VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Epiphone in Korina col Gibson Custom Shop
Epiphone in Korina col Gibson Custom Shop
di [user #116] - pubblicato il

Explorer e Flying V ricevono una struttura in Korina sullo stile dei rari esemplari introdotti nel 1958, con hardware ed elettronica di pregio a quattro mani col Gibson Custom Shop.
La serie Inspired By Gibson ha fatto più volte la felicità dei fanatici della tradizione americana meno propensi all’esborso necessario a portarsi a casa il brand e la produzione statunitense. Chitarre ispirate da vicino ai canoni più classici di casa Gibson raggiungono i negozi col marchio Epiphone e con l’accessibilità di prodotti orientali di fascia alta, per offrire dettagli selezionati a cifre più accessibili.
Epiphone collabora ora con il dipartimento Gibson Custom per un progetto esclusivo: riportare in vita le rare Explorer e Flying V in Korina di fine anni ’50.



A sottolineare la collaborazione col Custom Shop è il logo sul retro della paletta, che intreccia gli stemmi Epiphone e Gibson. La joint venture ha permesso di riproporre con una certa accuratezza stile e approccio dei pezzi originali, contando su un’elettronica di prima scelta e accorgimenti costruttivi di livello.

Epiphone in Korina col Gibson Custom Shop

La serie si rifà alle preziose edizioni del 1958 con legno di Korina, alternativa al più consueto mogano capace di regalare una gamma media altamente distintiva, con bassi a fuoco e vibrazioni generose. Epiphone lo usa per il body e anche per il manico, con innesto incollato a tenone lungo e profilo in linea con le misure di una Flying V del 1958. La tastiera è in alloro indiano, con 22 tasti tipo medium jumbo e capotasto GraphTech.

Epiphone in Korina col Gibson Custom Shop

Su entrambi gli strumenti l’hardware è dorato, dalle cover dei pickup al ponte ABR-1 fino alle meccaniche Epiphone Deluxe.

Sul top, un Gibson Burstbucker 2 e 3 rispettivamente per manico e ponte offrono una voce ruggente in saturazione ma anche dolce e calda sui clean.
Due volumi individuali permettono di regolare l’uscita dei pickup e un tono master ne governa la timbrica generale. Sotto la scocca, i potenziometri sono dei CTS e i toni fanno uso di un condensatore Mallory. Il selettore a tre posizioni mette infine sul piatto la garanzia del marchio Switchcraft.

Korina ed Explorer sono entrambe realizzate in finitura nuda, gloss in stile aged a valorizzare le venature del legno sottostante, con battipenna a scelta tra bianco e nero.
Una custodia rigida accompagna entrambi i modelli, visibili sul sito Epiphone con schede tecniche e foto dettagliate, qui la Korina Flying V 1958 e qui la Korina Explorer 1958.
chitarre elettriche epiphone explorer flying v korina ultime dal mercato
Link utili
Korina Flying V sul sito Epiphone
Korina Explorer sul sito Epiphone
Mostra commenti     29
Altro da leggere
Cory Wong in un Pack gratuito per le DAW Apple
Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024
SE CE 24 Standard Satin: la PRS più accessibile
Il Power Fuzz Wah di Cliff Burton è tornato
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
Marcus King al calcio d'inizio per i 50 anni di Taylor
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964