Home | Audio | Chitarra | Didattica | Lifestyle | Ritmi | People Store | Annunci | Eventi | Valutazioni
spike_860
utente #13268 - registrato il 09/09/2007
Città: Caltanissetta
Genere: Blues.
Sono interessato a: Chitarra elettrica.
I miei social:

Attività dei suoi amici

Ricevo da Paolo Moonlite, pubblico e saluto.
di alecb | 07 aprile 2008 @ 00:58 da (People)
Wiring esclusivo per Strato con Humbucker/ Mini-humbucker
di alecb | 27 febbraio 2008 @ 15:55 da (Chitarra)

Wiring esclusivo per Strato con Humbucker/ Mini-humbucker"Che cavolo di potenziometro per il volume devo usare nel momento in cui monto un mini-humbucker al ponte?"

Questa domanda mi stressa da anni. Come sapete un pot da 500 Kohm rende i single coil troppo squillanti mentre un pot da 250 Kohm riduce la risposta in frequenza di un humbucker. E, dato che il volume è unico, si cerca normalmente un compromesso che non funziona mai bene. La settimana scorsa, in compagnia della luna rossa, di Ernesto (neurone destro) e di Evaristo (neurone sinistro), peraltro gli ultimi rimasti, ho risolto a mio modo il problema. Come? Utilizzando due potenziometri separati per i volumi (uno per i 2 singles ed uno per l'humbucker) ed un tono unico. Senza peraltro l'utilizzo di Megaswitch ed ammenicoli vari ma lavorando unicamente sul cablaggio. In 10 minuti il gioco è fatto!

Tecnici di tutto il mondo, impallidite! :-)

Eric Clapton Slowhand? Ma va' là...
di alecb | 26 febbraio 2008 @ 17:04 da (Chitarra)
Glen vive nella musica di Massimo Varini.
di alecb | 21 febbraio 2008 @ 20:09 da (Chitarra)

Glen vive nella musica di Massimo Varini.Riporto alcuni brani tratti dal diario dell'amico Massimo Varini:

...sgomento, tristezza, rabbia, dolore... non saprei descrivere le emozioni che hanno percorso il mio corpo partendo dal cuore come epicentro. Lauro (Alec B) mi ha lasciato un messaggio sulla segreteria del cellulare... e ho potuto riscontrare come anche un freddo mezzo tecnologico come un cellulare e una segreteria digitale possano essere veicoli di profonde emozioni...

Ad una settimana dalla scomparsa di Glen, un altro caro amico ci ha lasciati: Silvio Verdi... ... ho terminato al volo di scrivere un brano che avevo iniziato per Glen... l'ho intitolato SVAM (sono le loro iniziali: Silvio Verdi, Michele Annichiarico...)

Nel testo esteso i messaggi completi ed il link al brano.

La volta che sono stato John Lennon - 8 Dicembre 1980
di alecb | 08 dicembre 2007 @ 04:37 da (Chitarra)

La volta che sono stato John Lennon - 8 Dicembre 1980"John era brillante, era felice, era arrabbiato, era triste. Soprattutto era un genio che lavorava duro per dare il meglio di sè al mondo. Era bello sapere che una simile persona faceva parte della nostra generazione, del nostro secolo e della razza umana". Yoko Ono. Ognuno di noi "vecchi" ha un proprio ricordo di quel momento. Ognuno di noi "vecchi" ha perso un fratello, un compagno di vita, un genio musicale ma non solo. Avevo trent'anni allora e mi misi a piangere come un bambino. Le stesse lacrime che mi scendono in questo momento, nel ricordo.

Oggi Paolino "moonlite" mi ha portato il "suo ricordo" dicendomi: "Fanne ciò che vuoi..." con la sua innata modestia. E' il suo modo di rivivere quel giorno infausto di tanti anni fa. Il suo modo di piangere in silenzio. Ciao.

Come ti recupero una vecchia signorina (di facili costumi).
di alecb | 26 novembre 2007 @ 09:00 da (Chitarra)

Come ti recupero una vecchia signorina (di facili costumi).“Ho trovato una vecchia chitarra in cantina, me la metteresti a posto?” Gli dissi di portarmela, che le avrei dato un’occhiata più che volentieri. Mi disse che era tutta perlinata e non suonava per nulla ma ci teneva al suo recupero perché il look era ottimo per il genere di musica suonato. Quando la ricevetti gli sconsigliai di spendere soldi per quello strumento, ma poi accettai l’incarico senza sapere bene a cosa sarei andato incontro. Ero soprattutto un po’ preoccupato per la funzionalità dei pick up e l’idea di costruirmi un supporto per riavvolgere quei pick up fuori standard non mi prendeva molto. Su queste cose sono un po’ pigro. Ma poi, intenerito da quei magneti montati anche sulla mia agognata Eko, dissi a me stesso che la vecchia signorina meritava un buon lifting e così partì il restauro. Questo articolo è dedicato a tutti coloro che trovano “vecchie signore” da due soldi e magari vorrebbero metterci le mani senza spendere soldi da liutai ladroni. (Alla faccia di tutti quelli come me che ci campano con questa lucrosa attività…). Qui troverete diversi spunti e foto che potranno (forse) esservi utili, o almeno me lo auguro. Buona lettura, dunque.

Blues. (A tribute to Billie)
di alecb | 10 ottobre 2007 @ 02:22 da (Chitarra)

Blues. (A tribute to Billie)E' dedicato a Lei questo racconto di Paolino.... Lei, La Signora del Blues, Billie Holiday. Gli U2, alla fine degli anni 80, Le dedicarono la struggente "Angel of Harlem": «Lady Day got diamond eyes, she sees the truth behind the lies» (Lady Day ha occhi di diamante, vede la verità dietro le bugie). Anche dopo la morte continuò ad influenzare altre cantanti come Janis Joplin e Nina Simone. Diana Ross interpretò la sua parte nel film "La signora del Blues", tratto dalla sua autobiografia. Un grazie a Paolino per avere riproposto il ricordo di questa grandissima cantante ed interprete di Jazz e di Blues. E, come ogni Blues che si rispetti, anche il racconto è diviso in 12 battute...Grande!

Lap Steel. Ce ne facciamo una? Vintage/Modern, però.
di alecb | 25 luglio 2007 @ 23:29 da (Chitarra)

Lap Steel. Ce ne facciamo una? Vintage/Modern, però.Questo articolo si potrebbe anche intitolare "Dalla lap steel alla lap steel" oppure "Ritorno al futuro" o altre amenità simili. Di fatto la nascita della chitarra elettrica parte negli anni Trenta proprio da questo genere di chitarre. Nella carriera di tutti o quasi i chitarristi rock, blues e folk troviamo tracce, a volte indelebili, di brani suonati con questi strumenti o con lo stile "slide". Chi più chi meno tanti di noi hanno pensato di acquistare (ma più in là che adesso ho altre spese...) un esemplare di lap steel. Giusto per quel pezzo o quel passaggio dei Pink Floyd...Ma poi, davanti una spesa non del tutto indispensabile, si rimanda alla prossima occasione. Che non arriva mai perchè le spese ci sono sempre ed i Pink Floyd possono aspettare. Ma allora facciamocela, 'sta benedetta lap steel. Senza fretta ne verremo fuori. Anzi, ne verrete fuori, che io me la sono già fatta. E, dato che il mio titolare me lo permette (il sig. AlecB in persona), vi posto le indicazioni per poterne costruire una senza troppe difficoltà. Certo che costruire un castello di sabbia forse è più semplice, ma questo dura il tempo di una notte mentre una lap steel ti dura il tempo di una vita. Buona lettura.

Distinti salumi.
di alecb | 19 luglio 2007 @ 01:37 da (Chitarra)

Distinti salumi.Ti vedo che non c’hai voglia di fare un tubo…che c’hai una voglia di lavorare che metà basta. Solo un attimo che il capo esce dall’ufficio e tu sei già qua, a cazzeggiare su Accordo. Almeno cambia faccia e fai finta di scrivere una email. Fa caldo? Lo so anch’io che fa caldo, lo so meglio di te! Certo che svaccato in quel modo non ci fai una gran bella figura con le tue colleghe. Come faccio a saperlo? Sono il tuo monitor, mica sono un pirla! E ti vedo tanto quanto tu vedi me. Beh, oggi do i numeri anch’io e se permetti ti voglio dire due parole…Basta leggere di chitarre ampli pedali effetti e menate varie. Soprattutto di menate varie. Lascia da parte la tua voglia di dire la tua e lasciami dire la mia, ogni tanto. E rilassati leggendo una bella storiella estiva del Paolino, che ti porta in un mondo che forse non hai vissuto ma è appena dietro l’angolo. Io l’ho vissuto (sono un monitor vecchio io, quasi da rottamare) e ti posso dire che era un mondo povero ma con un futuro davanti. Tu ce l'hai? Te lo auguro con tutto il cuore... Amen.

Mony. (In cerca di Mona)

Quando la notte è travagliata.
di alecb | 25 giugno 2007 @ 06:47 da (Chitarra)

Quando la notte è travagliata.E' notte fonda, anzi quasi mattina. Non ho sonno, non mi va di dormire, non so neppur io che voglio fare...A volte è dura essere possessore di una testaccia di cavolo per non dir di peggio. Ma dato che a 56 anni i giochi sono fatti e le teste non si cambiano facilmente, mi tocca applicare la solita tattica: leggermi qualcosa che mi rilassi un poco. Seleziono la playlist di Eva Cassidy e mi leggo un pò di Paolino, va.

Mi diverte sempre leggere le sue storielle intrise di semplicità ed ironia. Anzi, facciamo così: mentre le leggo le ribatto pure sulla tastiera, cosicchè possano diventare più lunghe e più godibili. Cosicchè possa anche salvarle per condividerle con chi ne abbia voglia. Visto l'orario mi leggo e posto due storie tratte dal capitolo " E in alto, l'ombra della luna". So che mi faranno stare meglio, perchè già le conosco. Mi auguro portino un sorriso e qualche minuto di buon umore anche a voi. Ciao a tutti e buona settimana.

Lauro.

Alecb.

Concerto del 1° Maggio.
di alecb | 01 maggio 2007 @ 22:50 da (Chitarra)

Concerto del 1° Maggio.Motivazione del concerto: Condivisibile - Musica alternativa: c'è di meglio. - Qualità vocali: quasi tutti stonati come campane. - Musica rock: ma dove? - Gruppi musicali storici: ok. - Gruppi musicali recenti: il 1° maggio a lavorare in fabbrica! - Chuck Berry: colui che era e che non esiste più. Nemmeno la dignità. - La Gerini: a ognuno il proprio mestiere (Lo famo strano?) - La paranza: ci mancava.

Lauro AlecB: polemico.

E la musica? Te lo dico sotto...

Il benzinaio di Lambrate
di alecb | 22 aprile 2007 @ 23:58 da (Chitarra)

Il benzinaio di LambrateNon so nulla di calcio, non lo seguo. So solo che è molto diverso da quando ero ragazzino e mi divertivo a tirare quattro calci su campetti improvvisati di periferia. A quei tempi le partite si ascoltavano al bar, di domenica pomeriggio. O al circolo dopolavoro tra una partita di scopone e l’altra. Ed ho nostalgia di quei tempi in cui si viveva semplicemente e senza tante cose. Ed anche il calcio era molto diverso, senza tessere da pagare, roba digitale, veline e soldi a palate. Era più romantico, simpatico e sincero. Ma si parla della fine degli anni 50 e tutto è cambiato. In peggio. Ma qualcosa rimane nei ricordi e questa storia ne è la testimonianza. Non se se sia vera, non m’importa. Quello che importa è il messaggio e la morale che Paolino “moonlite” ci trasmette con questo suo racconto. L’improbabile incontro con il grande ed indimenticabile Peppino Meazza. Non c’è giorno più appropriato per postare questo suo racconto…

Quante Storie
di alecb | 28 marzo 2007 @ 02:17 da (Chitarra)

Quante Storie. Paolino “moonlite”, Accordo, i diari.Lo aiuto a caricare l’ampli in auto. Pesa parecchio, il maledetto, ma alla fine giace immobile disteso e felice nel posto che meglio gli si addice: il bagagliaio. Parlo dell’ampli, non di Paolo “moonlite”…Poi, quasi con indifferenza apre la portiera posteriore dell’auto (ora parlo di Paolo) e mi allunga un pacchettino confezionato con carta regalizia (natalizia da regalo n.d.r.). “Scusa l’imballo”, mi dice, “ma mia moglie ha acquistato carta regalizia in quantità industriale…Spero che il contenuto ti faccia piacere”. Poi mi abbraccia e se ne va nello stesso modo in cui è arrivato. Di solito Paolo mi porta un pacchetto a forma di bottiglia di limoncello, questo non ne possiede le fattezze, è piatto e semovente. Escludo a priori che possa trattarsi di un pianoforte: troppo leggero e piccolo. È un libro, un libro senza edizione. All’interno una dedica dice: “Forse come regalo è un po’ pretenzioso ma è la cosa più preziosa che ho e te la dono volentieri. Auguri. Paolo”. Perché Paolo è così: lui non vende, regala…In questo caso un pezzo della sua anima, della sua vita. Accordo è anche questo.

Gibson Les Paul. Analisi di un tarocco.
di alecb | 17 marzo 2007 @ 18:09 da (Chitarra)
Avevo letto recentemente in qualche forum che giravano tarocchi cinesi delle Gibson Les Paul. Ne avevo parlato pure con Glen e la curiosità era parecchia. Qualche giorno fa mio figlio Roby, allievo liutaio nonché semi-collaboratore a tempo perso, mi porta un “Les Paul Gibson” il cui impianto elettrico ha deciso di fare le bizze. L’oggetto non è custodito nella bella custodia originale bensì riposto in una custodia morbida anonima. C’è puzza di tarocco! Aperta la custodia il contenuto (la chitarra) si presenta come un Les Paul Custom in Limited Edition: stesse dimensioni, stesse fattezze, marchio Gibson intarsiato, top di acero marezzato, fondo in mogano, matricola a 8 cifre e stampigliatura “Made in Usa” sul retro della paletta. Ma è un tarocco mostruoso e nel seguente articolo, corredato da descrizioni e foto, analizzerò tutte le parti affinché nessuno possa cadere in un incauto acquisto, incorrendo anche in beghe di carattere penale.

3 Guitars Clan. Quando la musica diventa solidarietà.
di alecb | 17 febbraio 2007 @ 05:05 da (Audio)

3 Guitars Clan. Quando la musica diventa solidarietà.Tre chitarristi acustici ed un violinista. Un progetto di solidarietà. Un CD fresco di stampa. La storia nasce nel 2002. Paolo Adami, ottimo violinista, si reca a Bacau (Romania) con un progetto in mente: contribuire in qualche modo alla costruzione di una casa per i bambini della strada e delle fogne. Al ritorno da quella esperienza coinvolge l’amico Gabriele Posenato che, assieme a Reno Bandoni (padre di Fingerpicking.net) danno vita al Wine & Guitar Clan. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi organizzando concerti gratuiti attraverso i quali vendere bottiglie di buon vino offerte da ditte del comprensorio di Soave. Il progetto viene presentato Al Soave Guitar Festival 2003 con l’appoggio di Pierpaolo Adda. Da cosa nasce cosa ed il gruppo si allarga coinvolgendo altri bravissimi chitarristi quali Dario Fornara e Gianluca Sanvito ai quali si aggiungono di volta in volta altri notevoli personaggi del “fingerstyle”. Dopo anni di impegni e concerti nasce 3 Guitars Clan, oggetto di questo articolo.

The Ultimate Octave by Fulltone. Effetti devastanti sotto i piedi.
di alecb | 02 ottobre 2006 @ 02:06 da (Chitarra)

The Ultimate Octave by Fulltone. Effetti devastanti sotto i piedi.Gli anni sessanta e settanta si contraddistinguono per essere stati gli anni più creativi e copiosi di talenti nella musica rock. Il sound della chitarra elettrica viene forgiato da personaggi come Jeff Beck, Jimmi Page, Pete Townshend, Eric Clapton, Richie Blackmore, David Gilmour e molti altri. Ma non vi è dubbio alcuno che lo scossone più robusto sia stato assestato da Jimi Hendrix: la sua chitarra urla, piange, strepita, brucia… Si trasforma da strumento musicale a mezzo per urlare la propria rabbia, per piangere della propria disperazione, per amplificare i propri tormenti. Il rock ha necessità di nuovi strumenti, ampli che ruggiscano, sonorità che rendano giustizia al proprio malessere interiore. Ed ecco nascere i Marshall, i primi effetti per aiutare la distorsione, i primi fuzz, i booster. Complici di questa evoluzione, insieme a Jim Marshall, sono due mitici personaggi nonché ottimi tecnici: Gary Hurst, progettista del Tone Bender e Roger Mayer, tecnico di Hendrix e progettista di fuzz, booster e dell’Octavia, effetto utilizzato per la prima volta in “Purple Haze”. Mi ha sempre affascinato questo effetto e la settimana scorsa me lo sono comprato. Ma non il solito clone della mitica Tycobrahe bensì “The Ultimate Octave” by Fulltone, effetto doppio che combina fuzz + octavia. Di certo è l’effetto più devastante mai avuto sotto i piedi.

Mottarone Guitar Friends
di alecb | 10 luglio 2006 @ 14:34 da (Chitarra)

Mottarone Guitar Friends"Non succede mai niente da queste parti...Non c'è mai nessuno che organizza qualcosa". Ho sentito spesso queste frasi dai ragazzi della mia zona, quelli della "mia parrocchia", quelli del Nord Ovest. E poi avevo un debito con qualche amico conosciuto a Bolzano nel settembre scorso. Avevo promesso loro che avrei organizzato una giornata in cui provare strumenti ed effetti legati alla mia vetusta età. Avevo già predisposto una location a qualche centinaio di metri da casa mia per trascorrere un giorno di amicizia e di musica insieme ma poi un mese fa, complici alcune favorevoli coincidenze, decisi di cambiare location e programmare una tre-giorni in una località poco distante da me e fantastica nel suo splendore: il Mottarone. E così è nato il Mottarone Guitar Friends .

Good Times
di alecb | 18 settembre 2005 @ 13:53 da (Audio)

Good TimesInnamorarsi a 50 anni? Non è possibile...non ci avrei mai creduto.Ed è stato il classico "colpo di fulmine"! Che bella storia,ragazzi. Al colpo di fulmine non ho mai creduto:l'ho sempre ritenuto un discorso da ragazzini immaturi alla ricerca della ragazzina.Oppure un fragile pretesto da parte di adulti alla ricerca del sesso facile.Insomma, un camuffamento bello e buono per giustificare intenti ben lontani dall'amore vero. Eppure a me è successo! A Bolzano,in una tranquilla giornata accaldata di fine estate.....Proprio a me,testardo più che mai nel rifiutare un qualcosa che potesse spostarmi da una vita fatta di musica e di libertà assoluta. Ecco,in quel giorno mi sono innamorato di Petra....

1968, Hendrix, la Strato e il mondo in rivolta
di alecb | 15 giugno 2005 @ 23:14 da (Chitarra)

La guardo, prima di imbracciarla, la guardo sempre un po'... Non con gli occhi del feticista, non con gli occhi del musicista: la guardo con gli occhi di chi non sa e non vuole dimenticare le immagini che giungevano sugli schermi di quel televisore in bianco e nero. Immagini da quel lontano Vietnam dove migliaia di miei coetanei morivano straziati dilaniati in una guerra porca e senza regole. Immagini da quel lontano Messico dove centinaia di miei coetanei venivano massacrati trucidati nell'arco di poche ore da un esercito venduto al potere del despota. Vi parlerò di lei, della mia Strato del '68, ma anche dei tanti giovani eroi diversi nel colore della pelle ma accomunati alla fine da un unico colore, il rosso sangue e da un unico odore, l'odore di merda che emana un corpo dilaniato, aperto, straziato. La guardo sempre un po' perchè lei è Hendrix, lei è Voodoo Chile, lei è e rimarrà sempre la rivolta ed il fuoco che illuminò e scaldò quel non troppo lontano 1968. Poi la imbraccio con un po' di rabbia dentro e lei mi risponde con la stessa rabbia sconosciuta alle sorelle più anziane.

Lo sfogo della mia chitarra
di alecb | 23 aprile 2005 @ 11:35 da (Chitarra)

Lo sfogo della mia chitarraIeri, dopo anni di fedele ubbidienza e totale dedizione, la mia chitarra preferita, la Gibson 345, ha deciso di ribellarsi allo strapotere della cugina Les Paul e di quell'altra....sì la Strato (quella porca rovinafamiglie, come lei la chiama) e sfogandosi con me ha voluto rivendicare il ruolo primario ed essenziale suo e delle sue sorelle nella nascita del Rock, del Blues Elettrico, della Fusion e dell'Hard Rock. Ho registrato il suo sfogo e l'ho trascritto per voi.


Gli articoli più commentati
Keith Richards: "Sgt. Pepper's è un mucchio di spazzatura"
di alberto
Hendrix non si tocca (anche quando è scordato)
di alberto
La mia prima Stratocaster
di Baconevio
Dieci elettriche iconiche
di alberto
Supro JB Hutto: quanto vale la vetroresina?
di biggiorgione
Les Paul Junior 1957 vs 2007: sfida ad armi pari
di Burats
Lo Speaker
di svalvolman
Due centesimi (anche) per il volume
di Oliver
Pedali, alimentatori, una soluzione economica e un mistero risolto
di JoeManganese
Nello stile di Jimmie Vaughan
di redazione
Jack Broadbent, blues per le strade d'Europa
di Burats
Mani e manico
di GuitarTribu
La S@ponetta che conquista
di Andrea_98
Sempre più in basso
di EnricoSantacatterina
One Series: modulazioni programmabili e intercambiabili Source Audio
di redazione

Le vostre esibizioni
Acoustic Blues... evvai col pollicione!!
di pexfra Quando si prende l'acustica e il pollice comincia a spuntare al di sopra del...
Brian Moore I2000 VS Pentatonica
di riopalmieri Corde nuove, I2000 tirata a lucido e si è pronti per salire sul palco....
Test Blues Junior - Like A Rolling Stone (Sg)
di ClaudiaSella Un'improvvisazione libera è l'ideale per testare una nuova combinazione sonora...
Pearly Gates: California Moonrise
di Pearly Gates La luna all'orizzonte, il caldo appena spezzato dal venticello fresco della...
Ancora Mark Knopfler "Terminal of tribute to", my solo
di Ivan56 Ivan56 torna a dedicare un tributo allo storico chitarrista dei Dire Straits....

I vostri articoli
Supro JB Hutto: quanto vale la vetroresina? di biggiorgione
Il vintage è fatto di qualità liuteristica ma anche di storia. Un pezzo di vetroresina dall'aspetto avveniristico...
Lo Speaker di svalvolman
L'altoparlante giusto può esaltare il suono del tuo amplificatore così come quello sbagliato può rovinarlo,...
Tutto quello che avreste voluto sapere sui rumori di dedo
Sapersi muovere tra alimentatori, cablaggi e schermature è fondamentale per assicurarsi un rig performante e...
La mia prima Stratocaster di Baconevio
Un colpo di fortuna può portarti a casa la chitarra dei tuoi sogni per pochi soldi e fornirti un buon passatempo...
La S@ponetta che conquista di Andrea_98
Il nuovo plettro stampato di Steve Tommasi è arrivato. La Essetipicks S@ponetta si caratterizza per uno spessore...

Hot topics
Cosa provate quando i deejay dicono "io suono in quel tal locale" di Pearly Gates
...
Una Telecaster " importante " di valesyd
...
I prezzi ingiustificati dei pedalini di marca di JoeManganese
...
Ennesimo attacco di G.A.S. Xotic Sp compressor. di Pearly Gates
...
Salve avrei bisogno di supporto. Vorrei una d.i. ... di stratomane
...

I compleanni di oggi
corradobrunelli
tacadeloner
DrRaffy
musicpacman
jimmymigliore
ifrith88





Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964