CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues
Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues
di [user #116] - pubblicato il

L’idea alla base di questo ciclo di lezioni è imparare a gestire delle sonorità di matrice più jazzistica all’interno del fraseggio blues pentatonico. Per questo, in ogni appuntamento proporremo una frase che si muoverà sempre sulla stessa base, un groove a metà tra Funk è RnB che sott’intende un accordo di dominante, un E7. Oggi, assieme a Simona Malandrino, impariamo a utilizzare la Scala Diminuita Semitono Tono.

Il E7  è formato dalle note di E, G#, B, D e si costruisce sul 5° della tonalità di A Maggiore (A, B, C#, D, E, F#, G#) e la sua scala di riferimento è il E Misolidio (E, F#, G#, A, B, C#, D). Come detto, la base di ogni fraseggio che utilizzeremo non farà però riferimento direttamente al Misolidio – che sarebbe la scelta più consona a livello teorico - ma privilegerà l’utilizzo della pentatonica, scala il cui suono è oramai depositato e imprescindibile in questo tipo di approccio musicale e stilistico.
Useremo tanto la pentatonica maggiore che quella minore, entrambe arricchite dalla nota blues.
La pentatonica maggiore di E è formata dalle note di E, F#, G#, B, C# che sono Tonica, 2, 3, 5 e 6 della tonalità di E. Come si può osservare, sono tutte presenti nella scala Misolidia. La nota blues della pentatonica maggiore è la b3, il G. Pertanto la pentatonica blues maggiore è formata dalle note E, F#,G, G#, B, C#.
La pentatonica minore, invece, è formata dalle note E, G, A, B, D che sono Tonica, b3, 4, 5 e b7 della tonalità di E. Come vediamo c’è una nota estranea tanto all’accordo di E7 che alla scala Misolidia che è – di nuovo – la b3. Benché non appartenga all’accordo, anzi, sia in contradizione con la sua modalità maggiore, questa nota conferisce un collaudato colore blues al fraseggio, come abbiamo già rilevato analizzando la pentatonica maggiore blues.
Anche la pentatonica minore ha una sua blue note, la b5, il Bb. 
Sommando le due pentatoniche e integrandole con le note blues, avremo questa sequenza di note:
E, F#, G, G#, A, Bb, B, C#, D.
In questa lezione integreremo a questa sonorità quelle offerte dall’utilizzo della Scala Diminuita SemiTono –Tono di E.

Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues

Analizziamo le note di questa scala che procede in maniera simmetrica a intervalli, appunto, di semitono e tono.
 
EF  GGA#C#D E
 
Per prima cosa, osserviamo come questa scala contenga e al contempo generi perfettamente l’accordo di Dominante sopra al quale stiamo suonando. Ne abbiamo evidenziato in neretto le note E, G#, B, D. Analizziamo le quattro note rimanenti partendo dalla più alta: il C# è la sesta maggiore dell’accordo ed è una nota presente tanto nel Modo Misolidio che nella pentatonica maggiore vista prima. Il A#, lo consideriamo enarmonicamente Bb e ritroviamo così la blue note, b5, che avevamo già contemplato nell’utilizzo della pentatonica blues minore. Restano il F il G che per praticità chiameremo F##, anche se a colpo d’occhio potrà risultare inizialmente spiazzante. Per capire il perché di questa che scelta di nomenclatura, ragioniamo sul fatto che il F# è la seconda maggiore del E, ed è la seconda nota del E Misolidio. 
F e F##, rappresentano quindi le due alterazioni possibili che un accordo di Dominante può presentare sul suo secondo grado e che l’utilizzo di questa scala integra come dissonanze al suono dell’accordo, apportando due sonorità vivaci e pungenti, perfette per speziare in maniera decisa il fraseggio in diversi contesti stilistici. (Ovviamente il G, si potrà anche leggere come b3, nota blues che abbiamo già contempleta).

Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues
 
La scala Diminuita SemiTono Tono funziona dunque in maniera egregia sugli accordi di dominante che colora con il suono delle seconde alterate. Oppure, si può utilizzare in maniera ancora più pertinente sugli accordi di 7add13 o sugli accordi di Dominante alterati sulla 9: il 7(#9) o il 7(b9).
Proponiamo una possibile diteggiatura della scala Diminuita SemiTono Tono di E che attraversa la sezione di manico interessate dal Lick proposto.

Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues
 
Quindi, ecco una manciata di accordi su cui sperimentare il suono di questa scala.
 Scala diminuita Semitono Tono: come usarla nel blues



Nello studiare il lick, due sono le raccomandazioni più importanti: è decisivo curare l’attenzione ritmica con cui il lick è stato scritto e viene eseguito. Il disegno ritmico contribuisce a valorizzare il peso e colore delle note alterate. Inoltre, quando si memorizza il lick bisogna soffermarsi su ogni singola nota per analizzarla in relazione al E7 sopra al quale si sta suonando per definire che intervallo e ruolo incarna.



Lick scritto e suonato da Simona Malandrino
lezione simona malandrino
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
La pagina di Simona Malandrino
La chitarra Charvel di Simona in queste lezioni
Lezioni realizzate presso i Blap Stdio di Milano
In vendita su Shop
 
Samson MD2PRO D.I. Box Pro stereo - Passiva
di Centro della Musica
 € 99,00 
 
XXL Inside Ru 10 Radio Jack wireless per chitarra e basso + Valigetta
di Dream Music Studio
 € 169,00 
 
TORNADO T030 SUPPORTO PER SAX SASSOFONO CLARINETTO FLAUTO T-030
di Borsari Strumenti Musicali
 € 15,00 
 
LENCO Giradischi LBT-188
di Personla Sound
 € 249,00 
 
PROEL - DM 55 MICROFONO ANNI 50 PROEL DM 55 MICROFONO DINAMICO VINTAGE STILE ANNI 50
di Music Works
 € 75,00 
Visualizza il prodotto
Antari Z-3000 Mkii Pro Fog Generator 3000w
di Music Delivery
 € 669,00 
Visualizza il prodotto
Battipenna Ibanez RG white
di Chitarre e componenti
 € 15,00 
 
pittsburg modular 2 cell 48 incastonati in maestose spondine in legno
di Scolopendra
 € 180,00 
Nascondi commenti     9
Loggati per commentare

di McTac [user #47030]
commento del 03/08/2019 ore 20:11:07
Complimenti bella lezione. L'inizio di questo ciclo è molto promettente.
Attenzione che però c'è un refuso nel testo quando si analizza la scala diminuita semitono tono: si parla di F# come sesta maggiore ma in realtà si deve leggere come C#.
Rispondi
di Gianni Rojatti [user #17404]
commento del 04/08/2019 ore 17:27:06
Grazie. Corretto il refuso.
Rispondi
di fa [user #4259]
commento del 05/08/2019 ore 07:56:27
Molto bello!! Scott Henderson fa capolino... ciao! Fab
Rispondi
di Runner [user #18481]
commento del 05/08/2019 ore 12:30:44
Mooolto interessante, grazie mille!
Rispondi
di enricovai777 [user #3071]
commento del 07/08/2019 ore 14:12:17
eh l'è ganza la Simona......
Rispondi
di Tele52 [user #5018]
commento del 24/08/2019 ore 19:55:2
Chiedo scusa ma la scala che viene proposta come E misolidio (E, F#, G#, A, B, C#, D) non è invece la scala di E maggiore ?
Rispondi
di paolodiesis [user #49913]
commento del 25/08/2019 ore 16:39:10
Scusa se mi permetto, riporto alcune righe dell'articolo:
"Il E7 è formato dalle note di E, G#, B, D e si costruisce sul 5° della tonalità di A Maggiore (A, B, C#, D, E, F#, G#) e la sua scala di riferimento è il E Misolidio (E, F#, G#, A, B, C#, D)."
In poche parole il MI maggiore prevede il RE# come grado di sensibile, mentre la scala citata ha il RE naturale che funge da settima di dominante (V° di LA) in pratica siamo in MI7.
Saluto cordialmente.
Rispondi
di Tele52 [user #5018]
commento del 25/08/2019 ore 20:15:23
Hai ragione , ero appena rientrato dal lavoro piuttosto "cotto" ed ho letto l'articolo troppo in fretta . Quando mi sono reso conto dell'errore ho cercato inutilmente di cancellare la mia inserzione . Chiedo venia , ( e pensare che a suo tempo mi sono fatto un mazzo così nello studio di modi ) mi appello all'antica filosofia latina secondo la quale " errare humanum est " .
Rispondi
di paolodiesis [user #49913]
commento del 26/08/2019 ore 09:02:47
Sono cose che capitano, capisco l'importanza e il bisogno della musica anche quando si è troppo cotti...non preoccuparti.
Buona musica!
Rispondi
Altro da leggere
The Framers: il jazz contemporaneo racconta la pittura
Colori jazz per il fraseggio blues
Le chitarre di Jazzist51
Joe Bonamassa: tutti a lezione di British Blues
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
Blues: la scala pentatonica maggiore e minore
Osvaldo Di Dio: nel blues anche un errore può essere bello
Gary Hoey,"Dust & Bones": hard blues di classe
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
Spigolature in blues
Paul Gilbert: un lick blues in cinque
Beyond The Blues - Le pentatoniche di Carl Verheyen
Diminuiamo il Blues!
Un Blues con una settima mai vista
Fraseggio Blues - pentatoniche allo specchio
Chitarra Fusion: Lidio e la nona diesis
Chitarra moderna: scala blues e arpeggi
Carl Verheyen: la chitarra moderna che parte del blues
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
SOLDANO HOT ROD 100 PLUS
Visualizza l'annuncio
NUX Mighty Plug - Come Nuovo, in garanzia
Visualizza l'annuncio
Jad Freer Groan Chorus
Seguici anche su:
Altro da leggere
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
Sotto l'albero del chitarrista: una guida disinteressata
Il Natale del Baby Boomer
Un plettro da 4,5 miliardi di anni
Ti annoi? Satchel ti insegna i versi degli animali sulla chitarra
L’Octavia di Band Of Gypsys battuto per 70mila dollari
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964