CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Jackson Soloist, il sogno che diventa realtà!
di [user #952] - pubblicato il

Jonny Love scrive "Ciao a tutti, smaltita in parte l’euforia che si manifesta dopo ogni nuovo acquisto, ho deciso di recensire la mia ultima baby, un po’ per dare un aiuto a chi cercasse informazioni su questa chitarra, un po’ per sapere anche le vostre opinioni ed esperienze al riguardo e un po’ anche perché tutto sommato su Accordo non sono molte le volte in cui si parla di chitarre Rock moderne."

Conoscendo il prezzo proibitivo della Jackson Soloist in Italia (che in tutti i negozi delle mie parti si aggira sui 3000 euro), non lo prendevo neanche in considerazione, sapevo solo che esisteva che era bella da morire…e che non sarebbe mai stata mia! Spulciando su internet un paio di anni dopo mi rendo conto però che in America pur rimanendo una chitarra comunque elitaria, che di listino supera i 2000 dollari, si riesce a trovare a circa 1500 dollari. Comincia quindi a balenarmi l'idea di farmela portare da un amico che lavora a Phoenix al suo prossimo viaggio in Italia. Poveretto tra me e il mio bassista lo stiamo veramente stressando!Ogni volta che torna in Italia porta qualche pedalino qualche pick-up, senza contare il Jazz Bass del mio bassista! Allora decido di dare la caccia a qualche negozio online che sia ancora più economico, e navigando tra miliardi di siti trovo il mitico Online Stage Gear! Qui viene venduta a 1240dollari! Pazzesco! La faccio ordinare e aspetto 3 lunghissimi mesi per averla! Finalmente 2 settimane fa è arrivata, e appena ho aperto la custodia mi è cascata la mascella da quanto era bella! Rende molto di più dal vivo che in foto, e non mi aspettavo proprio che fosse così bella! Io la volevo ovviamente con verniciatura trasparente(che preferisco di gran lunga alle grafiche tamarre del custom shop), quindi con il top in acero fiammato, e la volevo Cherry Sun Burst, come una Gibson std in poche parole, ma nel frattempo che la aspettavo per ordinarla ne arrivò una in Amber Sun Burst(leggermente più tendente al marrone che al rosso), ma aveva un top così bello che non ho resistito e ho ordinato quella!E' esattamente quella che vedete nella foto!

La qualità dei componenti, delle rifiniture e la tecnica di assemblaggio sono veramente di altissimo livello:

  • Corpo in ontano con top in acero fiammato
  • Manico in acero neck.trough body
  • Tastiera in ebano con binding in avorio e segnatasti a dente di squalo in vera madreperla(stupendi)
  • Ponte Floyd Rose originale cromato
  • Pick-up al ponte Seymour Duncan Jeff Back
  • Pick-up al centro e al manico Seymour Duncan classic strat (al manico sostituito da un cool rails).

Le rifiniture sono impeccabili, non una sbavatura di colla, non un difetto di verniciatura, il binding perfettamente limato anche intorno alla paletta, addirittura la scritta Jackson sulla paletta è madreperlata, e anche la verniciatura è di altissimo livello. E' assemblata e rifinita veramente con gran cura, il che è il minimo per il prezzo a cui viene venduta in Italia, ma è anche vero che non è raro vedere qualche Gibson anche di alto livello con sbavature di colla intorno ai tasti, o con il bending rifinito non proprio benissimo.

Per prima cosa ho fatto sostituire le D'Addario 009 che non ne volevano proprio sapere di suonare con delle Ernie Ball da 010, con netto guadagno in sustain, botta e definizione sui bassi, e per me anche in suonabilità dato che ho sempre suonato con quelle. Il manico è veramente fantastico, scorrevolissimo, velocissimo, e che permette di arrivare al 24° tasto senza il minimo sforzo. Credo che sia veramente il punto di forza di questa chitarra, e a mio parere è veramente perfetto. Non è ultrasottile come quello delle Ibanez, ma nonostante ciò è comodissimo e velocissimo! La tastiera come vi dicevo in ebano, è bellissima, e con il binding laterale e i segnatasti in madreperla ha un aspetto veramente bello. Ha una raggiatura molto ampia, risulta quasi piatta, e questo favorisce nel suonare gli assoli anche se compromette un minimo nella ritmica.

La giuntura del manico al corpo è ben fatta, e dato che il retro è verniciato semitrasparente, si vede chiaramente il manico in acero che scompare all'interno del corpo per poi riapparire sul fondo. Il ponte Floyd Rose originale non ha bisogno di commenti, fa il suo lavoro e lo sa fare bene! Per me che vengo da un Ibanez coreana è veramente un altro pianeta! E' di una precisione assoluta, ed è impossibile scordarlo!

Ma quello che più conta in una chitarra è il suono no? Devo premettere che al meno in Italia il nome Jackson viene obbligatoriamente attribuito solo ed esclusivamente al death metal, bè vi assicuro che non è assolutamente così! Certo una Warrior con il solo pick-up emg attivo al ponte è certamente adatta solo al metal, ma la maggior parte di queste chitarre offre una grandissima versatilità. La Soloist viene prodotta in configurazione S-S-H come la mia, o in configurazione H-H, e sia attiva che passiva. Io la preferisco di gran lunga passiva, in fatti i pick-up attivi li trovo adatti solo a chi cerca il proprio suono attraverso equalizzatori, compressori ed effetti vari, e trovo che siano un po' freddi e neutri in un setup costituito da chitarra cavo ed ampli, comunque è anche e soprattutto una questioni di gusti.

Gia da spenta ha un suono con una buona estensione sui bassi, cristallino brillante e ben bilanciato. La prova al momento l'ho fatta sul mio JCM900, quindi tenete presente che non è un ampli di alto livello, ma sono riuscito comunque ad ottenere un ottimo suono. I puliti mi hanno veramente lasciato a bocca aperta! Cristallini, brillanti, con un buon attacco e con i medioalti in evidenza classici dei single coil. Nelle posizioni intermedie ha veramente un suono molto Fender, tagliente e sottile! Dato però che al manico avevo previsto che il singolo non sarebbe stato in grado di darmi una distorsione calda grossa e cremosa avevo detto al mio amico di portarmi anche un cool rails, così i puliti brillanti li ottengo comunque dal singolo centrale, e al manico ho un suono più grosso e corposo. Il pick-up al ponte non è adatto ai puliti invece, è come se ci fosse sempre un overdrive inserito, ma splittato e accoppiato al centrale è veramente niente male! E' il mio preferito tra gli Humbucker il Jeff Back, lo avevo anche sull'Ibanez, ed è uno dei pochi humbucker ad alta uscita che mantiene una buona dinamica.Ha un suono grosso e corposo, e permette qualunque tipo di distorsione senza perdere mai definizione. Il sustain è ottimo, grazie anche al fatto che il manico è passante, e va quindi a compensare la diminuizione di sustain che causa il Floyd Rose. I bassi sono molto definiti, e fanno soffrire un po' i penosi G12 T-75 del mio ampli, e mi immagino che su una 4x12 come si deve, il suono migliori di parecchio.

E' possibile suonarci veramente di tutto, io suono hard rock(Van Halen, Guns N' Roses,ecc..) e per me quello è il suo campo di battaglia, ma è perfetta per blues, funky, metal, e ovviamente per il rock tecnico di Vai, Satriani & co, mentre non vuole proprio saperne di suonare cupa e calda come una 335 per una buon jazz sound, ma questo è veramente chiederle troppo, e comunque al meno per me questo non è assolutamente un problema! Per chi non lo avesse capito sono veramente soddisfatto di questa chitarra, e consiglio a tutti di provarla, perché è veramente un ottimo strumento,e che al contrario di cosa la maggior parte dei chitarristi pensa è estremamente verstile.

Per il prezzo a cui l'ho pagata io ha veramente un rapporto qualità prezzo senza precedenti, infatti i soli componenti in Italia costano molto di più, il perché in America costi un terzo di qanto costi qui è un mistero, fatto stà che adesso la Jackson è stata acquisita dalla Fender, e quindi non sarà più la Proel a importarla ma Casale Bauer, e a quanto pare i prezzi scenderanno di parecchio. Nel sito italiano della Fender il listino online non è molto incoraggiante, infatti per questo modello ci vogliono 3200euro, ma è probabile che tra il prezzo di listino e il reale prezzo di vendita ci sia una bella differenza, anche se dubito fortemente che scenderanno sotto i 2500-2700 euro.

Ciao e tutti! - Jonny

chitarre elettriche jackson soloist
Mostra commenti     23
Altro da leggere
Torna la rara Supro Tri Tone
Matt Bellamy acquisisce Manson Guitar Works
Da ESP LTD una sgargiante serie 400 per il 2019
Lo Sugar Chakra di Phil Collen ora in vendita
Cool Gear Monday: Snakehead, il primo prototipo Telecaster
Vince Pastano: "il suono è la chiave di tutto"
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964