VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Grandi single-cut per fascia di prezzo
Grandi single-cut per fascia di prezzo
di [user #62015] - pubblicato il

Lo shape single-cut reso famoso dalla Gibson Les Paul è stato per anni il sogno proibito (economicamente parlando) di molti chitarristi, soprattutto alle prime armi. Oggi, con un mercato sempre più aperto all'entry level, è possibile scovare chitarre dal design simile davvero interessanti.

Al di là del suo sound caratteristico, la Les Paul ha sempre portato con sé un fascino tutt’ora inimitabile. Uno strumento sui generis, entrato nell’iconografia della musica accanto ai più grandi nomi della sei-corde. Dal blues all’hard rock, passando per le sponde più heavy e oscure del metal. Oltre la sua straordinaria reputazione, però, si pone un problema che accomuna diversi musicisti, non soltanto principianti: il prezzo. Negli ultimi tempi, le esigenze dei chitarristi sono state accolte di buon grado dai vari brand, capaci di soddisfarle con strumenti accessibili in grado di riproporre, almeno in parte, l’essenza single-cut.

Non solo entry level, però. Accanto a questo filone, infatti, si sono diffuse anche iterazioni che, pur riprendendone il design, cambiavano volutamente l’orientamento dello strumento, sfociando in chitarre single-cut con sonorità e feature più moderne o, addirittura, in strumenti del tutto nuovi, con un’anima propria e una storia tutta da scrivere. In un contesto tanto variegato, con l’imbarazzo della scelta pronto a colpire, si spera che questo approfondimento possa indirizzare il lettore verso la single-cut più adatta alle proprie necessità.

Grandi single-cut per fascia di prezzo

Harley Benton SC-450Plus GT Vintage Series
Nella storia di questo design, l’accoppiata con la caratteristica tinta Gold Top ha avuto un ruolo fondamentale. Moltissimi chitarristi tra i più influenti nel panorama contemporaneo e nelle generazioni passate hanno posseduto o posseggono una Les Paul Gold Top. Harley Benton propone, per un prezzo estremamente accessibile di 179 euro, una versione molto convincente di questo specifico esemplare. Con un battipenna color crema, retro natural, manopole a campana e meccaniche in stile Kluson, questa chitarra è un’ottima scelta per i chitarristi in cerca di uno strumento da portare in giro senza premure, non rinunciando a un’estetica accattivante e per chi, sin dal principio, vuole ripercorrere le orme dei suoi guitar hero partendo proprio dalla chitarra. Si segnala, inoltre, l’esistenza dello stesso modello anche nelle colorazioni Vintage Burst e Honey Burst.

Grandi single-cut per fascia di prezzo

Gretsch G5425 Jet Club Black
La Prova Regina del fatto che l’egemonia della Les Paul nel mondo delle single-cut è finita risiede nell’esistenza di modelli come la G5425 Jet di Gretsch. Questo strumento, dal look chiaramente vintage-inspired, offre timbriche in linea pur prestandosi con versatilità anche all’esplorazione di sonorità rock. Il rapporto qualità/prezzo di questa Gretsch è davvero competitivo, viste le finiture, i pickup Dual Coil a marchio omonimo in stile TV Jones e l’impatto generale a prima vista. Il battipenna perlato, il binding bianco su corpo e manico e i potenziometri cromati contribuiscono all’estetica hot-rod tipica delle Electromatic.

Grandi single-cut per fascia di prezzo

Epiphone Les Paul Classic
Chi non intende scendere troppo a compromessi con il nome sulla paletta e le forme della chitarra troverà nella Les Paul Classic di Epiphone un ottimo prodotto. Il marchio, di proprietà Gibson, propone una chitarra di ottima qualità, di produzione asiatica, con legni e tecniche costruttive simili alle sorelle maggiori. Epiphone offre la sua visione di ciò che una Les Paul è per antonomasia, pur mantenendo contenuti i costi.

PRS SE McCarty 594 Single Cut
Dalla sua presentazione, se ne parla - giustamente - moltissimo. Questa versione abbordabile del top di gamma PRS McCarty ne incarna l’attitudine, rappresentando la commistione perfetta tra vintage e moderno. Le linee sinuose e le colorazioni studiate ad arte ne fanno un prodotto degno di nota. Tra scelte stilistiche di qualità e ottimi materiali, questa McCarty offre un’esperienza PRS fedele nonostante i compromessi. Ancora una volta, si è di fronte a un esempio di proiezione contemporanea di un design storico, anche se Paul Reed Smith sta arricchendo sempre di più la sua eredità, avendo trovato posto in relativamente pochi anni nel Gota dei grandi marchi della chitarra.

Grandi single-cut per fascia di prezzo

Gibson Les Paul Tribute
Salendo ancora leggermente col prezzo, ecco apparire la proposta entry level di casa Gibson. La Les Paul Tribute è una chitarra che, a parità di finiture, ha ben poco da invidiare alle Les Paul di fascia più alta. Un’autentica Gibson in tutto e per tutto, verniciata con un sottile strato alla nitrocellulosa ed equipaggiata con gli ormai consueti 490R e 490T. Questa Les Paul Made In USA è nata come vero e proprio omaggio ai design più storici. Ecco, quindi, sparire coil split ed elettroniche particolari in favore di un layout pulito, adagiato in un body in mogano con manico in acero e tastiera in palissandro. Visto l’andamento dei listini Gibson, la Tribute offre un’alternativa di livello a coloro che, non sentendo il bisogno di avere sulla propria chitarra binding curati nel minimo dettaglio e top in acero ricercati, preferiscono ripiegare su una chitarra capace di restituire un feeling raw tanto peculiare quanto, talvolta, desiderato su un tipo di strumento, generalmente, non avvezzo a questi canoni.

Gibson Les Paul Custom
L’ammiraglia di tutte le Gibson. La Les Paul Custom ha fatto sognare dozzine di chitarristi ed è stata una delle penne più affilate con cui è stata scritta la storia del rock. Pur essendoci stati dei cambiamenti dalla metà degli anni ’50 - quando venne prodotta per la prima volta - a oggi, la Les Paul Custom continua a preservare la sua identità unica. I 490R e 498T con cui è equipaggiata conferiscono suoni simili ai PAF originali, mentre la tastiera in ebano e le finiture, nera o in Alpine White, risultano inconfondibilmente eleganti. Si tratta dell’epitome del mondo Les Paul: uno strumento dotato di un fascino inestimabile, di cui godere nota dopo nota.
chitarre elettriche custom epiphone gibson gretsch harley benton les paul prs single cut se
Link utili
Harley Benton SC-450Plus GT su Thomann
Gibson Les Paul Tribute
Mostra commenti     18
Altro da leggere
SE CE 24 Standard Satin: la PRS più accessibile
Brian May per Gibson: una Red Special senza precedenti è all’orizzonte?
The Vintage Gibson Summit: un giorno dedicato alla storia del marchio americano
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
La Gretsch Broadkaster di John Gourley in video
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964