CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
di [user #16055] - pubblicato il

La storia della chitarra elettrica è tutt'altro che lineare e scontata. Archtop sperimentali e lap steel dalle soluzioni innovative gettavano le basi per le moderne solid body.
Dopo il primo modello Rickenbacker in alluminio o in bakelite - la famosa “Frying Pan A-22” del 1931 - altri costruttori cominciarono ad applicare pickup magnetici ai loro strumenti, spesso con cassa archtop, ovvero alta e vuota. Tra questi National, Epiphone e Gibson.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
National Electric Spanish del 1935

Dopo aver ideato la “Tricone” nel 1927 con il marchio National e fondata nel 1929 la Dobro - dagli stessi fratelli Dopyera - le due aziende si unirono nel 1935 per costruire chitarre elettriche archtop con buche a effe marchiate National, Dobro e Supro su cui vennero installati pickup magnetici progettati da Victor Smith. La serie New Yorker del 1936 era una lap-steel disponibile a sei, sette o otto corde, con un design che raffigurava un famoso grattacielo di New York. Furono realizzati anche modelli senza buche e con due pickup, tra i primi al mondo, come il modello Sonora del 1939. Nel 1942 la società venne rilevata e cambiò nome in Valco Manufacturing Company.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
Electar Century del 1939

Il marchio Electar fu usato da Epiphone sui propri modelli elettrici di chitarre dal 1935 al 1939 e sui primi amplificatori dedicati. Il modello Century, senza spalla mancante, aveva un solo pickup installato al ponte, molto simile a quello Rickenbacker. Nel 1939 fu ideato il pickup Master da Herb Sunshine, tra i primi ad avere sei poli regolabili individualmente per correggere il volume di ogni singola corda. Nello stesso anno, il marchio Epiphone si sostituì al marchio Electar anche per i modelli elettrici.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
Epiphone Zephir del 1941

Epiphone continuò il lavoro svolto con il marchio Electar e prima ancora Electraphone, producendo i primi tre modelli archtop, Century, Zephyr e Coronet, con pickup al ponte a sei viti regolabili.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
Gibson ES-150 del 1936

La Gibson ES-150 del 1936 fu la prima archtop della marca a essere equipaggiata di un pickup di tipo single coil in posizione al manico invece che al ponte come usava Rickenbacker. Il pickup, ideato da Walt Fuller, aveva una lama centrale ed era fissato al top con tre viti e una piastra interna, che servivano anche per la regolazione della distanza dalle corde. La cassa era ancora intera, cioè senza spalla mancante e quindi l’accesso ai tasti era agevolato fino al 14° tasto, in corrispondenza dell’attaccatura manico-corpo. La parte elettronica era gestita da un volume e da un tono. Questo tipo di pickup e di conseguenza lo stesso strumento fu dedicato poi a Charlie Christian, quale riconoscimento per aver utilizzato tale modello in maniera molto innovativa. Il modello originale fu prodotto fino a metà anni ‘50.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
Gibson EH-150 Electric Hawaiian del 1937

Lo stesso pickup era montato in posizione al ponte anche nei modelli lap-steel di casa Gibson, sia in versione standard, sia in quelli a doppio manico, con sei o otto corde e tastiera in palissandro a 29 tasti.

I primi modelli di chitarra elettrica (1935-1941)
Gibson ES-300 del 1941

Nel 1941 la ES-300 era il modello elettrico più costoso di Gibson e la sua particolarità era uno strano pickup di tipo single coil, molto allungato e disposto obliquamente. Tale posizionamento permetteva di suonare le note basse raccogliendo il suono grosso dei magneti posti vicino al manico e un suono invece molto ricco d’armoniche sulle prime corde. Tale caratteristica non sembra però aver avuto molto successo, in quanto non fu più riproposta. Nello stesso anno il modello adottò un più semplice pickup single coil, montato in posizione leggermente obliqua al ponte.
chitarre semiacustiche epiphone gibson gli articoli dei lettori lap steel
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
AKG C-555-L
di Banana Music Store
 € 105,00 
Visualizza il prodotto
Reloop Rp-8000 Mk2 Giradischi A Trazione Diretta
di Music Delivery
 € 599,00 
Visualizza il prodotto
Radial Engineering Backtrack Switcher Audio Stereo
di Music Delivery
 € 419,00 
 
ZOOM R8 Registratore digitale multitraccia
di Centro della Musica
 € 265,00 
 
Schertler M-AG6-WB
di Banana Music Store
 € 259,00 
 
Samson AH7/QE E3
di Banana Music Store
 € 257,00 
 
FENDER - STRATOCASTER CUSTOM SHOP RELIC 60S 3TS HSS
di Music Works
 € 3.339,00 
 
Klotz KIKA03PR1 Pro Instrument KIK Amphenol 3MT. Angolare
di Music Island
 € 25,00 
Mostra commenti     2
Altro da leggere
Gibson Generation: l’entry level acustico USA con Player Port
Classe-A1 di un Vox AC15 del 1959-1960
Il condensatore della Telecaster messicana
Vecchie e nuove classi di funzionamento di un finale di potenza
Jazz Bass del 1960 e Stratocaster del 1959: come cambia il Sunburst? Il restauro Tone Team
La tracolla conta
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Gibson Les Paul Slash Signature November Burst NAMM 2020
Visualizza l'annuncio
Gibson USA Les Paul Joe Perry Signature 19961997
Seguici anche su:
Altro da leggere
Paul Stanley positivo al COVID-19: “mi ha preso a calci”
La Les Paul del ’52 salvata da un tornado torna a cantare: ascoltala...
Quando Charlie Watts prese a pugni Mick Jagger
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964