VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La Doubleneck accessibile di Danelectro
La Doubleneck accessibile di Danelectro
di [user #116] - pubblicato il

Leggera, originale e dal prezzo umano, la doppio-manico Danelectro interpreta un classico del rock col sound del lipstick e la maneggevolezza della cassa cava.
Da “Stairway to Heaven” a “Knocking to Heaven’s Door” nella versione dei Guns n Roses, passando per “Hotel California”, le sonorità armoniose, articolate e piene delle dodici corde hanno connotato in modo imprescindibile alcuni dei grandi classici del rock, tanto che eseguirli con una normale chitarra a sei corde lascia sempre un po’ di bocca asciutta in chi ascolta e, soprattutto, nel chitarrista che vorrebbe far vibrare tutta quell’imponenza sonora dalle proprie dita.
È un desiderio che a volte non viene giustificato dall’esborso necessario, quando si guarda ai modelli più celebri. Quella in casa Danelectro, aggiornata per il 2024, rappresenta un’alternativa accessibile, maneggevole e leggera alle doppio-manico con cui ricalcare le orme dei grandi del rock. Con uno streetprice americano al di sotto del migliaio di dollari, la Doubleneck - così semplicemente si chiama il modello - promette di offrire quell’esperienza, con un carattere inimitabile.

La Doubleneck accessibile di Danelectro

La Doubleneck nasce sulla base Shorthorn, la forma a doppia spalla mancante di Danelectro che qui prende vita da una cassa cava con blocco centrale in massello per tenere a bada i fenomeni di feeback e, al contempo, ridurre sensibilmente il peso rispetto a una solid body doppio-manico convenzionale.

Stile e suonabilità sono tipici di Danelectro, con le corde morbide di una scala da 25 pollici per le due tastiere in palissandro con 21 fret, entrambe su un raggio da 14 pollici.
Entrambe le “metà” hanno un ponte fisso interamente in metallo con sellette regolabili in stile moderno e due pickup lipstick inclinati dal lato dei cantini a regalare un sound senza tempo per l’universo Danelectro.
A gestirne l’output ci sono un volume, un tono, un selettore per i pickup e un secondo selettore per commutare tra la parte a sei corde, in basso, e quella a dodici, in alto.

La Doubleneck aggiornata al 2024 arriva nella sola finitura White Pearl e promette di rappresentare un’aggiunta timbrica non da poco nell’arsenale di un chitarrista amante degli “oldies” quanto per uno sperimentatore pronto a esplorare suoni nuovi da progetti quanto mai classici.



Sul sito ufficiale, la Danelectro Doubleneck è a questo link, con scheda tecnica e prezzi per il mercato USA.
chitarre elettriche danelectro doubleneck ultime dal mercato
Link utili
La Doubleneck sul sito Danelectro
Mostra commenti     0
Altro da leggere
L’impianto hi-fi Orange è una piramide
Vintage Visions from the World - Paolo Lippi e la Stratocaster Sunburst del 1955 #09759 [IT-EN]
Walrus Canvas ora è un alimentatore modulare
IR-D: preamp valvolare a due canali con IR loader da Friedman
PRS DGT 15: valvolare "per l'uomo comune" firmato David Grissom
La Epiphone Coronet diventa americana
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964