CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Yamaha: torna la Red Label del 1966
Yamaha: torna la Red Label del 1966
di [user #116] - pubblicato il

La scuola acustica giapponese torna alle origini con la gamma Red Label di dreadnought e Concert con Acoustic Resonance Enhancement e sistema Atmosfeel.
Il 1966 segnava l’ingresso delle chitarre Yamaha nel mondo delle flat top acustiche con corde in metallo. La serie Red Label della gamma Folk Guitar torna ora con una collezione aggiornata e arricchita da tecnologie moderne e ritrovati tecnici all’avanguardia.

Ispirate alla tradizione giapponese d’annata e impreziosite da caratteristiche costruttive di prima scelta, le Red Label sfoggiano una cassa interamente in legno massello.
La tavola in abete sitka promette un timbro bilanciato e a fuoco, con medi dettagliati e bassi presenti. Il mogano adottato per fasce e fondo è responsabile di un tono caldo e ricco sui medi.
All’interno, un bracing scalloped ridisegnato garantisce una risposta sui bassi pronta e intelligibile.
Tutte le tavole delle Red Label sono sottoposte ad Acoustic Resonance Enhancement, un trattamento messo a punto da Yamaha che stimola la maturazione dei legni mediante calore, umidità e pressione atmosferica.

Manico in mogano e tastiera in ebano accomunano tutti i modelli della serie, con un diapason da 25 pollici sormontato da una caratteristica paletta a V con scritta “since 1966” sul coperchio per il truss rod.



Le chitarre Red Label comprendono modelli dallo shape Traditional Western ispirato al mondo dreadnought con sigla FG3 e FG5, ai quali si affiancano le Concert FS3 e FS5, più piccole e tondeggianti in fondo.

Le serie 3 si distinguono per capotasti e ponticelli in urea contro l’osso usato sulle serie 5, dove i battipenna neri acquistano inoltre una finitura in stile legno.

Yamaha: torna la Red Label del 1966

Tutti i modelli sono disponibili come acustiche pure o con l’aggiunta del sistema di preamplificazione Atmosfeel, dispositivo basato su un piezo sotto il ponte per le frequenze più basse, un microfono interno per medi e medio-bassi e un trasduttore proprietario sotto la tavola armonica per le frequenze più alte. Il tutto è regolabile mediante tre manopole sulla fascia per equalizzazione, volume e blend tra microfono e piezo.

Un video ufficiale guida attraverso le caratteristiche e le sonorità del sistema Atmosfeel.



Sul sito Yamaha è possibile vedere la gamma Red Label nel dettaglio a questo link.
chitarre acustiche red label yamaha
Link utili
Red Label sul sito Yamaha
Mostra commenti     5
Altro da leggere
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper
Svelate le Bevel Cut: Cort a cassa smussata
ACFS580CE: Ibanez da fingerstyle
Antonello D’Urso: “Le Larrivée? Pronte per essere suonate”
Wee Lowden ora anche Jazz in nylon
J45 e D28: colossi a confronto
Seguici anche su:
News
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964