trattiene è anche il fatto che a me sostanzialmente tutte quelle simulazioni di ampli non servono perchè alla fine mi piacciono i Fender e non sfrutterei tutta la macchina quindi forse sarebbe meglio un buon pedalino simulatore singolo e semmai una d.i. messa dopo con la pedaliera prima , che alla fine è quello che ho sempre fatto....
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 20:16:39
Neanch'io sfrutterei tutta la macchina, ma una volta che ce l'hai che fai, non lo usi il reverberone? Oppure un bel tremolo old style? O la simulazione del Klon?
Tempo fa stavo per spendere una marea di soldi per prendere un reverb... Con un "coso" del genere ti passa la voglia (che in me era sopita da un po', a dire il vero) di comprare nuovi giocattoli.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 11/04/2019 ore 20:26:28
Si certo figurati, intendevo le simulazioni di ampli, il resto lo sfrutterei alla grande, quello che volevo dirti è che al momento ho rinunciato a Helix lt perchè penso sia una macchina che ha molto più senso comprare se si usano le simulazioni di ampli oltre a tutto il resto, se come me alla fine uno lo usasse solo per un ampli o due forse è meglio cercare altro e appunto prendere un simulatore singolo a pedale, per restare sempre su line 6, Helix hx effects per esempio abbinato ad un pedalino ed una d.i. e via
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 11/04/2019 ore 20:38:15
E comunque hai fatto bene a non spendere una marea di soldi per un pedale reverb, che se non ricordo male era il Neunaber.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 21:06:38
Ricordi benissimo.
Si, in effetti sarebbe stato un acquisto abbastanza azzardato. Sono infatuazioni momentanee che per fortuna lascio decantare fino a quando non mi passano. Ma l'Helix mi sembra una cosa diversa, mi pare davvero utile. Vivo in due città diverse e ho due situazioni musicali in altre due città. Sai che noia portare l'ampli di qua e di là? E ultimamente ho registrato un disco in cui ho usato due ampli, un Vox e un Fender Vaporizer, ma se avessi avuto anche l'altro avrei sperimentato un po'.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 11/04/2019 ore 21:12:5
Tra il reverb e helix il secondo tutta la vita, hai fatto bene a risparmiare, capisco benissimo, parli con uno che le ha provate tutte per raggiungere la massima praticità, a volte non portarsi l'ampli dietro è di una soddisfazione impagabile.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 16:41:25
Ma si. Dovrei comprare un accordatore perché il mio si è fuso. Mi è rimasto un po' il desidero di un reverb. Il tremolo mi aiuta a comporre. Insomma... A dispetto di ogni tentativo di dissimulazione, temo che il finale di questa storia sia abbastanza scontato.

:D
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 11/04/2019 ore 17:29:08
L'unica cosa è provarlo.
Io sono della corrente di pensiero che con le IRs Helix suona meglio.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 18:43:10
Ho letto qualcosa su questo argomento, mi informo meglio sugli IR. Mi sarebbe utile se tu che ce l'hai (e che hai anche un ampli...."vero") approfondissi... Cosa ne pensi della risposta sotto le dita? E' come suonare un ampli?
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 11/04/2019 ore 20:13:44
Certo è come suonare un ampli se chiudi il volume si pulisce il suono.
Se lo regoli bene se suoni piano è più clean se suoni forte va in overdrive.
Se cambi chitarra cambia il suono non è che con tutte le chitarre è uguale.
Sai quante persone ci fanno gli spettacoli senza ampli?
Guarda questi video:

vai al link

vai al link

Matteo Mancuso chitarra Yamaha ed Helix
vai al link
vai al link
vai al link
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 20:35:26
Il suono di Rhett Shull è molto... Analogico! Anche quello di Mancuso è molto bello, sebbene diversissimo da quello che cerco adesso (ma che frasi).

Vabbè vah... Si è capito!
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 11/04/2019 ore 20:43:43
Era per farti vedere uno come Rhett shull che è uno difficile che ama gli amplificatori che ha anche il kemper ha apprezzato la comodità di esibirsi con Helix.
L'altro per farti vedere in quanti modi puoi collegare Helix stomp.
Pete Thorn
vai al link
Andrea cervetto
vai al link
vai al link
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 21:13:49
A me interessa lo Stomp, perché mi serve giusto qualche simulazione di ampli e qualche colorazione di tanto in tanto. Non cerco anche la flessibilità, quindi credo che lo Stomp basti e avanzi.
Devo ancora capire cosa si può fare con gli switch dello Stomp (cioè se è possibile assegnare un overdrive ad uno switch e un delay ad un altro oppure se servono solo a cambiare preset), ma questo non è un problema.
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 11/04/2019 ore 21:37:32
Puoi fare tutto quello che vuoi puoi assegnare qualsiasi parametro di qualsiasi blocco sia effetto o amplificatore contemporaneamente.
In modalità snapshot mi sembra 64 cambi di parametri con un solo switch
vai al link
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 16:20:0
Urca. Interessante. Grazie!
Molto chiaro Simone Gianlorenzi, anche se con quelle iniziali mi aspettavo suonasse una Gibson :D
Rispondi
di FakkWylde [user #46330]
commento del 12/04/2019 ore 20:52:40
Puoi sempre abbinargli una pedaliera midi a cui associare stomp e preset.
Proprio oggi ho visto una MeloAudio (che tengo d'occhio da un pò) abbinata a un HeliX Stomp e un pedale di espressione.
In una valigetta avresti Stomp (che fa da cuore), MeloAudio (10 foot switch) e tutta la mobilità che serve.
Tra l'altro la versione brandizzata Harley Benton costa meno quindi con poco più di 600€ avresti un equivalente di una Helix LT e una migliore portabilità (prendendo tutto da Thomann).

Qui il video vai al link
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 23:49:28
Ottimo suggerimento, lo terrò in considerazione. In realtà sono più un tipo da un paio di suoni, ma una volta che si comincia a giocare con le possibilità del digitale non sarebbe male sfruttarle più a fondo con una pedaliera midi del genere.

Grazie!
Rispondi
di FakkWylde [user #46330]
commento del 13/04/2019 ore 10:08:35
Il problema/vantaggio del digitale è che, mentre in analogico vai di ampli e qualche pedale, magari tra pulito e crunch e lead finisci per cambiare interamente il preset.
In analogico cerchi di bilanciare tra le varie esigenze ma in digitale perchè limitarsi? Se ti piace un pulito fender e un lead bogner, passando per una plexy non ti limiti ad aggiungere un distorsore e un booster al fender ma cambi completamente set.
E magari un delay un pò più accentuato sul lead non lo vogliamo mettere? Un doubler solo sul pulito, anche se non sarebbe male attivarlo e disattivarlo a piacimento sulla ritmica? E ti ritrovi con 3 pulsanti che non ti bastano :D
Su Headrush ho 4 rig sui footswicth in basso (Clean-OD-Dist-Lead) e 4 stomp assegnabili per ogni rig, così se sul preset Overdrive voglio un pò di distorto, senza che sia pesante come nel rig distorto, mi basta attivare il pedalino in alto. Eppure in analogico andavo spesso con Wha+Orange Microterror tirato a palla+potenziometro della chitarra :D
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 11:58:41
Quindi mi stai dicendo che il digitale da dipendenza.
E io che pensavo di esserne fuori.

E non ti manca il rig analogico?
Rispondi
di FakkWylde [user #46330]
commento del 13/04/2019 ore 12:20:47
Non mi manca perdere la distorsione per colpa di un volume più basso :D
Capitato con un Ibanez TSA da 15w e con un Orange MicroTerror da 20w. Ma se nel secondo caso la differenza la senti meno, per via della sua pasta sonora, con l'Ibanez andavo a perdere troppo. Nonostante questo abbia lo switch per andare a 5w.
Avessi avuto un ampli a cui sono particolarmente legato, magari un 3 canali di suo, magari mi sarei arrangiato con una loadbox o similare. Ma a livello di prezzo saremmo a quello della Headrush.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 12:29:55
E (approfitto), a livello di pasta sonora? Rimpiangi qualcosa?
Rispondi
di FakkWylde [user #46330]
commento del 13/04/2019 ore 12:47:03
Onestamente no. È una questione di compromessi però.
Per sentire la botta dietro la schiena fatta dal classico cabinet ci vogliono altri 900€ di cassa dedicata. Onestamente mi accontento di avere il suono che arriva dalle spie. Nei piccoli ambienti non dover portare l'equivalente di un combo fa la differenza, sopratutto se dividi la serata con altri. Ho tutto quello che mi serve poggiato a terra e, se mi chiedono volumi più bassi, non ho problemi.
Non è che dico: eh cazzo ma così non spinge. Senza considerare che posso suonare con gli altri gruppi senza preoccuparmi di avere un ampli troppo cattivo. Il problema dell'accordatura l'ho risolto con il droptune della digitech e quello della strumentazione con headrush.
E a casa non ho problemi con le cuffie. Cosa quasi impossibile con un ampli vero perchè, solitamente, i componenti da quel lato sono sempre scarsi.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 15:14:50
A casa con questi sistemi sei molto più libero. Il punto di discrimine è la resa e sotto quest'aspetto vedremo, devo provarlo. Per quanto riguarda la dimensione live, ho suonato in passato con preamplificatori a pedale che suonavano probabilmente peggio e mi sono trovato comunque bene, quindi sono fiducioso: troverò dei suoni che mi soddisfano anche con questi sistemi digitali.

L'importante è non avere pregiudizi ed essere disposto (come giustamente sottolinei) a qualche compromesso.. La soluzione priva di difetti credo non l'abbiano ancora inventata.

Grazie!
Rispondi
di matteo56 [user #9455]
commento del 11/04/2019 ore 18:03:18
Ciao,
ho posseduto il PodHD500 e l'ho rivenduto perchè lo sentivo digitale specialmente sui cantini, oggi posso dirti che Helix è un'altra storia. Non so se le simulazioni sono precise ma suona e risponde alle dita come un ampli.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 18:46:38
In effetti sul PodHD la risposta digitale (proprio sui cantini) era ben avvertibile, sia come suono che come sustain (la simulazione "moriva" in modo digitale in maniera troppo difforme dall'ampli).

Non mi interessa granché la somiglianza con gli ampli emulati, mi interessa piuttosto che a livello dinamico risponda qualche spanna sopra il PodHd500x.

Grazie!
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 11/04/2019 ore 18:07:
Ciao, ho avuto il pod che citi e provato Helix. Pur trattandosi di una prova approfondita, è comunque un'esperienza episodica, ma sinceramente parliamo di tutt'altra emulazione. La Helix è decisamente migliore, come matteo56 non so dirti se il realismo rispetto agli originali sia rispettato, però a me è piaciuto molto suonarla.
Ciao
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 18:49:1
Ti ringrazio. Ti è piaciuto molto suonare sull'Helix per via della risposta dinamica sotto le dita?
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 12/04/2019 ore 10:27:57
Ciao, non vorrei attirare le ire di nessuno, ma rispetto al pod ho trovato due grandi differenze che ritengo si debbano alla qualità della macchina. In primo luogo dei molti ampli che il pod emula, alla fine ricavi pochi suoni vermanete differenti. Un esempio: cercavo un suono da stoner, ma sia tra i suoni preimpostati, sia facendomelo da zero non ho percepito una gran differenza fra gli almeno otto tipi diversi di ampli usati come base. Magari è un limite mio, ma la hx stomp mi sembra marcare meglio le differenze tra gli ampli o forse l'ho trovato più immediato come gestione. Sulla questione del "feeling", detto che il pod ha comunque una buona resa, la stomp mi è parsa migliore, più fedele ad un ampli vero. Come scrivi tu un difetto del digitale è che la nota non ha corpo e muore in maniera un po' brusca. Questo mi pare che con la helix non accada. Anche la risposta dinamica mi è sembrata migliore, corrispondendo meglio alla "percussione" della corda (esperienza da casa e sala prove, no live). Ripeto: il pod non è certo male, ma helix è meglio.
Preciso che non disprezzo certo l'analogico: infatti ho quattro ampli fisici (due a valvole, un transistor ed un ibrido) e mi piacciono molto, ma sinceramente l'ultima infornata di macchine digitali mi pare che abbia fatto un bel passo avanti e non parlo solo del top di gamma: alla fine ho acquistato una mooer ge200 (per motivi economici) e mi trovo assai bene anche con quella, sia per le simulazioni di ampli che usata solo come multieffetto infilata in una testata a valvole.
Ciao
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 16:21:06
Molto esaustivo. Grazie!
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 11/04/2019 ore 18:52:53
Io mi stavo chiedendo, volendolo usare solo come sostituto amplificatore, se non convenga prendere un Mooer Radar, magari non è proprio allo stesso livello ma ci carichi le IR e l'equalizzazione la fai dal mixer.
E soprattutto costa 1/4 - 1/5.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/04/2019 ore 20:18:40
Grazie, darà un'occhiata al Radar. Anche se, come scrivevo più su in risposta a Coldshot, non è che avere (oltre alle simulazioni di ampli) diversi effetti di modulazione, overdrive, ritardi vari mi faccia proprio ribrezzo, eh.

:-D

Nel post dicevo che degli effetti mi interessa poco, ma già che ci sono...
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 12/04/2019 ore 10:41:07
Nel caso prendi in considerazione anche questo, è tra i migliori a giro per le simulazioni di ampli, un mio amico molto palloso per i suoni lo usa di continuo e si trova benissimo, anche lui ha gli effetti integrati, non tanti quanto Helix però.....
vai al link
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 16:33:20
Ma sai che non lo conoscevo? Molto interessante, anche se come palette sonica e soprattutto come reperibilità e rivendibilità mi sembra che l'Helix abbia qualche asso in più da giocare (il che è molto importante, perché la possibilità di stancarsi di questi dispositivi esiste sempre e comunque).

Grazie!
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 12/04/2019 ore 16:58:31
Come distribuzione si, la line 6 è meglio, in Usa questo è molto usato, sempre quel mio amico ora ha comprato anche il Mooer ge 200 ma dice che questo è parecchio superiore.....
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 12/04/2019 ore 10:18:14
Beh, per fare un paragone motoristico sarebbe come dire che una buona moto la pago 1/5 di un'ottima auto. il mooer è limitato a 4 ampli là dove helix ne emula oltre una sessantina; inoltre hai a disposizione (oltre ai cabinet) una massa di effetti che la rendono una macchina all in one. Non da ultimo la qualità dei due oggetti non è proprio la medesima, pur essendo il radar un ottimo aggeggio.
Ciao
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 12/04/2019 ore 11:31:0
ah si certo, la differenza di prezzo ci sta tutta, ma io dicevo "volendolo usare solo come sostituto amplificatore", se uno dei 4 che simula mi piace, allora il Mooer basta e avanza.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 12/04/2019 ore 12:27:52
Ah, allora si, il radar sarebbe l'aggiunta ideale per alleggerire un rig già definito.
Ciao
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 12/04/2019 ore 11:43:1
Mi inserisco anche io e approfitto per chiedere...volendo spendere qualcosa in meno di una Helix lt, qualcuno ha avuto esperienze con la Boss Gt-100? Ho un amico chitarrista molto bravo che la usa da qualche anno e ci tira fuori dei suoni micidiliali, veramente credibili. La usa come preamp ed effettistica, per il finale passa nel return del suo Mesa, quindi senza colorazione del suono...ogni impressione è benvenuta!
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 12/04/2019 ore 16:34:46
Se vuoi spendere meno rispetto a quanto spenderesti per una Helix Lt, c'è l'Helix Stomp (che è appunto l'oggetto di questo post).
Purtroppo non ho provato la Gt100, eoni fa avevo la Gt6.
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 12/04/2019 ore 23:39:13
Io ho venduto il BOSS GT001 che era identico alla gt100 come software ma in formato piccolo desktop ed ho comprato Helix quasi subito appena è uscita.
Per me Helix è meglio, come routing è 100 volte meglio.
Non posso spiegarti bene cosa puoi fare perché fa 1000 cose.
Per dare un idea se ti gira il cazzo puoi fare una patch con 32 overdrive o 32 delays nel senso che puoi piazzare 32 blocchi hai un tot di memoria e ci puoi fare qualsiasi cosa finché non esaurisci la memoria, non ci sono altri limiti.
Puoi mettere anche 2 o 3 amplificatori diversi che suonano assieme per ottenere un suono che è la somma (come fanno nei dischi a volte).
La gt100 è molto più limitata perché è vecchia.
Con il gt1000 si sono portati vicino di nuovo.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 13/04/2019 ore 09:59:57
Sarebbe un sogno portarmi solo una scatolina sul palco e avere il mio suono, stessa dinamica, colore, attacco, sustain....
Magari potessi.
Che sogno...
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 12:06:03
Spesso sul palco non riesco a sentire il mio ampli così bene come vorrei. Forse dipende dai monitor da palco che sono sempre diversi, oppure dal palco stesso, oppure dall'ambiente... Ma non è come suonare in sala prove. Intendo dire che comunque il suono del mio ampli cambia di continuo nei live (e anche in studio, ma questo è un altro discorso), quindi rinunciare a qualcosina pur di eliminare l'ingombro dell'ampli (o la paranoia che dopo un viaggio muoia una valvola) mi pare sensato.

Se a questo aggiungi il fatto che la differenza tra il suono digitale e quello "reale" probabilmente sarà minima (onestamente devo ancora provarlo bene e trarre le mie conclusioni) e che se ne accorgerà solo chi suona, mi sembra un buon compromesso, perché in passato mi è capitato di suonare collegandomi al PA con sistemi meno raffinati e tutto sommato sono stato bene ugualmente.

Però se tu hai avuto esperienze diverse con l'Helix dimmi tutto, fino ad ora ho incontrato solo pareri positivi; trovarne qualcuno "contro" non sarebbe neanche male.
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 13/04/2019 ore 14:41:17
"e che se ne accorgerà solo chi suona"

Questo chiude già la partita secondo me.
La gente Non si accorge nemmeno se uso il mio pod 2.0,'oppure un joyo.
Oppure una tastiera.


Ripeto io sogno di Non portarmi più niente.
Solo chitarra e cavi.
Però deve essere tutto uguale.
Magari un giorno proverò pure questo.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 15:10:17
Giusto, non precludiamoci nulla. Ogni rig ha i suoi pro e contro. Per la vita che sto facendo adesso forse sarebbe meglio avere una di queste scatolette, magari la provo e non mi piace, oppure vendo tutti gli ampli (cioè tutti... Son solo due) e rimango solo con il digitale.

Negli anni ho imparato a non affezionarmi agli strumenti e a vederli solo come pezzi di attrezzatura, vedremo cosa succede di fronte a un Helix.
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 13/04/2019 ore 15:13:38
-----Negli anni ho imparato a non affezionarmi agli strumenti e a vederli solo come pezzi di attrezzatura----
Questo è l'atteggiamento giusto, sempre pensato....
Ho visto che sul mercatino uno di Firenze lo vende a 399.....
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 13/04/2019 ore 16:55:16
ARGH!!! Vado subito. Grazie per la dritta!!

Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 13/04/2019 ore 16:56:54
Se ti da il pacco vado a cercartelo io don't worry. ahahah
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 14/04/2019 ore 01:23:21
AHAHAH
Rispondi
di Ziocesco [user #16490]
commento del 15/04/2019 ore 09:01:16
Io ce l'ho e mi trovo veramente bene. Quello che cercavo era riuscire ad avere un pulito credibile, anche al tocco, andando direttamente al PA. Anche io come punto di riferimento avevo i fender. devo dire che è estremamente credibile e molto molto comodo. L'unica altra macchina che mi ha dato quella sensazione è l'Axe FX che però ho venduto perché comunque nel complesso voluminoso e perché, alla fine, era "sprecato" per me.
Non mi fa rimpiangere l'assenza dell'ampli anche se, in alcune occasioni me lo porto e lo uso come spia (ma al banco mixer mando l'uscita del helix stomp). Si tratta comunque di ampli leggeri e abbastanza "trasparenti" (katana 50 per palchi medio/piccoli, dv little jazz o zt Lunch box per palchi piccoli). A casa, quando voglio ho un fender princeton del '66.
PS: suono funky quindi per valutazioni sulle distorsioni non faccio testo. Ho una patch overdrive + delay per qualche solo, ma niente più.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 16/04/2019 ore 13:12:14
Anch'io non uso quasi per nulla suoni "sporchi", al massimo uso un ts808 per avere più sustain e spinta.
La risposta al tocco sul PA è quello che mi interessa maggiormente, il tuo commento è confortante.
Grazie
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 27/04/2019 ore 09:46:29
L'ho preso da poco, al posto della hx effects.
Non ho un termine di paragone con altri aggeggi simili ma posso dirti che con l'ir giusto, trovo molti suoni soddisfacenti. Ci sto ancora lavorando, in cuffia. Spero di poterla provare a volumi adeguati, presto.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
30 Vintage Hot per l’anniversario Fralin: già rarità da collezione...
Alex Lifeson: la chitarra alata dei Rush
Nel nuovo album dei Queens of the Stone Age anche Dave Grohl e Billy G...
Adam Hall Pad Eco 1: fine delle trasmissioni
Torna il primo catalogo Charvel per i 40 anni
Lavorare con la musica all'estero
Galaxy: versatilità Supro a valvole
Il suono del sud in un combo: Club 40 MkII Kentucky Special
Chase Bliss Mood trasforma il suono con micro-loop e ambienti eterei
G290: la super-Strat Cort fa la voce grossa
Una performance di Levante apre da Malpensa il viaggio verso la Milano...
Life Pedal: distorsore, octaver e boost in serie limitata
H&K Black Spirit 200 ora anche combo
La Black Strat ha il manico cambiato e la 001 non è la prima Fender
Gibson sul piede di guerra: cita Dean per contraffazione

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964