CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Debarre: Django ha toccato il cuore delle persone
Debarre: Django ha toccato il cuore delle persone
di [user #116] - pubblicato il

Angelo Debarre è un vero gypsy, un chitarrista manouche che è arrivato allo Spirit De Milan con il suo trio. L’ha intervistato per noi Paolo Pilo, il gypsy nostrano.
Paolo Pilo: Raccontaci la figura di Django per i Manouche. 
Angelo Debarre: Django, è la nostra bandiera, un po' vedi? E la sua musica è il nostro inno nazionale. Oggi ci sono festival di Django in tutto il mondo, anche dove non è mai stato. Quindi dimostra ancora l'impatto, l'importanza, del suo genio musicale e noi siamo gli eredi felici di questa musica. Siamo molto felici di aver avuto Django a casa, nella nostra gente, perché senza di lui non saremmo tutti qui per celebrare questo festival di Django qui a Milano, in Italia. Ha avuto un impatto incredibile, incommensurabile, come i grandi musicisti americani e, forse, forse di più, perché era più una musica del cuore che una musica dello spirito ed è ciò che ha permesso di raggiungere così tante persone con la musica di Django. Django, ha toccato il cuore delle persone. 

P: Quando eri piccolo? Come ti sei avvicinato a questa musica?
A: Quando avevo otto anni, stavo ascoltando Django. Non mi è mai piaciuta molto la musica popolare di moda, ho sempre ascoltato Django, jazz e musica gitana per tutta la vita.

P: Musica zingara dall'est?
A: Orientale, sì, orientale.

P: Lì non sono tutti chitarristi…
A: Non ci sono molti chitarristi, ma ci sono ottimi violinisti, fisarmonicisti, cembalisti, percussionisti. Ci sono musicisti grandi, fantastici bravissimi. Spero che ascolteremo in Francia e poi in Occidente, in altri paesi, molto di più sia la musica di Django ma anche quella dell'Europa orientale, perché ci sono davvero così tanti grandi musicisti là fuori che meritano di essere molto più famosi perché portano una cultura diversa. È il mio desiderio per il futuro.

P: È possibile l’incontro delle due culture?
A: Sì, sì, sì. Sono le stesse persone in origine. Inizialmente, sono le stesse persone che hanno lasciato l'India, si sono fermate un po’ prima, altre erano un po' più avanti, c'erano molte direzioni, ma c'è una radice comune, sia la musica gitana che la musica di Django, ovviamente. Poi c'è la nostra lingua, le nostre lingue, c'è una radice comune nelle in tutte.

Debarre: Django ha toccato il cuore delle persone

P: Nella musica di Django, non ci sono influenze dall'est? No?
A: Conosceva quella musica, ma all'epoca era molto più chiuso, era molto difficile, non c'erano tutte le registrazioni che abbiamo oggi. È grazie alle registrazioni e all'apertura dei confini che siamo stati in grado di scoprire, negli ultimi anni, tutta questa grande musica che esiste in Oriente.

P: Oggi è più facile...
A: Ora è più facile riuscire a scoprirlo. All'epoca non c'erano registrazioni, non c'erano registrazioni.

P: Per te, ci sono stati dei problemi per il fatto di essere zingari o la musica è una chiave per aprire le porte?
A: È una chiave. È una chiave ma non è sempre facile, facile essere zingari. Il mondo, deve ancora evolversi un po', su questo, e rassicurarsi conoscendo un po' meglio tutte queste altre etnie del mondo del viaggio, gente nomade, diciamo, in generale. Ma ci vorrà più tempo, deve riaprirsi

P: Non è facile.
A: Non è facile.

P: E in Francia? Com'è la vita in Francia?
A: Beh, sono un musicista, sono un po 'conosciuto, va bene. Non ho preoccupazioni in Francia. Non è per tutti lo stesso mondo, cosa, tutto qui. Non è così semplice per tutti. Al momento è complicato, in campagna, in Francia, è complicato. L’intero mondo è un po 'complicato, è un periodo, c è un periodo della vita in cui è un po 'difficile ovunque, dobbiamo ristrutturare molte cose, dobbiamo cambiare molte cose, siamo in un grande boom mondiale di cambiamento. Forse in questo cambiamento ci sarà più spazio anche per noi, forse. Speriamo.

P: Hai un nuovo album, giusto?
A: Prepareremo qualcosa. Sai, il mercato discografico, è morto, con Internet. Quindi è una grande sventura, perché noi musicisti non vendiamo più dischi. E quando non ci sono concerti e non vendiamo più dischi, è difficile. Prima, quando non c'erano concerti, vendevamo alcuni dischi, ci permetteva di vivere, lavorare e comporre le cose, avere del tempo per preparare un nuovo disco. Bene, ora non vendiamo più, quindi non guadagniamo più soldi con quello. Concerti  non ci sono tutti i giorni, è più difficile. Internet, ha aperto molte cose, ma ha chiuso altre, ha chiuso un po 'di commercio.

P: Collaborazione con ... altri musicisti?
A: Ora, ho fatto un disco con un cantante violinista, in Francia, che canta molto bene, che suona molto bene il violino. Un bellissimo disco che si trova tra due mondi, un po' tra Django, tra jazz. È una registrazione di cui sono abbastanza soddisfatto, è un'altra apertura, può anche essere un passo avanti per la musica.

P: Molti nuovi musicisti suonano Django e cantano, come Zaz… Conosci Zaz?
A: Sì sì, la conosco, sì ...
P: Cosa ne pensi della nuova musica e dell'utilizzo di Django in un’altra chiave?
A: Possiamo usare la musica di Django o la sua influenza, ma dobbiamo farlo bene, in un contesto in cui c'è davvero un posto per questo colore musicale. Non possiamo mescolare tutto. Ci sono cose che possono essere fatte e altre che non possiamo fare. Non possiamo rappare sulla musica di Django, o è una cosa molto speciale. Possiamo sempre fare, dato che presumibilmente possiamo fare tutto con la musica, di sicuro. Ma dobbiamo rispettare determinate basi, certe idee e sapere che esiste una musica meravigliosa, realizzata da grandi musicisti, e non possiamo negare. Non dobbiamo distorcere lo spirito del brano che vogliamo usare per fare qualcos'altro. Dobbiamo mantenere l'anima della cosa.

 
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
Greg Bennett D4CE natural
di Generalsound SRL
€ 295,00
 -22%  € 230,10
 
Tanglewood Java TWJD CE - Chitarra Acustica Elettrificata
di Gas Music Store
 € 466,00 
 
Gator GL-CLASSIC - astuccio light per chitarra classica
di Centro della Musica
 € 69,00 
 
HOTONE AMPERO ONE - PEDALIERA MULTIEFFETTO
di SL MUSIC
 € 279,00 
 
MARKBASS TRAVELER 102P-4 OHM CASSA 2X10
di Le Note delle Stelle
 € 499,00 
 
Blackstar Id Core 10 v2
di Banana Music Store
 € 108,00 
 
giradischi Reloop RP2000MK2 USB
di Guitars & Co
 € 279,00 
 
Fender Pure Vintage '59 Strat Pickup Set
di Music Island
 € 179,00 
Mostra commenti     3
Altro da leggere
Guida di sopravvivenza AL chitarrista: i rapporti tra chitarristi all’interno della band
Basso: Fondamentale & Quinta
David Gimour: disponibile l’edizione limitata in vinile di "Yes, I Have Ghosts"
Miley Cyrus: il nuovo album “Plastic Hearts”
SHOP: un nuovo servizio di ACCORDO per avvicinare consumatori e negozianti
Yamaha DTX6: naturalezza e qualità al servizio della creatività
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Frudua GFF Mix Custom
Visualizza l'annuncio
MXR Dyna Comp
Visualizza l'annuncio
Ovation 1619-1 Custom Legend 1981
Seguici anche su:
Altro da leggere
Guitar Man: Joe Bonamassa in un documentario
I 5 acquirenti che non vorresti mai trovare
Lo sapevi che...? La nuova rubrica Instagram di Accordo.it
L’evoluzione inaspettata della mia pedalboard
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964