CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Countdown al termine: ecco le Gibson 2019
Countdown al termine: ecco le Gibson 2019
di [user #116] - pubblicato il

La nuova gestione Gibson rivoluziona il catalogo con meno modelli più legati alla tradizione, suddivisi in Original e Modern. Mark Agnesi li spiega in video.
Il conto alla rovescia è terminato: il catalogo Gibson 2019 è online e stravolge la produzione per offrire al pubblico linee più semplici tra cui orientarsi, con maggiore attenzione alla tradizione e alle richieste degli affezionati.

Per Gibson, la nuova gestione promette una vera rinascita e il 2019 è l’anno del riscatto. Il sito ufficiale riceve un restyling, con schede più snelle e una navigabilità migliorata che porta ora dritto a una nuova lista di strumenti dalle specifiche inedite.
La produzione si concentra su un numero inferiore di modelli, con una struttura semplificata per consentire agli utenti di rivolgere immediatamente lo sguardo verso le sfumature più adatte al proprio stile. L’offerta si suddivide nelle due serie Original e Modern, la prima fedele alla storia Gibson e la seconda maggiormente rivolta ai nuovi trend di mercato. Per entrambe, le fasce di prezzo non subiscono sostanziali alterazioni ma comprendono anche modelli più che accessibili.

Countdown al termine: ecco le Gibson 2019

Forse la più attesa dai fan, la collezione Original raggruppa Les Paul Standard e Special, SG, Firebird, Flying V e Thunderbird Bass. Tutte fanno a meno delle camere tonali e scelgono meccaniche manuali: spariscono le automatiche e si rinuncia anche alla PCB per l’elettronica in favore di un wiring tradizionale con potenziometri CTS e condensatori Orange Drop.
Il 2019 segna anche il 60esimo compleanno della Les Paul Standard del 1959 e, per l’occasione, Gibson dà possibilità di vincere una 50’s Gold Top della collezione Original. L’iniziativa, segno della volontà dell’azienda di aprire un nuovo genere di dialogo con i musicisti, purtroppo è rivolta solo ai residenti negli USA, ma lascia presagire interessanti novità per patiti di tutto il mondo.

Countdown al termine: ecco le Gibson 2019

La Modern Collection porta la tradizione Gibson al terzo millennio con scelte comunque convenzionali, ma più attente ai recenti trend musicali. Flying V ed Explorer ricevono finiture minacciose e specifiche da heavy metal, mentre SG e Les Paul puntano sulla versatilità con elettronica moderna e corpi alleggeriti. Non compaiono i modelli Standard, che restano un’esclusiva per la divisione Original.



Mark Agnesi, Director Of Brand Experience appena soffiato a Norman’s Rare Guitars, è chiamato a illustrare i nuovi modelli con una ricca playlist di video sul campo.
Tenete gli occhi puntati su Accordo per conoscere più a fondo i nuovi modelli Gibson 2019.
chitarre elettriche firebird flying v gibson les paul sg ultime dal mercato
Link utili
Conto alla rovescia per il nuovo catalogo Gibson
Mark Agnesi in Gibson
La Playlist sul canale YouTube Gibson
Serie Original sul sito Gibson
Serie Modern sul sito Gibson
Nascondi commenti     39
Loggati per commentare

di Sykk [user #21196]
commento del 30/04/2019 ore 16:33:50
Beh che dire, nell'anticipazione avevo commentato:
- - -
"Mi sono perso.. ci saranno dei modelli in più rispetto a quanto anticipato alla fine del 2018 e poi presentato al NAMM 2019 (e anche già visto online sul sito Gibson)?"
- - -
Direi proprio che ci sono parecchie differenze!
Rispondi
di iopartoaddio [user #27211]
commento del 30/04/2019 ore 17:10:56
Quindi la serie original sostituisce la traditional o è un'altra cosa?
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 30/04/2019 ore 17:20:32
no, traditional c'è ancora
Rispondi
di iopartoaddio [user #27211]
commento del 01/05/2019 ore 16:48:48
Vero, ho controllato sul sito, e costa anche più! Quindi questa probabilmente si pone su un gradino più basso dal punto di vista qualitativo
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 02/05/2019 ore 10:00:09
Ma.. forse la toglieranno, se no che semplificazione del catalogo è?
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 30/04/2019 ore 18:21:11
Noto ora con dispiacere che anche le Firebird (eccetto versione custom che però è solo una Explorer con un’altra forma) sono sparite oltre alle hollow body.
Persino la mitica doppio manico non c’è più e la ritengo una assenza molto grave in termini di immagine pur se non credo vendesse tanto.
Mi chiedo invece perché resista la Les Paul double cut in versione custom che non ha ne fascino ne vendite di alcuna rilevanza.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 30/04/2019 ore 20:20:36
La Firebird c'è eccome, pure in wine red!
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 02/05/2019 ore 12:37:3
Io sul sito gibson non ne vedo proprio traccia eccetto la custom shop.
Ma ho fatto una ricerca su google ed è uscita una pagina appartenente al dominio gibson. Ma non è raggiungibile in altro modo e non partendo dalla homepage del sito. Nel sito c’è una pagina riepilogativa delle caratteristiche di tutti i modelli e li trovo un paio di firebird ma la cosa è molto poco chiara.
Al minimo sito decisamente mal fatto, tra l’altro a qualche link corrisponde una pagina “we are sorry...” segno che non tutti i link funzionano o forse sono in corso ripensamenti.
Mi viene pure il dubbio che potrebbero pure continuare a produrre modelli non 2019, o forse li hanno lasciati perché non li hanno tutti venduti ma non li producono più. MAH!
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 02/05/2019 ore 14:01:30
Boh, mi pare tanto semplice:
vai al link
poi clicchi su "The Original Collection":
vai al link
poi (quarta riga, seconda colonna) compare la Firebird (una sola, non un paio. Sta tra la SG Junior e la Flying V, nun te poi sbajà! :-D), e clicchi sulla figura pure lì:
vai al link

Ok?

NB (per Gibson): per altre info pretendo un forte sconto sulla Les Paul Special o sulla SG Special Pelham Blue, se semo capiti? ;-)
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 03/05/2019 ore 12:33:16
Quindi percorsi diversi portano a risultati diversi, cioè un vero disastro di sito e confusione totale.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 02/05/2019 ore 14:06:43
Ah, c'è pure un video di Mark Agnesi sulla Firebird:
vai al link

Ariocchèi?

Ciao
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 30/04/2019 ore 22:37:3
Belle sembrano belle, peccato solo che non abbiano rintrodotto il body in un pezzo unico, come si trovava sulle Les Paul standard fino ai primi anni '2000
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 01/05/2019 ore 15:32:03
non e' facile trovare tavole buone di quella dimensione senza alzare i costi e poi che problema c'e?
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 01/05/2019 ore 16:05:05
Per il suono nulla, ne faccio solo una questione estetica e di verosimiglianza con le Les Paul anni '50 che avevano il pezzo unico. D'altro canto altrimenti se si vuole una replica accurata c'è sempre il Custom Shop, basta mettersi a risparmiare un po' più a lungo ;)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 01/05/2019 ore 19:57:34
bravo: negli anni 50 era piu' facile reperirle, adesso se le vuoi devi rivolgerti al CS con i prezzi da CS....non puoi aspettarti la single board su una chitarra consumer, anche se di fascia alta.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 02/05/2019 ore 12:27:45
Sulla mia standard del '97 è pezzo unico. Sulle PRS "core" che sono paragonabili in prezzo alle Gibson standard, anche (almeno fino alla 2009 che ho, ma credo tutt'ora). Non capisco, sembra che solo Gibson non trovi mogano e palissandro mentre tutti gli altri non battono ciglio.
Rispondi
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 01/05/2019 ore 00:14:4
SG Junior
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 03/05/2019 ore 01:01:2
Yes
Rispondi
di accio7 [user #17961]
commento del 01/05/2019 ore 20:09:18
Sono io che non le trovo o non compaiono piu le hollowbody?
Rispondi
di Aleinaccordo [user #41248]
commento del 01/05/2019 ore 21:41:34
Pare che nel nuovo catalogo abbiano dimenticato qualche modello... Ho acquistato un paio di mesi fa una ES 339 2019 satin balck con cui mi trovo molto bene, ma non compare in nessun catalogo e nemmeno nel sito, ne in quello vecchio e ne in quello nuovo. Eppure esiste. Produzione Memphis... Mmha
Rispondi
di accio7 [user #17961]
commento del 02/05/2019 ore 10:39:59
Non trovo neanche la 135... forse non hanno ancora aggiornato, sarebbe ben strano
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 02/05/2019 ore 12:08:46
Qualche modello? Sono sparite tutte le chitarre da jazz persino la es175 che era una hollow body pur se apparteneva alla serie ES.
Temo che quelle che ci sono in giro in vendita siano rimanenze della vecchia gestione.
Rispondi
di rockit [user #11557]
commento del 02/05/2019 ore 12:12:39
Oddio, un po' di modelli ci sono, anche se non sono nelle due collezioni di cui si parla in questo articolo vai al link
Rispondi
di accademico [user #19611]
commento del 14/05/2019 ore 17:20:14
no beh, è una cosa impossibile, mancano 175 L4 e L5 , non ci crede nessuno che non le producano, forse il sito ancora non è completo o forse fanno parte di modelli sempre in produzione e quindi fuori dalla "collezione" 2019.
Se non ci fossero sarebbe intollerabile.
Rispondi
di THE_Luke [user #31235]
commento del 02/05/2019 ore 10:05:58
la firebird in cherry è da capogiro!!
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 02/05/2019 ore 10:30:37
Se ho capito bene, c'è il problema CITES e ogni acquisto va via Gibson Europe. I prezzi saranno però un pò diversi. In rialzo?
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 02/05/2019 ore 14:26:3
Su thomann i prezzi in € sono di circa 100 € più bassi di quelli in $ sul sito Gibson, immagino che saranno così più o meno in tutta Europa.
Rispondi
di NICKY [user #46392]
commento del 02/05/2019 ore 11:09:41
Ho letto in un sito americano che Gibson ha abbassato il prezzo della Les Paul Standard di $900. Probabilmente una fake news!!!
ieri passeggiavo per il cenro di Bologna e un noto negozio della zona espone in vetrina 3
Les Paul Studio su cui è indicato a caratteri cubitali "MODELLO 2019" e parliamo di un cartellino con scritto € 1.460,00!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Caxxo io per gli stessi soldi ho comprato nel 2015 una Les Paul Classic 120th anniversary Cherry Burst humbucker 57" e flame top!
di cosa parliamo!!!!!!!!!!!!!
Rispondi
di mz2250 [user #40980]
commento del 02/05/2019 ore 14:52:36
Che non sta vendendo il modello nuovo, quelle che presentano anche sul sito come 2019 sono la vecchia produzione...che costavan di più
Rispondi
di mz2250 [user #40980]
commento del 02/05/2019 ore 15:01:03
Tanto è che la.standard a listino 2019 era a 3700$ mentre la modern Della nuova collezione 2700$ e la Classic 1999$
Rispondi
di mz2250 [user #40980]
commento del 02/05/2019 ore 14:55:26
Scusatemi ma le 2019 sono la serie precedente ( anche sul sito vengon divise così) questa sono la collezione originale e modern che saranno poi in pratica il catalogo del 2020 , se no si crea un casino del tutto inutile
Rispondi
di heaven2k [user #1434]
commento del 02/05/2019 ore 19:29:22
Le Gibson son sempre belle.
Non percepisco reali novità. Anzi, mi sembra una razionalizzazione di idee e costi di produzione.
Unico consiglio, entrate in negozio e provatele. Non vi fate mille pippe rispetto a "caratteristiche originali".
A me, per esempio, è piaciuta molto la Traditional 2015. Sì, proprio quella con il G-Force e il manico largo. Secondo me il manico grosso la fa suonare divinamente i pickup 59 sono fighi.
Ma sono gusti. Siediti, attaccala....e suona.
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 03/05/2019 ore 01:07:23
Nonostante sulla 2015 abbia un'opinione diversa, mi trovi totalmente d'accordo.
Tra l'altro in questa fascia di prezzo cercare le caratteristiche delle repliche CS, non ha molto senso.
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 03/05/2019 ore 01:01:01
Le impressioni avute alla presentazione al Namm sono state confermate.
Nell'insieme una buona riorganizzazione del catalogo.
Tra le cose più apprezzabili, a mio gusto, la produzione come modelli di serie e non limited di Les Paul e Sg jr e delle Sg maestro e sideways.
Le Les Paul nella versione standard, ha perso i fori di alleggerimento, purtroppo(peso variabile riscontrato dei modelli in rete dai 4,300/4,400 kg in su), ma mi sembra che le altre piccole differenze, non siano così rilevanti; come già detto il cambiamento maggiore è proprio nel nome, con la contrapposizione original/modern invece di traditional/standard, e mi sembra una buona idea.
Aspetto di provarne qualcuna al più presto, anche se confesso di non aspettarmi una produzione di differente livello da quelle delle ultime annate(a mio parere già buone, dal 2016 in poi sopratutto).



Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 03/05/2019 ore 11:55:17
D'accordo su tutto, soprattutto sulla questione peso: i fori di alleggerimento avrebbero potuto lasciarli, il suono non cambia e la schiena avrebbe ringraziato.
Ma la serie Original doveva essere quella "come ce l'avete sempre chiesta voi clienti", quindi sono stati accontentati anche quelli che gridavano al sacrilegio per il body groviera (e la Gibson ha risparmiato, eliminando una fase di lavorazione...).
Vedremo all'atto pratico quanto peseranno, speriamo bene.
Rispondi
di esseneto [user #12492]
commento del 09/05/2019 ore 10:34:09
All'atto pratico io penso che si arriverà tranquillamente a sfiorare i 5 Kg peso assolutamente improponibile almeno per me che suono in media due volte a settimana nei locali per oltre due ore .
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 09/05/2019 ore 12:34:46
Forse no: un paio di giorni fa sono passato "casualmente" da un noto negozio romano e ho trovato già tutta esposta la nuova Original Collection. Avevo poco tempo e non ho fatto nessuna prova approfondita, ma le Standard che ho preso in mano e strimpellato al volo non mi parevano troppo pesanti, non più che in passato, anche se le Custom Shop erano più leggere (e vorrei vedere, visto il prezzo...).
In generale, come look e finiture, mi hanno fatto un'ottima impressione, a parte le tastiere troppo secche. Sulla LP Special TV Yellow, poi, ho lasciato un pezzo di cuore (e tra un po', mi sa, anche un pezzo di portafoglio...).
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 11/05/2019 ore 11:17:05
LP Special: ...e in TV Yellow! Forte. L'ho usata live per pezzi altrimenti registrati con altre delle mie. P90 è garanzia di qualità sonora single coil Gibson e il peso a metà strada tra LP Standard / Deluxe a SG (e meglio bilanciata della tipica SG).
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 11/05/2019 ore 16:00:57
Sì, è vero, pesa il giusto, è ben equilibrata e ha un bellissimo colore. I P90, poi, sono di gran lunga i miei pickup preferiti, ci fai tutto (eccetto metal & beyond, ma chissene!)
Rispondi
Altro da leggere
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Nuovo shape single-cut da Solar Guitars
David Gilmour racconta la Black Strat
Phil Demmel mostra le sue due Fury
Cool Gear Monday: la SG Custom 1967 di Jimi Hendrix
La storia dietro la Gretsch più desiderata del Custom Shop
Seguici anche su:
News
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964