CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Emozione allo stato puro
Emozione allo stato puro
di [user #35497] - pubblicato il

La Les Paul è un riferimento senza tempo, un animale fatto d'istinto e di gusto. Così l'ha vissuta un nostro lettore.
Sono passati cinque anni da quando scrissi l’ultimo articolo proprio su questo sito, e mi è salita la nostalgia. Rileggendo i miei articoli precedenti, mi sono reso conto che avrei voluto scrivere in maniera più approfondita riguardo le mie fedeli compagne. Nel giro di cinque anni sono cambiate tante cose: la mia Highway One HSS mi lascia, la Squier viene sistemata con una nuova elettronica (a breve verrà pure riverniciata), la acustica venduta causa inutilizzo (anche perché non mi piaceva più).
Magari qualcuno di voi si chiede: ma dopo aver venduto e sistemato, nel tuo gear non è entrato qualcosa di nuovo? La risposta è sì. E mentre scrivo questo articolo mi viene da ridere sotto i baffi perché, fino a pochi mesi prima dell’acquisto, quella chitarra la odiavo tanto.
La odiavo con tutto me stesso, non volevo saperne.
Però poi le persone cambiano, maturano, crescono e capiscono la realtà dei fatti.

Emozione allo stato puro

Cominciando a suonare in un nuovo progetto di cover di vari artisti del panorama rock, capivo che la mia amata Fender Stratocaster AVRI 62 cominciava a starmi un po’ stretta.
Lo studio dove lavoravo io aveva una R7 Tom Murphy Aged di cui mi innamorai perdutamente e, lì per lì, capii veramente che era arrivato di fare il passo e acquistare la Les Paul.

Nonostante all’epoca non fossi un grande esperto di Les Paul, sapevo già dove orientarmi: o una Standard oppure una Traditional (anche le classic anni 2000 niente male).
Scovai subito una Standard 2008 e una Traditional 2012 a buon prezzo.
Quando arrivai in negozio le vidi subito: ambedue nella colorazione Heritage Cherry Burst, lo storico color Gibson.
Alla luce del sole, il figured maple top in doppia AA faceva risaltare le venature di quei bellissimi body: erano due fotomodelle.

Iniziai con la Les Paul Standard 2008: prendendola in mano capii subito che quella chitarra non suonava.
Le mie sensazioni non erano per nulla sbagliate: poco carattere, moscia, non aveva la tipica “raglia” della Les Paul.
L’unica nota positiva di quella chitarra era il manico Slim Taper '60, sottile e scorrevole.
Passato alla Traditional 2012, al primo tocco capii che lei era quella che cercavo.

Emozione allo stato puro

Apro con aggressività il volume (lineare da 300k) dell’humbucker al ponte suonando il classico E Maj raddoppiando la quinta: travolto, nel vero senso della parola.
Sento la chitarra vibrare ovunque, trema pure il mio stomaco.
Nonostante la chitarra presenti i nove fori di alleggerimento, è bella massiccia: il peso si aggira sui 4,2-4,3 Kg.
Questo fa sì che la coppia di humbucker presente (si parla di 57 Classic al manico e 57 Classic Plus al ponte), dia la giusta grinta.
Ma, quello che più mi preme, è il manico: sapevo che le Traditional montano il 50’s, quindi bello cicciotto.
Nonostante sia abituato al C della mia Stratocaster, la mano al primo appoggio non dà problemi: scorre sul manico come se nulla fosse.



Una volta attacca all’amplificatore, la chitarra ha il vero suono Les Paul.
Sul suono clean presenta un suono che va dal jazz al funk passando pure per punk e alternative: bello caldo, ben equilibrato, ma sa anche essere sporco.
Sul crunch-overdrive, che vuoi fare, non vuoi usare un Marshall?
JCM800, 900, DSL, JTM45, chi più ne ha più ne metta, tiri fuori tutti i suoni delle migliori produzioni rock dagli anni '80 a oggi (e ti viene pure la pelle d’oca)
Se proprio voglio, con un bel Vox AC30 TB tiro fuori pure il The Edge che c’è in me.



In studio, la Les Paul si conferma una delle regine insieme alla Telecaster: a qualsiasi volume, lei ti buca il mix.
La senti, la riconosci: è quello standard, è abitudine.
L’ho portata in giro, con me, a un sacco di live.
È la chitarra del buon umore, spalanchi il volume, gas a martello, e ti metti a ridere.
È geniale, penso sia geniale.
È pura emozione, adrenalina, divertimento.
Ti rende le giornate migliori.
Tira fuori il meglio di te.
Felice di averla con me sempre.
È quella cosa che rimane sempre, è lì che ti aspetta.
Viva la Les Paul e viva il rock n roll!
chitarre elettriche gibson gli articoli dei lettori les paul traditional
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
ERNIE BALL - 2838 - 6 STRINGS LONG SCALE .032-.045-.065-.080-.100-.130
di Music Works
 € 39,00 
 
ESSETIPICKS ZIRIYAB SLIM CARBONIO - SINGOLO PEZZO
di SL MUSIC
 € 2,00 
 
DW Drums DW 9303 reggirullante serie 9000 per 10" e 12"
di Dream Music Studio
 € 158,00 
 
ROLAND - JUNO DS 88 - SINTETIZZATORE SYNTH
di Music Works
 € 979,00 
 
FLORET B16ES CL40 CLARINO CLARINETTO SIB CON LEVA DEL MIB 18 CHIAVI
di Borsari Strumenti Musicali
 € 199,00 
 
Nux Mighty Air
di Banana Music Store
 € 168,00 
 
Imparare a suonare la batteria Justin Scott con CD
di Centro della Musica
 € 16,00 
 
Gibson Les Paul Studio Ebony
di Banana Music Store
 € 1.199,00 
Mostra commenti     42
Altro da leggere
La Classic che non ti aspetti
Solar alle sue prime Tele-style
Perché il Sol si scorda? Ecco come evitarlo
Il fenomeno Maneskin
Orange è anche chitarre custom: guarda il processo di creazione
Meccaniche bloccanti: quando e perché usarle… oppure no
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Visualizza l'annuncio
Gibson USA Les Paul Joe Perry Signature 19961997
Seguici anche su:
Altro da leggere
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?
Che cos’è il blues? Il video
Un plotone di star per il vaccino con la chitarra dei Tenacious D
Il fenomeno Maneskin
La posizione del pickup al manico tra mito e scienza
Fender a 21 o 22 fret: cosa cambia?
La Made From Melbourne di Maton è costruita con pezzi di teatri austr...
Vuoi fare l’influencer? Spiacente: YouTube non paga
Lo streaming funziona, se sai cosa vendi
Non farti fregare: impara a leggere i numeri dei social
Le telecamere di The Scene al Grand Ole Opry
Il rock è reazionario
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964