CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
PRS porta il piezo della Hollowbody nella serie SE
PRS porta il piezo della Hollowbody nella serie SE
di [user #116] - pubblicato il

Il piezo in formato hollowbody, in congiunzione con un’elettronica magnetica da chitarra elettrica tradizionale, conquista la gamma Student Edition dedicata ai più giovani.
La Hollowbody PRS con pickup piezoelettrico integrato approda nella serie SE per portare anche ai musicisti più giovani e agli studenti la flessibilità di uno strumento elettrico in piena regola con in più l’espressività di una voce acustica.

La SE Hollowbody II Piezo fa seguito al sostanzioso ampliamento della collezione Student Edition avvenuto all’inizio del 2020 con la SE Hollowbody Standard, con cassa interamente in mogano, e con la SE Hollowbody II, distinta dalla presenza di top e fondo in acero con impiallacciatura fiammata.

Della Hollowbody II, il modello Piezo richiama struttura e materiali. Le fasce sono in mogano, con un top e un fondo in acero su cui è applicato uno strato superficiale fiammato per un’estetica più ricercata senza pesare eccessivamente sul prezzo finale.
Il manico incollato è in mogano, con profilo Wide Fat e tastiera in ebano con i convenzionali 22 fret su 25 pollici di diapason. I segnatasti a uccello sono ormai considerati uno standard anche sulle orientali della serie SE.

PRS porta il piezo della Hollowbody nella serie SE

Sul top, leggero e risonante grazie alle due buche a effe, sono presenti due pickup humbucker 85/15 S.
Il piezo si nasconde all’interno del ponte fisso, con sellette regolabili individualmente e con un singolo sensore all’interno di ognuna, per evitare interazioni e interferenze tra le vibrazioni delle corde.
Il tutto è regolato attraverso un circuito immediato e intuitivo. La parte magnetica dei due humbucker è collegata a un tradizionale selettore a tre posizioni con volume e tono master. Il piezo ha un potenziometro extra per dosarne il volume nel mix finale.

PRS porta il piezo della Hollowbody nella serie SE

In basso, compaiono due uscite separate. Quando sono utilizzate singolarmente, una permette di prelevare il segnale dell’intero strumento con la somma di pickup magnetici e piezo mentre l’altra riceve il segnale dei pickup magnetici da soli, scelta in contrapposizione a quella effettuata con la Hollowbody Piezo presente nella gamma americana Core, dove l’uscita addizionale trasporta il segnale del piezo. Quando sono utilizzate entrambe, un’uscita trasporta il solo segnale dei pickup magnetici e l’altra quello del solo piezo.

Un video approfondito guida l’utente alla scoperta delle sonorità piezo e magnetiche della SE Hollowbody II Piezo.



Sul sito ufficiale è possibile vedere più da vicino la SE Hollowbody II Piezo a questo link. In Italia, le chitarre PRS sono disponibili con la distribuzione di Algam Eko.
chitarre semiacustiche hollowbody ii piezo prs se
Link utili
Le PRS SE del 2020
La SE Hollowbody II Piezo sul sito PRS
Sito del distributore Algam Eko
Nascondi commenti     8
Loggati per commentare

di fattore k [user #8261]
commento del 26/06/2020 ore 11:58:11
La trovo una chitarra davvero interessante. Ho pensato spesso ad una via di mezzo tra il mondo acustico e quello elettrico. Vorrei testarla dal vivo per capire se la resa del piezo su un valvolare è davvero buona come sembra.
Rispondi
di Zenzero [user #36862]
commento del 26/06/2020 ore 13:48:23
No, nel video te lo fanno sembrare qualcosa di accettabile, nella realtà è molto diverso; anche perché il segnale del piezo è elevato e fanno inevitabilmente distorcere il suono acustico (in modo sgradevole) riprodotto dalle valvole
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 26/06/2020 ore 20:27:44
ho esperienza con una chitarra yamaha molto meno pregiata di tale prs .. dipende dagli ampli e dalle regolazioni dell'ampli.. se l'ampli è settato pulito con regolazioni di tono non estreme l'acustico, spesso, esce decente. Per esempio a me suona bene con i vox sia economici sia l'ac30.
Con alcuni transistor.. direi perfino entusiasmante.. Roland JC, vox pathfinder ecc ..


in ogni caso, anche quando la parte "acustica" non suonasse bene, un pochino di piezo mixato insieme ai magnetici è interessante. Anche quando è basso incrementa l'attacco e l'intellegibilità delle note..
Rispondi
di Paul74 [user #53998]
commento del 26/06/2020 ore 16:00:01
Ho avuto una Cort praticamente identica. Allora dico che il piezo fa cacare già su una acustica, figuriamoci su una elettrica così...poco da fare. Certo qualcosa senza pretese, se non vuoi/puoi portarti una acustica decente, la tiri fuori. Ma è sempre un grosso compromesso.
E ovviamente il piezo lo devi far uscire da un sistema acustico dedicato, non puoi pensare di uscire dal valvolare, dai. Al massimo ci puoi mettere giusto una punta, oltre al suono del pickup, se esci col cavo unico.
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 26/06/2020 ore 17:02:46
follie. i piezo si guastano molto facilmente e hanno un segnale poco bilanciato. personalmente penso che o un piezo è un capolavoro di liuteria oppure risulterà poco più di un giocattolo
Rispondi
di Robland [user #53772]
commento del 27/06/2020 ore 10:56:2
Ho avuto il piezo sulla Music Man Majesty John Petrucci. Ovviamente non somiglia a una chitarra acustica, quindi non ci si illuda. E tuttavia, se uno non cerca illusioni, la cosa è davvero interessante perché il piezo offre altre opzioni di suono che rendono la chitarra che ne è dotata ancora più versatile. Avere una sonorità che vira verso l'acustico non è banale su una chitarra... elettrica.
Si tenga anche conto che la PRS americana col piezo può costare anche 5.000 euro quindi il suo inserimento nella linea SE è molto interessante per chi vuole averla ma non può arrivare a cifre così astronomiche.
Rispondi
di fattore k [user #8261]
commento del 27/06/2020 ore 18:33:00
L'aspetto che mi pare interessante è proprio la possibilità di esplorare la terra di mezzo tra elettrico ed acustico. Anche io non apprezzo molto il piezo infatti vorrei dotare la mia acustica di un sistema misto magnetico/condensatore al posto del peizo, ma sulla elettrica almeno su questa elettrica mi pare interessantee ad un prezzo abbordabil rispetto alla versione americana. Vorrei provarla sul campo..
Rispondi
di Jumpy [user #1050]
commento del 29/06/2020 ore 16:15:5
I suoni più interessanti mi sembran quelli che tira fuori miscelando il piezo col pickup al manico.
Usare il piezo da solo, su uno strumento del genere, non ha molto senso, al di là dei limiti (ho una classica amplificata con piezo, per far uscire un suono accettabile serve comunque un equalizzatore oltre a quello interno), molti modeler già da alcuni anni offrono la simulazione del piezo su una chitarra elettrica... tanto vale usare quelli.
Rispondi
Altro da leggere
Starfire I-12: la Guild a 12 corde più economica di sempre
La GAS colpisce ancora: Harley Benton Big Tone Trem Orange
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Cinque LP-style che devi provare
Starfire I Jet90: P90 più che mai
Junior Jet P90 e due Center Block rinnovano le Gretsch Streamliner
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica
PianoVision: impara il piano nel metaverso
Gibson vince su Dean: la Flying V non è uno shape generico
La chitarra torna protagonista con “Kill or be killed” dei Muse
Ecco le Fender dei Minions: prezzi a partire da 48mila dollari
Paul Gilbert: “Perché modificare una chitarra perfetta? Per farla s...
Guitar hero: la mia Top10
Il viaggio infinito e la Top5 dei desideri
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964