CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Piccoli valvolari

di [user #46887] - pubblicato il
Mi sto inoltrando per la prima volta nel mondo dei valvolari, e nello specifico ho la necessità di comprare un piccolo amplificatore valvolare che sia gestibile in casa, che abbia un basso vattaggio, il master volume e che sia un combetto. Per prima cosa vi chiedo, dato che ne so zero di amplificatori valvolari, quali caratteristiche devo imprescindibilmente guardare? Io ho adocchiato questi.
VOX AC4AC1
Pro: amo AMO clean e crunch, contro: ha poche caratteristiche visto che non ci stanno nemmeno i mid ma soprattutto, problema alquanto rilevante, ha un tipo di distorto che proprio non mi piace. E a proposito di questo, qualcuno riesce a dirmi come posso collegarci un ipotetico pedale? Sempre se posso, vi lascio il link dell'ampli: https://www.thomann.de/it/vox_ac4_blue.htm
MARSHALL DSL 1/MARSHALL DSL5 
Pro: amo AMO il suono marshall. Contro: il dsl 1 monta coni da 8, il dsl invece coni da 10 ma non è più un piccolo amplificatore.
MARSHALL ORIGIN 20 C
Pro: quello di sopra però lo ripeto perchè AMO AMO il suono marshall. Questa versione vuole '''replicare''' il suono di una plexi. Contro: è già molto ingombrante, purtroppo la versione più piccola 5C con i suoi coni da 8 è stata denigrata da molti, per non dire tutti.
BLACKSTAR HT1R 
Pro: LE CUFFIE. Contro: lo vedo più adatto per il metal, sebbene usi la distorsione un buon 60% delle volte se non di più (suono dall'hard rock, al british, al punk, al blues) mi mancherebbe un tipico suono crunch che solo i vox o i marshall riescono a darmi.
C'è confusione lo ammetto. Opinioni? Perplessità? Se volete insultarmi perchè non ha senso comprare un piccolo valvolare vi prego di farlo, ho bisogno di qualsiasi tipo di consiglio.
Dello stesso autore
Paletta rotta... che fare?
Impostazione mano destra scorretta (chitarra elettrica)
Consiglio su nuovo amplificatore 'casalingo'.. devo cambiare al più presto il mio!
Ragazzi, non so più dove sbattere la testa!...
Oggi ho voluto pulire le parti ossidate della mia ...
Loggati per commentare

di aleck [user #22654]
commento del 02/05/2019 ore 00:28:46
Tieni presente che un combo troppo piccolo difficilmente suonerà bene, 1x10 è un ottimo compromesso. Tra quelli che citi conosco il VOX (che - secondo me - è davvero limitato e limitante per headroom), il DSL5 (che stranamente ha dei puliti stranamente carini per categoria e tipologia, discreti distorti ma pecca un po' sui crunch clasici) e l'HT1R... Per cui ti consiglio assolutamente la versione 5w (è un pelo freddino, ma lo trovo superiore ai precedenti).

In ogni caso: fossi al tuo posto cercherei di accaparrarmi uno degli ultimi VHT Special 6 Ultra in circolazione. Non ha master volume ma un utile regolatore di potenza, i controlli permettono una eq accurata e unisce dei puliti splendidi (non solo in relazione al prezzo!) a dei bei distorti, dal rock al metal. Ha tutto, tutto quello che si può desiderare e una qualità superiore alla media... Non è british, ma è un signor ampli!
Due belle demo...
vai al link
vai al link
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 14:20:2
Perchè limitato e limitante il vox? Tra tutte le opzioni citate è quello che forse mi convince di più, a parte nei distorti. Ti va di dirmi qualcos'altro su di lui?
Grazie per il consiglio e per le demo, ci faccio un pensiero anche se questo cavolo di vox continua a stuzzicarmi. Del vht consigli anche la versione combo?
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 04/05/2019 ore 14:34:20
Con la sua potenza limitatissima e il suo cabinet piccolo e di qualità mediocre, non riesce a garantire un volume apprezzabile per i puliti né riesce a generare un suono piacevole sui distorti che, tra l'altro, arrivano a volumi relativamente alti per un appartamento. Quindi, in fin dei conti, non è né carne né pesce:
-per avere un pulito, comunque un po' spompo, devi tenerlo a volume molto basso.
-sui distorti sei limitato dagli alti volumi, dal cabinet piccolo e dal cono inadeguato.
-sui crunch hai poco margine d'azione visto che per le caratteristiche costruttive del combo, pestando finisci spesso nei problemi relativi ai distorti, alleggerendo la pennata o giocando col volume dello strumento, sfori presto nei limiti dei suoi puliti.

Per non parlare del fatto che con degli humbucker anche i crunch stanno su un margine davvero ristretto, visto che fa presto a distorcere... Fondamentalmente hai un solo suono e neanche tanto malleabile.

Una soluzione testata + cassa o un cono da 10/12" in un cabinet adeguato ti garantiscono una maggiore funzionalità dell'amplificatore. Se proprio vuoi 1W, resta sul blackstsar
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 05/05/2019 ore 02:10:40
Due soluzioni MOLTO economiche da valutare: Wangs VT-1H e Wangs Mini 5. Due testate completamente valvolari grandi come pedali, da accoppiare a una bella cassa. Ho sentito dal vivo solo la Mini 5 ed è davvero una Plexi in miniatura come suoni. La VT-1H dovrebbe essere ancora più selvaggia con una potenza inferiore. Il 5w è davvero ben suonante e minuscolo, sta quasi in una tasca...

vai al link
vai al link
vai al link
vai al link
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 02/05/2019 ore 07:40:44
Vai col Fender Super Champ X2. Non puoi sbagliare. Come primo approccio è oltre l'ideale. Ma anche come secondo, terzo o quarto. 😂
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 14:35:32
L'ho ascoltato in passato ma per quanto adori i puliti fender mi rimarrebbe sempre il cruccio di un marshall o di un vox. Che ci si può fare... sono gusti. Ma ti ringrazio per il consiglio!
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 04/05/2019 ore 14:38:54
Guarda che le emulazioni sia Marshall che Vox sono eccezionali. Paradossalmente dove pecca un po' è negli overdrive Fender... Poi c'è il clean del Deluxe Reverb che è eccezionale. Veramente se non fosse per il riverbero a molla che difficilmente è emulabile non riusciresti a distinguerli. Poi c'è il Bassman che, a dire il vero, più che un Bassman sembra un JTM45. :D
Rispondi
di Logan72 [user #20857]
commento del 02/05/2019 ore 08:20:15
Ciao, visto che ti piacciono i suoni Marshall e Vox, io ti suggerirei di provare un Laney VC15. Ha tutto quello che serve in poco spazio: cono da 10 pollici, send/return escludibile , 2 canali entrambi molto belli , master volume e master tone. Inoltre va molto d'accordo con i pedali sia in fronte che nel s/r. Prezzo usato sui 200.
Ho avuto anche il blackstar ht1r , carino, ma il cono da 8 lo rende solo un giocattolo costoso e nulla di più. Il suono comunque è molto lontano dai tuoi gusti. Il pulito poi e proprio freddino.....molto transistor style
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 02/05/2019 ore 09:33:58
Il VC15 è un ottimo consiglio. Però non lo ricordo così "marshalloso"...
Comunque è un ampli "serio" ad un prezzo ottimo.

In generale consiglierei di non fissarsi troppo con le dimensioni.
Più l'ampli è piccolo e peggio suona... non c'è scampo. Una cassa piccola fa l'effetto suono "inscatolato" che è proprio una brutta cosa.
Personalmente trovo che già i 10" siano a "rischio"... gli 8" proprio li lascerei perdere.

Inoltre se ti piace il suono Marshall... compra un Marshall... altrimenti ti rimarrà sempre la voglia. :)
Io andrei dritto sull'Origin 20C.
(che tra l'altro trovo sia molto compatto... se per te quello è grande... !!! )
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 14:56:54
Mi sto concentrando sulle dimensioni dell'ampli perchè ho la necessità di sbatterlo spesso in giro essendo pendolare e anche perchè in casa non posso suonare a volumi alti, mi bastano pochi watt, la paura è sempre quella di prendere qualcosa di ingestibile che magari a volume basso non rende giustizia. Fosse per me avrei già preso l'Origin testata più cassa cavolo!
Cerco qualcosa di piccolino che possa un minimo soddisfarmi, sempre se esiste qualcosa del genere. Se solo penso a portarmi in giro l'Origin 20 ti giuro che mi prende un colpo, anche se a livello di suono mi piace troppo.
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 14:43:27
Prima di scrivervi qui su accordo ho sentito svariate demo su youtube del Laney Cube ma non mi ha colpito molto nonostante venga acclamato da tutti. Sarà che le demo su youtube non gli rendono giustizia?
Provo ad ascoltarmi il Laney VC15. In casa (condominio) può essere gestibile?
Il blackstar lo sto prendedno in considerazione più perchè ha l'opzione cuffie che altro.
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 15:25:07
*Laney Cub, non so scrivere
Rispondi
di Logan72 [user #20857]
commento del 05/05/2019 ore 08:55:15
Ho avuto anche il laney cub 12r e il suono a me non dispiaceva. Ma il VC15 è diverso, più elegante, morbido e dinamico. Però lo devi provare e vedere se ti piace. Io ti posso dire che non è il mio unico ampli, ma è l'unico che non abbia mai rivenduto. Questo però non significa che sia quello giusto per te!! Per il discorso della gestione valvolare il casa non fartene un problema. Se ha il master volume puoi suonare anche un 100 watt. se proprio cui prendere il blackstar vai sulla versione testata e poi affiancagli una cassa da 12 magari con il v30. In questo modo, quando ti stuferai, perché questo accadrà......., cambi solo la testata .
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 02/05/2019 ore 10:21:23
Ciao, io sostengo o il Blackstar o il Marshall dsl, ma entrambi nella versione 5W. Il Blackstar, a mio parere, è preferibile perchè ha il cono da 12 che rende meglio le frequenze basse. Non sono d'accordo sul fatto che il Blackstar non ti possa dare un bel crunch, personalmente ne ho tre (tra cui l'HTR5) e puoi benissimo settarlo per un crunch bluesy o anche solo una leggera increspatura ed aggiungere un overdrive o un distorsore per incattivire di più il suono, questo ovviamente vale anche per gli altri. I due che ho citato hanno anche il vantaggio di esser già muniti di pedale per il cambio canale (+ una seconda funzione). Il vox sinceramente non l'ho mai provato, ma così ad occhio non dovresti avere alcuna possibilità di aggiungere un pedale per cambio canale perchè è un monocanale. L'Origin invece non mi pare in linea con le tue stesse richieste: eroga 20W che è una bella potenza, considera che con un 20w suoni dal vivo, in appartamento lo dovresti tenere a 0,5 di master; nulla da dire sullo strumento e forse non ho capito io le tue necessità.
Ciao
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 02/05/2019 ore 14:44:02
I Blackstar sono ampli validi, ma dipende molto da cosa uno cerca.
Ne ho provati diversi negli anni e per i miei gusti hanno un suono smodatamente "moderno" che poco si sposa con i miei gusti. Tutto dipende da che tipo di suono marshall ha in testa fox_face...
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 02/05/2019 ore 17:10:07
Hai perfettamente ragione. Infatti mi sono orientato su blackstar cercando il tipico suono distorto marshall molto pompato che, con l'originale, si raggiunge con dosi extra di gain (leggansi pedalini), col blackstar è spesso lì, a portata di ampli. Certo questo comporta che il crunch non sia assimilabile al Vox, però non è condivisibile il luogo comune per cui Blackstar è testata da metal, in realtà come per molti strumenti, perdendoci un po' di tempo puoi avere molte sonorità.
Ciao
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 15:20:57
Grazie per il commento. Il problema di entrambi, Blackstar e Marshall a 5 watt, è che già iniziano ad essere ingombranti oltre che pesanti. Certamente però suoneranno molto meglio rispetto a quelli da 1 watt. Mi sa che su questa questione dovrò venire ad un compromesso.
Per quanto riguarda il vox anche a me pare non ci si possa collegar nulla. Hai visionato il link che messo? Sui valvolari ne so ancora veramente poco.
Le necessità comunque le hai capite bene. L'Origin 20 oltre ad essere ingombrante è probabilmente troppo potente, anche se c'è da dire che ha il master, comunque se non avessi problemi di wattaggio e peso la scelta ricadrebbe al 99% su questo.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 06/05/2019 ore 09:23:03
Ciao, capisco la questione degli spazi, ma ti garantisco che la differenza tra un cono da 10 (ed ancor più uno da 8) ed uno da 12, è sensibile in termini di resa delel frequenze più gravi.
Sul Vox confermo che essendo un monocanale non ha alcun ingresso per un pedale, d'altra parte non potresti switchare nulla. Se scegli quello hai solo la possibilità di impostarlo clean o crunch e poi lavorare col volume della chitarra ed eventuali pedali esterni per ripulire il suono o incattivirlo.
Vero che Blackstar e Marshall non hanno il master, ma ogni canale ha il proprio volume e gain (nel Marshall, nel blackstar il primo canale è pulito e basta) quindi le regolazioni sono gestibili come se avessi un master.
Ciao
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 06/05/2019 ore 14:50:21
Grazie per avermi dato conferma sul vox!
Ecco, un'altra domanda che mi sorge è sui coni. Esclusi quelli da 8 che sembra diano le peggiori performance, dal momento che i volumi casalinghi saranno veramente (ma veramente) bassi un cono da 12 fa comunque il suo dovere a tali volumi? Oppure meglio un cono da 10? O non c'entra niente quello che ho detto?
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 07/05/2019 ore 09:19:22
Ciao, parlando del cono, quel che fa la differenza rispetto alla resa sonorà è l asensibilità, espressa in dB spl (sound pressure level) che dovresti trovare tra le specifiche tecniche e, se non sbaglio, viene misurata ad 1m dalla fonte sonora (l'ampli) come riferimento generale.
Il diametro influisce sulla resa delle frequenze in quanto maggiore è il diametro, meglio vengono trasmesse le basse frequenze.
Prendi tutto questo come indizi, non come verità assoluta: non sono un tecnico e le conoscenze che ho espresso sono solo il frutto di esperienza e lettura da amatore.
Ciao
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 02/05/2019 ore 11:13:13
Il cono da 8" fa cagare
Compra un VOX AC10 è veramente bello.
E' il compromesso giusto, ce l'ha un mio amico e ci suona pure in giro nei locali (microfonato ovviamente).
Il riverbero è digitale ma è molto molto bello.
vai al link
vai al link
vai al link

Lui usa solo un pedale che è questo e l'ampli diventa una belva.
vai al link
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 04/05/2019 ore 15:45:4
Sto constatando che il cono da 8 è da evitare.
Cosa suona il tuo amico? E domanda stupidissima, dove cavolo lo collega il pedale? Ne capisco meno di zero: vai al link
Le caratteristiche mi sembrano molto simili al Vox AC4, a parte il riverbero, e quasi quasi andrei più su quest'ultimo per questioni di peso. Però il giudizio finale sta alle orecchie! Vado ad ascoltarmelo bene.
Rispondi
di lucky97 [user #42568]
commento del 02/05/2019 ore 15:24:14
Quoto il Vox ac10, o sempre in casa Vox, l'ac4c1-12 (che come dice il nome, monta un cono da 12 anziché il 10 di serie)
Inoltre avendo entrambi il master, si possono ottenere suoni davvero belli a volumi da casa/appartamento.
L'unica differenza tra i due è che il 4w è tutto valvolare e senza riverbero, mentre il 10w è ibrido nella sezione finale e il riverbero digitale è parecchio valido.
Entrambi sono ottimi combo, se piace il timbro Vox
Poi per ottenere sonorità Marshall, basta un buon overdrive e ci si arriva senza problemi (io col mio ac15 faccio così, senza rinunciare al crunch Vox e alla distorsione Marshall, quando serve)
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 02/05/2019 ore 17:59:31
Solo una precisazione, l'AC10 non è ibrido nel finale, ha due el84.
Rispondi
di lucky97 [user #42568]
commento del 02/05/2019 ore 18:21:36
Scusa, nella fretta non ho ricontrollato
Ho scritto "ibrido" perché dal circuito si vede che nel pre (è qui che ho sbagliato) monta dei JFET, e quindi non è un "all tube" , però è una considerazione mia che può non essere totalmente corretta
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 02/05/2019 ore 18:33:01
Volendo c'e' pure il Vox AC4HW che monta il cono da 12"
vai al link
Rispondi
di fox_face [user #46887]
commento del 06/05/2019 ore 15:09:21
Grazie per il consigli! Tra un Vox ac4 e un Vox ac10 la differenza, a livello sonoro, si sente?
Rispondi
di OleGun82 [user #49341]
commento del 02/05/2019 ore 16:32:05
Io avevo il tuo stesso problema. Per ora ho risolto con una testata Orange rocker terror 15 (c'è anche il combo). A 0.5-1 watt in casa è gestibile, oltre no, salvo accontentarti della distorsione che generi con il gain tenendo il finale max a 3o 4 su 12. A mio modestissimo parere, salvo il "romanticismo del valvolare", a volumi da casa va decisamente meglio un solid state, soprattutto per quanto riguarda i distorti.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 02/05/2019 ore 18:40:38
Io ti suggerisco un'alternativa che trovo molto valida, ovvero l'Ibanez TSA15.
Hai un buon pulito e un buon distorto, puoi switchare il wattaggio per i diversi usi (casa, studio, live etc...) e hai il send-return. E suona bene, molto bene per quello che devi fare.
vai al link
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 02/05/2019 ore 20:12:57
Però meglio specificare che non ha un canale distorto: il "distorto" non è altro che un classico TS808. E' un ampli molto "pulito" di suo, in stile Fender.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 03/05/2019 ore 00:25:39
Si hai ragione...è un circuito in stile Bassman al quale, tramite footswitch si aggiunge un Ts808.
Sembra di avere due canali ma nella realtà non è così, è un canale più un pedale integrato.
Rispondi
di marcomorselli92 [user #41794]
commento del 02/05/2019 ore 22:15:54
Laney VC15 tutta la vita....rapporto qualità prezzo fantastico soprattutto sull'usato, super versatile e leggero...mangia bene i pedali...stanco di scarrozzarmi l'AC30 l'ho preso e ne sono molto contento...
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 05/05/2019 ore 02:09:30
Due soluzioni MOLTO economiche da valutare: Wangs VT-1H e Wangs Mini 5. Due testate completamente valvolari grandi come pedali, da accoppiare a una bella cassa. Ho sentito dal vivo solo la Mini 5 ed è davvero una Plexi in miniatura come suoni. La VT-1H dovrebbe essere ancora più selvaggia con una potenza inferiore. Il 5w è davvero ben suonante e minuscolo, sta quasi in una tasca...

vai al link
vai al link
vai al link
vai al link
Rispondi
di Alerigo96 [user #49007]
commento del 05/05/2019 ore 09:29:21
Ti porto un'altra campana: io amo i piccoli ampli e con loro sono cresciuto nella mia, seppur breve, esperienza chitarristica.
Premetto che ognuno ha i propri gusti. C'è chi vuole il suono di un artista, chi ricerca la sperimentazione, chi vuole un sound equilibrato che stia bene con tutto.
Io per esempio non amo i Marshall, mi piacciono molto i Vox e gli Orange (ma non li trovo adatti a tutto, ottimi come secondo ampli), non ho mai avuto esperienze con blackstar, boss e simili.

Ho trovato una sorta di equilibrio con una testata Hughes&Kettner (18w splittabili a 5w, 1w e 0w) molto adatta all'utilizzo casalingo, con un buon headroom, che mangia bene i pedali, perfetta per la registrazione (è possibile appunto impostare 0w e uscire attraverso un simulatore di cassa direttamente in scheda audio).
Difetti? Certamente si. È una di quelle testate "che vanno bene per tutto", manca quindi talvolta di carattere sui clean, mentre restituisce suoni lead davvero peculiari, ma che non sempre piacciono (per quello esistono i pedalini 😉).

Va tuttavia valutato un aspetto (a meno che tu non voglia suonare solo in cuffia, cosa che alcuni fanno): che resa può avere un 18w splittato a 1w o 5w su un cono da 12" rispetto ad un 5w su un cono da 8"?

L'ho provato su un circuito boutique che va a replicare un fender Champ, appunto da 5w. Tutto un altro mondo!
La pressione sonora è decisamente maggiore, il suono responsivo al tocco, le valvole lavorano bene e il cono di conseguenza.

Qual'è il punto?
Secondo me è meglio un ampli/cono piccolo fatto lavorare a regime, rispetto ad un ampli grande, magari splittato, con cono sovradimensionato rispetto ai volumi a cui si suona.

Poi è sempre questione di gusti, c'è chi si porta la 4x12 in appartamento ed è contento. Personalmente una buona soluzione potrebbe anche essere un digitale tipo il Mustang v3 (e lo dico da amante delle valvole).

Un suggerimento generale è prendi quello che ti fa emozionare, e non aver paura a lasciarci giù qualche soldo in più.

Buona musica
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Gretsch: dalle acustiche alle solid body al Summer Namm
ACCORDO ti piace? Da oggi puoi renderlo più utile e interessante
C4 Synth: synth modulari per chitarristi
Chitarre e ampli da EVH per il Summer Namm
Jackson rinnova per il Summer Namm
Moonlander: 18 corde per la chitarra lunare
Tre super-Strat da Charvel per il Summer Namm 2019
Timing, plettro e altre storie
Silverwood: torna “il meglio” del catalogo Supro
Fattoria Mendoza Boogia: l'overdrive distorsore definitivo?
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964