CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Slap & Heavy Metal
Slap & Heavy Metal
di [user #49785] - pubblicato il

Negli ultimi anni anche nel metal si sta consolidando l'utilizzo di una tecnica che da sempre è stata ad utilizzo quasi esclusivo della Black Music e del Funk. 
Stiamo ovviamente parlando dello Slap che con il suo caratteristico suono percussivo dona estrema energia agli arrangiamenti, enfatizzando pattern ritmici non convenzionali.

Le prime decise commistioni e contaminazioni tra linguaggio bassistico Funk e Rock pesante affondano però le loro radici in tempi lontani. Nei primi anni ’90, esisteva una scena crossover con band quali Faith No More, Living Colour, Primus e gli stessi Rage Against The Machine e Red Hot Chili Peppers che fondevano questi due linguaggi, sporcando con i suoni e l’estetica del Metal la pulsazione del Funk.

Slap & Heavy Metal

La presenza dello slap nel Metal moderno trova invece una connotazione diversa: questa tecnica sembra venire sfruttata non tanto per una volontà di contaminazione stilistica ma piuttosto per un’esigenza e ricerca sonora. Lo slap permette di inserire fraseggi bassistici ficcanti in contesti ritmici densi e affollati, riuscendo ad essere intelligibile e contribuendo alla spinta ritmica e percussiva, inserendosi tra gli incastri di riff chitarristici e batteria.
L’esempio che vediamo è esemplificativo. Lo studio che proponiamo è ispirato alle linee di basso di Amos Williams della band TesseracT. Questo musicista  fa largo utilizzo dello slap inserendolo magistralmente in un contesto Progressive Metal dal sound molto moderno con sfumature Djent. 



Nel riff proposto vengono utilizzate le due componenti canoniche dello slap, il Thumb ed il Pop (o Pluck), in combinazione con il Left Hand Slap (indicato come LH nella partitura) che consiste in una ghost note suonata dalle dita della mano sinistra che in blocco percuotono la corda. 
Nella sezione "A" troveremo l’alternanza di note suonate e ghost notes che andranno a creare accenti sul secondo e quarto sedicesimo e spostamenti ritmici combinando pattern da due movimenti (nota - ghost) e pattern a tre movimenti (nota - ghost - ghost). 
Nella sezione "B" abbandoneremo le ghost notes utilizzando note lunghe, ma anche qui con spostamenti di accenti dovuti all’utilizzo di ottavi puntati in combinazioni con note da un quarto, creando così delle sincopi con accenti sia su battere e levare che sul secondo e quarto sedicesimo. 
Per quanto riguarda la scelta delle note viene posta l’attenzione sui movimenti di semitono, ascendente tra D e Eb, e discendente tra F e E avremo così due accordi sottintesi nella sezione “A” ovvero quello di Dm e FMaj7. 
 
bassi elettrici jackson lezioni di basso TesseracT
Link utili
Il sito di Luca Nicolasi
Il sito de Gli Atroci, la band di Luca
Il basso Jackson di Luca in queste lezioni
Il sito dei TesseracT
Ascolti consigliati sul canale Spotify di ACCORDO
Mostra commenti     2
Altro da leggere
Minnemann visto da Guthrie Govan
Le origini di Marco Minnemann
Marco Minnemann fa 13!
Marco Minnemann & i Tempi Dispari - Il 5/16
Niente tempi difficili con Marco Minnemann
Virgil Donati: mai farsi fuorviare dalle opinioni altrui
Virgil Donati: soundcheck e riscaldamento prima dello show
Icefish: progressive da super eroi
Ma il basso, quando lo registriamo?
Virgil Donati: come nasce una canzone
Heavy metal: un riff con il modo frigio
Chitarra Metal: come si fa un'armonizzazione per terze
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 2
Un bassista atroce e bravissimo
Basso heavy metal: la vecchia scuola
The Framers: il jazz contemporaneo racconta la pittura
Thrash metal: un basso in stile Megadeth
Basso: Prog Metal nello stile dei Symphony X
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964