CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Musica supposta: Brave New World
Musica supposta: Brave New World
di [user #51340] - pubblicato il

MILANO anno 2000. Un giovane Burats compra il suo primo album, un po' a scatola chiusa, un po' per sentito dire, Brave New World, dodicesimo album degli Iron Maiden.
Gli Iron Maiden fino a quel giorno erano per me il marchio delle magliette più fighe che avessi visto in circolazione. Arrivato però alla Ricordi a Milano (... quanti ricordi...) rimasi stegato letteralmente dalla copertina raffigurante un Eddie imponente come un dio su una città futuristica! 

Ovviamente negli anni ho poi imparato a conoscere e apprezzare tutta la discografia dei Maiden, amando alla follia Powerslave e odiando atavicamente VIrtual XI. 

Il racconto di come sono entrato in contatto con Brave New World lo trovate qui nel video. Qual è stato il vostro primo album?

iron maiden musica supposta
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
In vendita su Shop
 
Binding 6mm vintage white pearl
di Chitarre e componenti
 € 6,00 
 
REMO BB131800 PELLE EMPEROR TRASPARENTE PER CASSA 18 BB-1318-00
di Borsari Strumenti Musicali
 € 33,90 
 
Proel CHL2305
di Banana Music Store
 € 10,00 
 
Rigotti Gold Clarinetto Sib 2 Medium
di Banana Music Store
 € 23,50 
 
Samson PA1
di Banana Music Store
 € 221,00 
 
Denis Wick DW5526
di Banana Music Store
 € 45,90 
 
Karma BLT T1B
di Banana Music Store
 € 23,90 
 
Meinl GX-10/12ES ELECTRO STACK, SPLASH/CHINA EFFETTO!
di Dream Music Studio
 € 145,00 
Nascondi commenti     12
Loggati per commentare

di Axilot [user #52908]
commento del 19/08/2020 ore 10:15:45
Io sono arrivato un po prima, il mio primo cd di No Prayer for the Dying, in seguito ho acquistato tutti gli altri album ma ho abbandonato con the X-Factor.
Gli Iron Maiden erano la mia band adolescenziale preferita è lì ascolto ancora anche se adesso sento un po di tutto .
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 19/08/2020 ore 11:49:42
:DDDD...grande Burats, mi hai fatto morire dal ridere in una noiosissima giornata di lavoro in ufficio...Anche io ho sempre considerato la presenza di Gers nei Maiden assolutamente folcloristica quanto superflua, insopportabile dal vivo per il suo atteggiamento da vero poser più incline al glam-rock americano (Motley Crüe, Poison etc) che al british metal degli Irons...quando gli si stacca la chitarra però ha il suo perchè: far sbellicare il pubblico :D
Il mio primo album dei Maiden lo devo agli ascolti di mio fratello maggiore (Black Sabbath, AC/DC e Kiss dal 1980 in poi...avevo 10 anni)...e fu The Number of the Beast, che mi ha letteralmente folgorato. Ricordo che lo avemmo a metà '80 prima su cassetta (registrato pure male da un amico....le antiche forme di "pirataggio" analogiche, che nostalgia!)...poi finalmente in LP! Seguirono Killers, Powerslave, Iron Maiden, Piece of Mind, Somewhere in time....e poi a mio parere si persero un po' ....A Brave New World, così come X Factor, Fear of the Dark etc etc, mi sembrano delle suite maideniane ripetitive e tirate con la forza e molto poco incisive dal punto di vista della creatività..rimangono cmq degli idoli assoluti del metal UK, hanno creato un loro stile inconfondibile e influenzato migliaia di artisti nei decenni a seguire. Li ascolto ancora con vero piacere...ma solo fino a Powerslave ;-P
Up the Irons! \m/
Rispondi
di acif utente non più registrato
commento del 24/08/2020 ore 19:04:37
un mio caro amico amante degli Iron, dice che Gers l'hanno preso nella band perché ha la moglie buona e porta gente ai concerti dei Maiden, se no non si spiega perchè continuano a tenerlo;)
scherzi a parte, il mio primo album dei Maiden prestato e ascoltato fu Killers.. Virtual xi non l'ho mai comprato, mi bastò ascoltarlo una volta sola in auto di un amico.. ma chi c'era di voi a Monza nel 2000 al gods of metal a sentire i Maiden proprio nel tour italiano di Brave New World?
io c'ero, bel concerto
Rispondi
di henrysg [user #40175]
commento del 19/08/2020 ore 11:58:08
io ho iniziato con altro
primi due dischi - making movies dei Dire Straits e Amigos di Santana
il primo disco metal e la successiva folgorazione Mob Rules dei Black Sabbath
il primo disco degli iron ovviamente The Number of the beast e a ruota gli altri, stranamente quelli con Paul di Anno li ho presi dopo.
visti la prima volta la tournè di somewhere in time e poi altre
E' l'unico gruppo di cui ho tutta la discografia ufficiale
confesso però che virtual xi e x factor hanno ancora su il cellophane
Rispondi
di rabbitjoke [user #49842]
commento del 19/08/2020 ore 13:14:14
Per essere precisi Killers era il secondo album. Io ebbi la fortuna di assistere al secondo concerto del primo tour italiano, subito dopo l’uscita dell’album Killers (appunto). Tutti si aspettavano Paul di anno, invece comparve (a sorpresa), Bruce Dickinson al suo debutto. Personalmente arrivai a “piece of mind “, poi un piccolo ritorno di fiamma con “somewhere in time “. Ovviamente tutto in vinile, compreso il 45 giri di women in uniform ....... bei tempi !!!
Rispondi
di Ermo87 [user #33057]
commento del 19/08/2020 ore 19:13:25
La colonna sono dei miei record ai videogames xD andava in loop nei primi 2000
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 19/08/2020 ore 20:23:29
Un disco inaspettatamente piacevole per una band già allora di 20 anni
Rispondi
di BigFlaz [user #54462]
commento del 20/08/2020 ore 08:37:00
già, secondo me il migliore della seconda era Dickinson
Rispondi
di therival [user #5160]
commento del 20/08/2020 ore 11:13:03
Primo ascolto dei Maiden fu Seventh son of a... Da lì mi si aprii il mondo del metal e in poco tempo acquistai tutta la loro discografia. Posseggo sia CD che LP. Brave new world lo ritengo un buon disco ma non all'altezza dei precedenti fino a SSoaSS ma si sente già la carica e la voglia di rimettersi in gioco con il ritorno di Dickinson e Smith. Per me il periodo mediocre dei Maiden è da No prayer for the dying a Virtuale X. I dischi più moderni ammetto che mi piacciono anche se la composizione è cambiata molto rispetto al passato e c'è una ricerca più curata nel suono di produzione.
Rispondi
di coltrane [user #15328]
commento del 22/08/2020 ore 10:10:53
una generazione che li ha dati per morti e s' è ricreduta dopo un disco fra i migliori di quell' anno, con conseguente tour con 3 chitarristi...tripudio,
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 22/08/2020 ore 21:14:12
Il mio primo concerto in senso assoluto è stato con gli
Iron Maiden nel tour di “No Prayer for the Dying”, avevo sedici anni.... di lì è iniziato tutto e non si è più fermato.... grandi e unici
Rispondi
di Ged03 [user #37912]
commento del 31/08/2020 ore 17:14:17
Uno dei migliori album post reunion, se non il migliore assieme a The Book of Souls. E uno di quelli mixati meglio del periodo reunion, cosa non da poco visti i danni fatti da Kevin Shirley.
Non diciamo eresie: senza Gers gran parte dei Maiden anni 90 in poi semplicemente non esisterebbero! Inoltre tanti brani capolavoro portano la sua firma (The Legacy, The Book of Souls, The Talisman, ecc) e molti assoli incredibili, come quello di The Clansman!
P.S.: i due album con Blaze sono capolavori, più X Factor, ma anche Virtual XI!
Rispondi
Altro da leggere
Musica Supposta: Back in Black AC/DC
Musica Supposta: Nord Sud Ovest Est 883
Musica Supposta: Metallica ST. Anger
La storia del Tech 21 di Steve Harris
Trivium unica data italiana al Live Music Club
Nicko McBrain apre il suo primo negozio di musica
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964