CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Ciao ragazzi!!
Volevo chiedere un parere ai...

di [user #47143] - pubblicato il
Ciao ragazzi!!
Volevo chiedere un parere ai più navigati nel mondo delle pedaliere digitali: io ho un pod xt live della line6 (avrà circa 12/13anni) e non suona male.
Le pedaliere digitali odierne (tipo ge200, hotone ampero...quindi non roba di alta fascia) suonano meglio rispetto all’xt live? Non avendo avuto modo di provarle ero curioso di sapere se il mondo digitale avesse fatto davvero passi da gigante nei suoni! Grazie mille a chi vorrà rispondere _\m/
Dello stesso autore
Ciao ragazzi! Vi faccio io una domanda un po&rsquo...
Loggati per commentare

di Sykk [user #21196]
commento del 09/07/2019 ore 14:03:24
L'avevo e suonava da dio usato come pre nel return dell'ampli, credo che il passo più grande da allora sia stato fatto sulla simulazione di cassa… ma non ho ancora avuto modo di fare un test diretto dei prodotti recenti.
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 09/07/2019 ore 14:05:42
Ciao io possiedo al momento, un Yamaha THR10, uno Zoom G3 (modello vecchio che uso come muletto/coltellino svizzero) e un Kemper come main rig.
Ho avuto un Boss Gt-100 venduto pochi mesi dopo. E un Korg pandora per quando viaggio.

Rispetto alle prime generazioni di prodotti digitali, quelli più recenti hanno un notevole miglioramento nella dinamica, cioè nella risposta al volume/tocco, è quindi possibile passare da un clean a un crunch solo pestando più forte sulle corde come farebbe un ampli vero e cosa impensabile sui primi modeler. Oltre a questo poi a seconda del prodotto più o meno potenti possibilità di routing ed effetti…
Rispondi
di Gasto [user #47138]
commento del 09/07/2019 ore 14:21:00
..è ovviamente sonttinteso che non tutti rispondono allo stesso modo e non tutti i modeler hanno la stessa qualità e definizione del suono, nonchè credibilità...
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 10/07/2019 ore 09:36:20
Ciao, io sono passato attraverso Line 6 firehaw fx e pod 500hdx ed ora ho una mooer ge200. Detto che non parliamo di alta fascia, ma siamo a mezza via, ne sono assai soddisfatto. Confermo l'impressione di sykk, ma aggiungo che anche la simulazione di testata mi pare più efficace: in primo luogo la dinamica è migliore, inoltre nei Line6 mi pareva meno marcata la differenza tra i vari modelli. Aggiugno anche che pure sulle distorsioni (quindi usata nell'input di un ampli fisico) la ge200 mi sembra più credibile.
Come dice Gasto, infine, è chiaro che la qualità è proporzionale alla spesa.
Ciao
Rispondi
di team72filo [user #20000]
commento del 10/07/2019 ore 10:30:44
Il Mooer ge200 e l'Hotone Ampero sono due oggetti con un ottimo rapporto qualità/prezzo e se utilizzati con un IR efficace(personalmente oramai mi baso esclusivamente sugli IR MBritt,una trentina di files che vanno bene su qualsiasi amp sim e per qualunque genere debba suonare)sicuramente offriranno risultati migliori a quelli ottenibili da un XT Live,per migliorare la qualità del suono di questa macchina o di altre della generazione precedente,come dice un amico poco più in alto i maggiori passi in avanti sono stati fatti nelle simulazioni di cassa potresti considerare di abbinarci un lettore di ir tipo Mooer Radar o ancora meglio Nux Solid Studio,,Amt CP100,Two Notes Torpedo C.A.B.anche per questi oggetti in linea di massima con una maggior spesa si avrà un prodotto più performante
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Timing, plettro e altre storie
Silverwood: torna “il meglio” del catalogo Supro
Fattoria Mendoza Boogia: l'overdrive distorsore definitivo?
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964