CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Lo stile di Matt Garstka
Lo stile di Matt Garstka
di [user #116] - pubblicato il

Quello di Matt Garstka è sicuramente uno dei nomi più importanti quando si parla di giovani batteristi, non solo per le sue collaborazioni e i suoi progetti musicali ma soprattutto per la sua attività come singolo musicista che può vantare uno stile inconfondibile e, per molti versi, assolutamente innovativo.
In questi mesi stiamo ospitando su Accordo una serie di contenuti realizzati con Matt Garstka e curati dal nostro collaboratore Jonathan Vitali.
Nell'ultima lezione si è parlato di Tecnica & Rudimenti. Garstka è di sicuro un fenomeno del batterismo contemporaneo e per questo, nell'attesa di leggere la sua nuova pillola didattica, pubblichiamo con piacere questa interessante lezione di Andrea Bonzini che ci aiuta ad addentrarci in maniera ancora più approfondita nello stile del batterista degli "Animals As Leaders"


Molti conoscono Matt Garstka per via della sua militanza nella band Prog/Djent degli Animals as Leaders e tendono ad associarlo esclusivamente al modello di drumming richiesto dal progetto. In realtà, Matt vanta una preparazione a 360 gradi impressionante anche se ha più volte dichiarato la sua vicinanza a stili quali il Gospel Drumming, l'hip hop e, cosa sconosciuta ai più, un passato di affiatati studi riguardanti gli stili legati all'Afro drumming.

Lo stile di Matt Garstka

Le influenze di Matt sono talmente molteplici che sarebbe inutile elencare tutti i suoi modelli in quanto ne risulterebbe una lista lunghissima e incredibilmente variegata, anche per via della diversità degli ambiti musicali in cui Matt si trova a suonare. Dovendo fare un tentativo mi sento di dire che sicuramente la scuola del Gospel Drumming, e quindi dei Gospel Chops, si sente molto chiaramente nel suo approccio alla batteria; aspetto sicuramente sviluppato anche durante i suoi studi al Berklee College of Music. Personalmente ritrovo nel suo drumming molti aspetti che si potrebbero ricollegare a Vinnie Colaiuta, Virgil Donati, Ronald Bruner e molti altri che, come detto prima, andrebbero a costituire una lista veramente lunga...Il brano che proponiamo come tutorial è stato arrangiato da Andrea Evangelista che si è chiaramente ispirato allo stile di Tosin Abasi per la realizzazione di questa lezion
È evidente un fortissimo richiamo al brano “Ka$cade” e, dovendo arrangiare le parti batteria, ho colto l'occasione per dimostrare un concetto ampiamente utilizzato nel brano originale, ovvero la poliritmia del “5 nel 4”. Per chi non sapesse di cosa si tratta, ricordiamo che si tratta di due figure ritmiche sovrapposte e riproposte in modo ciclico e continuo. La prima figura si risolve nella durata di 4 pulsazioni (in questo caso 4 sedicesimi) mentre la seconda nella durata di 5. Sovrapponendole si osserverà uno “slittamento” progressivo della prima sopra la seconda dovuto alla diversa lunghezza delle due frasi ritmiche.



In questo caso, la mano destra suonerà i quarti (una nota ogni 4 sedicesimi) sul china mentre la mano sinistra suonerà un colpo di rullante ogni 5 sedicesimi creando così la suddetta poliritmia. La parte più complessa sarà delegata ai piedi che suoneranno esclusivamente le 4 note di cassa posizionate dopo ogni colpo di rullante.
Per il fill mi sono ispirato all'uso dei flam in un contesto sticking-linear largamente utilizzato da Matt come anche da Vinnie Colaiuta, utilizzando anche delle frasi da 5 sedicesimi per richiamare la sezione iniziale.
 


Alcuni supperimenti per una corretta esecuzione. Riguardo al primo groove la cosa fondamentale è accertarsi, prima di procedere, di riuscire a suonare con precisione la semplice poliritmia di 5 su 4 utilizzando solo il china sui quarti e suonando il rullante una volta ogni 5 sedicesimi. È fondamentale utilizzare un metronomo durante questo processo.
Una volta inserita la cassa la difficoltà sarà quella di ottenere la famosa “consistency” ovvero il pari volume di tutti i colpi suonati e la precisione nella scansione della pronuncia degli stessi. Consiglio stesso approccio anche per lo studio del fill in quanto la parte più difficile riguarderà la fluidità di esecuzione e, ancora una volta, la consistency delle varie note.



Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.
lettori in cattedra lezioni di batteria matt garstka
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
La pagina di Andrea Bonzini
Il sito di Matt Garstka

In vendita su Shop
 
Bam Trek 3028SN
di Banana Music Store
 € 226,00 
 
Vortex SPKST400 Adattatore in metallo per casse acustiche
di SL MUSIC
 € 8,90 
 
electro harmonix octave multiplexer
di Scolopendra
 € 70,00 
 
ALPHA AUDIO HP ONE CUFFIA STEREO COLORE NERO ADATTATORE JACK INCLUSO
di Borsari Strumenti Musicali
 € 25,00 
 
Joyo JF-321 Bullet Metal
di Esse Music Store
 € 32,55 
 
Hohner B9508 Dark Blue German
di Banana Music Store
 € 14,90 
 
Blackstar Fly 103 Acoustic
di Banana Music Store
 € 27,50 
 
D'ADDARIO EJ13 80/20 BRONZE MUTA CORDE CHITARRA ACUSTICA CUSTOM LIGHT GAUGE 011-052 EJ-13
di Borsari Strumenti Musicali
 € 10,00 
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Le origini di Marco Minnemann
Marco Minnemann & i Tempi Dispari - Il 5/16
Niente tempi difficili con Marco Minnemann
Un groove alla Minnemann
Doppia cassa: terzine & "Three Stroke Ruff"
PFM: doppia batteria o batteria doppia?
Shuffle in doppia cassa
Virgil Donati: mai farsi fuorviare dalle opinioni altrui
Doppia cassa: non solo ritmica
Una doppia cassa fake
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
Adam Deitch. Suonare la batteria Dubstep: influenze
Batteria: 50 dischi fondamentali. "The Madness of Many" Animals As Leaders
Tre cose indispensabili per suonare la batteria.
Virgil Donati: come nasce una canzone
I musicisti immodesti e permalosi restano a casa
Djent: nello stile degli Animals As Leaders
Fondere stili per creare groove ibridi
Matt Garstka: rudimenti, tecnica & personalità
Registrare la batteria: due errori da evitare
Marco Primavera: la batteria dei Thegiornalisti
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964