CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

differenza tra due diagrammi della stratocaster

di [user #45113] - pubblicato il
salve, è da alcuni anni che mi chiedo qual'è la differenza tra due tipologie di diagrammi della stratocaster (vedi foto).
ho una stratocaster squier vintage modified 70 che monta dei duncan design ed ho notato che con la configurazione classica il suono è più secco e i bassi più definiti mentre con quella originale il suono è più caldo ma i bassi risultano più impastati.

differenza tra due diagrammi della stratocaster

differenza tra due diagrammi della stratocaster
Loggati per commentare

di MuddyWaters [user #47880]
commento del 24/06/2019 ore 18:43:03
E' la stessa identica cosa secondo me ed il cambiamento che senti dipende da una tua suggestione.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 24/06/2019 ore 19:08:30
L'unica differenza che si vede è quel ... condensatore (16)? che nella vintage è saldato in parallelo ai fili del pot. inferiore, mentre nella standard è saldato fra i 2 fili del pot. centrale, essendo comunque unico vuol dire che viene utilizzato da tutti e due i pot. quindi farebbe la stessa funzione in entrambe le configurazioni, occorre vedere se è dello steso valore, se il valore è diverso ecco spiegata la diversa pendenza del taglio di frequenza. Paul.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 24/06/2019 ore 21:15:49
Ma nemmeno... perchè pure se è diverso il valore coi toni aperti la variazione è così infinitesimalmente impercettibile che dovresti sentire gli ultrasuoni per accorgertene.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 24/06/2019 ore 21:32:28
No, il valore del condensatore determina da che frequenza il segnale va a massa invece che al jack, più è bassa e più il segnale risulterà "opaco". Ma ho solo scritto che quella è l'unica differenza che si vede. Paul.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 24/06/2019 ore 22:09:
Più o meno si, ma quando il tono è chiuso. Se il tono è aperto il condensatore non fa niente.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 24/06/2019 ore 22:38:45
Come ho detto è "l'unica differenza che si vede", intanto occorrerebbe vedere se i due condensatori ...? sono uguali, e se no utilizzare quello che suona bene in sostituzione di quello che suona male (si è sempre in tempo a rimontare tutto come prima). E i Pot, sono tutti e due da 250 Kohm tipo A logaritmici (per i toni) su tutte e due le configurazioni? Altro, con quello che si vede non si può dire
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 25/06/2019 ore 08:29:33
I pot per il tono dovrebbero essere Lineari, non Logaritmici. L'unica differenza che si nota tra i due wiring è il posizionamento dei cavi ai due pot del tono. Variazione che, come il valore del condensatore a toni aperti, non dovrebbe fare alcuna differenza se non una così lieve che bisognerebbe avere l'udito di un cane per percepirla.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 25/06/2019 ore 12:21:48
Normalmente i pot. dei toni sono Logaritmici e quelli del volume Lineari, ma pure logaritmici, internazionalmente gli A sono Logaritmici e i B Lineari, per il Ns. mercato sembra sia il contrario, c'è questo articolo di accordo che spiega: vai al link . Paul.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 25/06/2019 ore 12:48:06
I pot del volume devono essere Log e quelli dei toni Lin, anche se puoi montare i Log anche sul tono, hai un'escursione un po' diversa ma funzionano. Coi lineari al volume hai l'effetto ON/OFF. E' la seconda volta che te lo dico.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 26/06/2019 ore 15:14:26
1° non ricordo che tu mi abbia già contraddetto su quest'argomento, magari indicami con un link quando è successo, in ogni caso questo è un forum e ognuno è libero di esprimere le proprie idee (tu compreso) e nessuno ha la nomea di prof.
2° evidentemente non hai letto il link che ti ho indicato in cui Pietro Paolo Falco, nel 2013, risponde ad un accordiano, dicendo le stesse cose che dico io, e siamo in due. Saluti e alla prossima, Paul.
Rispondi
di AlbertoDP [user #44112]
commento del 26/06/2019 ore 16:11:44
Nella nota in fondo all'articolo che hai linkato è ben spiegato perché al volume, in genere, si preferiscono pot logaritmici.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 26/06/2019 ore 17:44:36
Rispondo ad Alberto e Muddy, ho scritto: "Normalmente i pot. dei toni sono Logaritmici e quelli del volume Lineari, ma pure logaritmici" che incidentalmente è esattamente ciò che scrive Pietro Paolo, il quale poi spiega anche perchè spesso si mettano logaritmici anche al volume, come io stesso ho scritto. In ogni caso non si mettono mai lineari sui toni come scrive Muddy. Non voglio fare polemiche, solo chiarire, se mai ce ne fosse bisogno, pensavo bastasse leggere. Paul.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 26/06/2019 ore 18:34:43
SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI. SUI TONI CI VANNO I LINEARI E SUI VOLUMI CI VANNO I LOGARITMICI.

E continui... vediamo se alla centocinquantesima volta che te lo dico capisci. Poi vuoi fare diversamente? Ci vuoi mettere una banana al posto del potenziometro? Fai quello che ti pare. Ma così è. Punto. Basta. Non c'è altro da aggiungere.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 26/06/2019 ore 19:45:37
... rispondere è cortesia: confermo quanto su esposto. Inoltre vorrei ricordare che siamo su di un forum, non al mercato, qui ognuno espone le sue idee, ed eventualmente è il moderatore della redazione a dirimere la vexata quaestio. Lascio agli altri lettori commentare quanto scritto da entrambi relativamente a contenuti e modi. Paul.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 26/06/2019 ore 16:36:05
Ci rinuncio. Tanti auguri coi tuoi lineari al volume.
Rispondi
di AlbertoDP [user #44112]
commento del 27/06/2019 ore 09:14:01
Ho avuto un deja-vu vai al link
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 27/06/2019 ore 09:18:33
Oh... magari che ne so... è straniero. Non capisce l'italiano. Perchè è l'unica spiegazione di gravità limitata. Le altre sono molto più tragiche. Comunque... appena ho due minuti ti scrivo su facebook così ci facciamo un po' di chiacchiere che è un po' che non ho tue notizie. E' che sono veramente impegnatissimo.
Rispondi
di AlbertoDP [user #44112]
commento del 27/06/2019 ore 09:47:10
Impegnatissimo è bene ;) Ci sentiamo di là, mi fa sempre piacere!
Rispondi
di fiore1 [user #45113]
commento del 25/06/2019 ore 15:28:47
i pot sono entrambi da 250 Kohm
Rispondi
di fiore1 [user #45113]
commento del 25/06/2019 ore 15:26:53
il valore del condensatore è lo stesso. Forse sarà una mia impressione ma la differenza la sento, può essere che il pot non funziona bene.
Rispondi
di fiore1 [user #45113]
commento del 25/06/2019 ore 15:46:33
Scusate la mia ignoranza, forse dirò una sciocchezza ma può essere che i pot in una configurazione sono in parallelo e l'altra in serie? e poichè il single coil centrale è RWRP questo modifica qualcosa nel suono? scusate se avrò detto una sciocchezza ma non ne capisco.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 25/06/2019 ore 16:51:35
No, per quello la modifica starebbe al selettore che invece è identico. Per fare quel giochetto là o hai un selettore particolare o aggiungi uno switch da qualche parte. Comunque SERIE/PARALLELO e FASE/CONTROFASE sono modalità che danno una differenza di suono MOLTO evidente. In serie, ad esempio hai un aumento sensibile del volume. In controfase invece l'opposto con un suono molto secco e particolare. Ma non sono situazioni che dici "lo sento un poco diverso". E' proprio diverso assai.
Rispondi
di fiore1 [user #45113]
commento del 25/06/2019 ore 20:14:07
in effetti è proprio quello che avviene, configurazione originale ho aumento di volume, mentre con configurazione classica il suono diventa più secco, quindi può essere che c'è qualcosa che non va nel selettore.
Rispondi
di MuddyWaters [user #47880]
commento del 25/06/2019 ore 20:15:48
Ah beh... allora può essere, certo. Io coglierei l'occasione per farmi un'elettronica nuova fatta a mestiere.
Rispondi
di fiore1 [user #45113]
commento del 26/06/2019 ore 18:25:23
grazie del consiglio :-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Tre super-Strat da Charvel per il Summer Namm 2019
Timing, plettro e altre storie
Silverwood: torna “il meglio” del catalogo Supro
Fattoria Mendoza Boogia: l'overdrive distorsore definitivo?
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964